breaking news

Reggina, troppe critiche ma questa squadra deve salvarsi!

Reggina, troppe critiche ma questa squadra deve salvarsi!
Reggina
11/10/2017 11:00 | A cura di Matteo Occhiuto
L'obiettivo degli amaranto è restare in C. Non un lusso, certamente, ma una categoria consona con le attuali possibilità economiche di Reggio Calabria

Due sconfitte. Arrivate in appena cinque giorni, ma sufficienti a far piovere un marasma di critiche sulla testa di Maurizi e dei giocatori della Reggina. Alcune, probabilmente, veramente ingenerose. In primis, perchè i due ko sono arrivati con squadre -senza mitizzare nessuno- semplicemente più forti.IMG_6349 copia (FILEminimizer)

Sia il Cosenza -nonostante i lupi annaspino- ma soprattutto il Trapani, infatti, sono state costruite con fior di quattrini, puntando quantomeno a finire nei primi cinque posti. Paradossale, semplicemente, pensare che la compagine di Maurizi non possa perdere contro simili avversari, per quanto possa non piacere sentirselo dire.

A tal proposito, il tifoso amaranto può scegliere di condividere o meno la filosofia di gestione del club. Puntare ad una semplice salvezza, con l’obiettivo di onorare tutte le spettanze economiche, è lo slogan dei piani alti di Via Petrara fin dal ritorno, nell’agosto dello scorso anno, nel professionismo. Potrà anche essere poco ambizioso, potrà non richiamare il grande pubblico al “Granillo”, potrà non entusiasmare: al momento, la realtà della città Reggio Calabria permette di poter puntare a tali traguardi. E ben venga, in tal senso, che almeno questi vi siano: spostando lo sguardo un pò più in là, appena oltre lo Stretto, si trova un Messina penultimo in Serie D, il cui neopresidente Sciotto ha deciso di abbandonare la baracca.

IMG_6356_1 (FILEminimizer)Riprendendo il discorso relativo ai risultati ottenuti da De Francesco e compagni, la classifica recita che la Reggina, in otto giornate, abbia conquistato nove punti, occupando la decima posizione insieme al Rende. Affrontando, peraltro, squadre come Matera, Cosenza, Trapani e Catanzaro e giocando solamente tre match fra le mura amiche. Privata, in aggiunta, di elementi attualmente imprescindibili, poiché insostituibili, per lo scacchiere del tecnico di Colleferro. Difficile dunque, senza Bianchimano, Tulissi e Di Livio, far meglio, affrontando simili avversari e giocando sette partite in 31 giorni – media di una ogni 4 giorni circa.IMG_5888 copia (FILEminimizer)

Per cui, oggettivamente, servirebbe un pizzico di equilibrio nei giudizi. A tutti, noi in primis, piacerebbe vedere una Reggina battagliare con Lecce e Catania per la Serie B. Ma, oggi, la realtà racconta di una società che sgomita per mantenere a Reggio Calabria la Serie C. E, quindi, tale scenario, va accettato. Anche a malincuore. Senza disperarsi se, anche quest’anno ci si dovrà accontentare di una salvezza alla terzultima o penultima giornata. Perchè, è bene fissare tale concetto indelebilmente, questa Reggina deve pensare in primis a salvarsi. 

Matteo Occhiuto
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Granillo, il ricordo del Sindaco e della figlia Maria Stella: “Ha amato questa città…”
Reggina

Granillo, il ricordo del Sindaco e della figlia Maria Stella: “Ha amato questa città…”

13/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Oreste Granillo non fu solo il Presidente della Reggina per 17 lunghissimi anni. Oreste Granillo ha rappresentato tantissimo per lo sport reggino e calabrese, lasciando tracce incancellabili anche in ambito politico. Delegato del...
Causio e la Reggina: “Granillo straordinario, ma quella trattativa la sbloccò Segato”
Reggina

Causio e la Reggina: “Granillo straordinario, ma quella trattativa la sbloccò Segato”

12/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Che il talento di quel ragazzo di soli 19 anni fosse cristallino, a Reggio Calabria se n’erano accorti un pò tutti. In pochi, forse nemmeno lui, avrebbero pensato che quella giovanissima ala, così elegante da meritarsi...
L’amarcord di Regalia: “La Reggina 73/74 vittima di una combine. Granillo uomo straordinario”
Reggina

L’amarcord di Regalia: “La Reggina 73/74 vittima di una combine. Granillo uomo straordinario”

12/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Nell’estate del 1974 Carlo Regalia ha da poco compiuto 40 anni, quando entra in contatto con Oreste Granillo per guidare la compagine dello Stretto. Ospite della kermesse dedicata all’indimenticabile ex patron...
Reggina, Praticò: “Granillo mi ha insegnato tanto, lo porto nel cuore…”
Reggina

Reggina, Praticò: “Granillo mi ha insegnato tanto, lo porto nel cuore…”

12/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
“Oreste Granillo è un uomo che mi ha insegnato tanto, porterò sempre nel cuore lui ed i suoi insegnamenti”. Così il Presidente della Reggina Mimmo Praticò, nel ricordare l’indimenticabile patron della...
Primo Premio Oreste Granillo, un tuffo al cuore nel nome della storia
Reggina

Primo Premio Oreste Granillo, un tuffo al cuore nel nome della storia

12/12/2017 | A cura di Ferdinando Ielasi
Un omaggio a chi resta sempre lì, immortale, scolpito nella memoria non solo del popolo amaranto, ma di una intera città. Il Primo Premio Sportivo Oreste Granillo, ideato dal collega Maurizio Insardà, ha regalato emozioni...