breaking news

Gallico Catona in semifinale di Coppa Italia, battuto di misura un bel Bocale ADMO

Gallico Catona in semifinale di Coppa Italia, battuto di misura un bel Bocale ADMO
Dilettanti
08/11/2017 21:09 | A cura di Domenico Geria
Emozioni concentrate nel primo quarto d'ora della ripresa: Cormaci sblocca l'incontro, poi è botta e risposta dal dischetto tra Laurendi e Macchia; rossoblù qualificati, applausi per i biancorossi

COPPA ITALIA DILETTANTI, ritorno dei quarti di finale

Gallico Catona-Bocale ADMO 2-1

Gallico – Missione compiuta per il Gallico Catona, il quale bissa il successo dell’andata contro il Bocale ADMO e accede alle semifinali della Coppa Italia Dilettanti, dove si troverà ad affrontare il Locri. La formazione di mister Misiti, forte del vantaggio accumulato nei primi 90′, viene messa in difficoltà per la tutta la prima frazione dai biancorossi, giunti al “Lo Presti” in emergenza, ma determinati a vender cara la pelle e giocarsi le residue chance di rimontare tre reti ai rossoblù.

Laface sorprende tutti con un nuovo schieramento offensivo, un 3-5-2 che ha nei suoi cursori esterni, Parrello e Fava, due preziose armi di spinta e copertura; dal canto suo, Misiti schiera in gran parte la formazione tipo, compresa la coppia centrale di difesa composta da Faye e Marcianò, opposta al duo Carbone-Gatto. Proprio l’attaccante classe 2001 del Bocale, a segno nella gara di andata, si rende pericoloso al 4′ con uno slalom che fa ammattire i difensori avversari, fino al sinistro da buona posizione che trova la respinta di Grillo. La propulsione iniziale degli ospiti è lucida e penetrante, in particolare sulla corsia mancina dove Fava è in gran giornata; al 6′, proprio su una sua iniziativa, Gatto arriva sul fondo e crossa, Carbone non arriva per un soffio su un pallone leggermente lungo. Al 12′ corner di Foti e incornata di Laurendi, ancora Grillo blocca. C’è solo una squadra in campo ed è il Bocale, mentre i padroni di casa si limitano a difendere, rischiando però sulle iniziative di Gatto e Fava in particolare; in attacco invece non trovano sbocchi le combinazioni offensive tra Ferrato, Macchia e un sempre temibile Gottuso, fermati dall’attenta difesa a tre biancorossa. L’unico intervento del portiere ospite Fosso di tutta la prima frazione nasce quasi fortuitamente, con un rinvio di un difensore rimpallato con forza da Macchia; la palla schizza verso la porta e Fosso compie un intervento d’istinto facendosi trovare pronto. Le azioni davvero pericolose iniziano a scarseggiare, il forcing del Bocale viene arginato con sempre maggiore tempestività, mentre la costruzione della manovra rossoblù viene spenta spesso sul nascere da Guerrisi e gli altri del reparto mediano di mister Laface.

Dopo un primo tempo chiuso a reti bianche, con le poche emozioni concentrate nel primo quarto d’ora, la ripresa offre invece maggiori colpi di scena, anche questi pero compresi tra il 2′ e il 14′. Non sono trascorsi due giri di lancette dalla ripresa del gioco che il Gallico Catona passa: un rimpallo favorisce lo scatto di Antonino Cormaci, che si presenta in area di rigore e trafigge Fosso con un preciso diagonale. Proteste da parte del Bocale a causa della bandierina del guardalinee alzata nella circostanza per la presenza di un compagno di Cormaci in offside, verso il Gallico-Catona-Bocale-ADMO-2-1-Rigore-Laurendiquale la sfera era destinata; il calciatore tuttavia, disinteressandosi del pallone, ha permesso all’azione di proseguire, anche se la difesa biancorossa, nel vedere la bandierina alzata, si era fermata. Un errore di ingenuità, come lo stesso mister Laface ha poi detto a fine gara. Al 10′ il Bocale trova il pareggio su calcio di rigore procurato da Fava e trasformato da Totò Laurendi (a sinistra), il quale spiazza Grillo. La parità dura però altri 4′: l’arbitro assegna un nuovo penalty, stavolta per i locali, e Vito Macchia (nell’immagine principale) batte Fosso. Libri, ex di turno, in campo da pochi minuti si rende pericoloso al 18′: dopo aver recuperato un pallone sulla tre quarti, calcia un sinistro a giro che ancora il portiere rossoblù disinnesca. Le sostituzioni mescolano le carte, generando anche un po’ di confusione in campo; il gioco latita, azioni degne di nota, da una parte e dall’altra, se ne contano ben poche, eccetto alcune mischie in area di rigore. La migliore occasione della mezz’ora finale arriva in pieno recupero ed è per gli ospiti che sfiorano il pari: 92′, il giovane Cuccio tenta di risolvere una mischia calciando a botta sicura ma trovando l’opposizione di un difensore; la sfera s’impenna e ricade sulla testa dello stesso attaccante biancorosso, ma la sua girata non ha forza sufficiente e Grillo evita la rete.

Il cammino in coppa del Gallico Catona prosegue e giunge al penultimo atto; si ferma invece il Bocale, al quale va l’onore delle armi per entrambe le sfide giocate in questo turno.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Reggina, attaccanti integralmente a segno
Reggina

Reggina, attaccanti integralmente a segno

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La gara persa dalla Reggina a Matera, nei sedicesimi della Coppa Italia di Serie C, ha visto andare in rete Claudio Sparacello e Christian Silenzi. La rete dell’ex Trapani, inoltre, risulta importante a livello statistico...
Reggina, rientra Laezza: amaranto a caccia della solidità perduta
Reggina

Reggina, rientra Laezza: amaranto a caccia della solidità perduta

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Dopo le due giornate di squalifica rimediate nel corso della trasferta di Caserta, contro il Bisceglie rientrerà Giuliano Laezza. Il rientro del difensore amaranto, utilizzato da esterno nelle prime uscite stagionali e poi...
Reggina, contro il Bisceglie iniziativa in favore del pubblico femminile: biglietti a 1€
Reggina

Reggina, contro il Bisceglie iniziativa in favore del pubblico femminile: biglietti a 1€

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
In campo per il sociale. La Lega Pro ed i suoi club aderiscono alla Giornata Internazionale contro la violenza alle donne (25 novembre), proclamata dall’ONU nel 1999, che si celebra in tutto il mondo. Dal 24 al 27 novembre,...
Locri-Siderno, vorrei incontrarVi fra cent’anni…
Dilettanti

Locri-Siderno, vorrei incontrarVi fra cent’anni…

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Vorrei incontrarVi fra cent’anni. Locri e Siderno, Siderno e Locri. In vetta al massimo torneo dilettantistico regionale, pronte a darsi battaglia – sportivamente parlando – su ogni centimetro dello stadio...
Reggina, il cammino amaranto fino a febbraio: torna la “cara vecchia domenica”, a Cosenza in notturna
Reggina

Reggina, il cammino amaranto fino a febbraio: torna la “cara vecchia domenica”, a Cosenza in notturna

22/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il girone meridionale di serie C, dalla diciassettesima alla ventisettesima giornata andrà in scena prevalentemente la domenica. A tale cambiamento, faranno eccezione solo i turni “natalizi”, previsti il 23 ed il 30...