breaking news

Viola, inizia bene il 2017: battuta Agropoli

Viola, inizia bene il 2017: battuta Agropoli
Viola
07/01/2017 11:39 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La Viola si impone su Agropoli per 81-62: tabellino e commento della gara

Viola Reggio Calabria-Basket Agropoli 81-62

Reggio Calabria: Caroti 18, Mazic 2, Legion 22, Lupusor 10, Radic 15, Micevic 7, Babilodze 5, Taflaj 2, Guariglia, Fabi, Guaccio, Marulli. All. Paternoster

Agropoli: Taylor 20, Romeo 2, Turel 17, Molinaro, Langford 19, Santolamazza 2, Carenza 2, Contento, Lucarelli, Marra, Amanti. All. Finelli

(21-16) (21-17) (17-18) (22-11)

Arbitri: Perciavalle di Torino, Gagno di Spresiano (TV) e Maschietto di Treviso.

Niente carbone sotto la calza della befana per la Viola Reggio Calabria: i neroarancio si impongono su Agropoli per 81-62 grazie ad una prestazione di orgoglio e di carattere ed iniziano il nuovo anno nel miglior modo possibile. I campani, trascinati dalle giocate degli americani Taylor e Langford, rincorrono per tutto il match per poi cadere definitivamente solo nell’ultima frazione. Per la Viola, solita prova maiuscola di Alex Legion, il quale non si è fatto minimamente influenzare dalle insistenti voci di mercato degli ultimi giorni ed ha fornito una prestazione da 22 punti e 6 assist. Premio di MVP del match da condividere sicuramente col giovanissimo playmaker Lorenzo Caroti, assoluto leader emotivo di questa squadra, i cui 18 punti messi a referto stasera, valgono per lui il massimo stagionale.

Quintetto inedito per coach Paternoster, con Mazic al posto dell’infortunato Fabi e Ion Lupusor reinserito nello starting five dopo diverse settimane. Partenza soft per entrambe le squadre, con le difese che per il momento sembrano prevalere sugli attacchi. Ed è proprio Armin Mazic a mettersi in evidenza tra le fila neroarancio grazie a due stoppate roboanti che fanno esplodere il pubblico di casa e permettono alla Viola di sbloccarsi e trovare la via del canestro con maggiore intraprendenza con Legion e Radic sugli scudi. I neroarancio si chiudono magistralmente in difesa lasciando praticamente pochissimi spazi agli avversari e raggiungono al 5′ la doppia cifra di vantaggio. Agropoli si sveglia dal torpore iniziale e riesce a colpire dalla distanza con l’americano Taylor e torna in partita grazie ad un parziale di 5-0. La Viola perde quella fluidità offensiva che aveva contraddistinto la prima metà di quarto e spreca un pò troppo. Il quarto si chiude sul punteggio di 21-16.

Match che in avvio di secondo quarto si assesta sul filo dell’equilibrio, con canestri da entrambi i fronti. La zona di Paternoster permette comunque alla Viola di non subire canestri facili e di punire prontamente in contropiede. Al 18′ si registra il massimo vantaggio neroarancio sul più 12 grazie ad un parziale di 7-0 firmato Legion, Lupusor e Radic e coach Finelli è costretto a chiamare time out per rivedere un pò i suoi schemi difensivi. Ion Lupusor è l’ assoluto protagonista di questa fase del match grazie a due preziosissimi rimbalzi offensivi, uno dei quali produce la tripla di Caroti, e ad un’intensità difeniva mai mostrata fino ad oggi. Agropoli di contro è tenuta a galla dalle triple di un positivo Turel e del solito Taylor. Si va all’intervallo sul punteggio di 42-33.

Rientro sul parquet un pò in sordina per i neroarancio che soffrono la difesa asfissiante ed i canestri di Mirko Turel, in assoluto il migliore dei suoi, il quale riesce per il momento a limitare l’efficacia offensiva di Legion . Paternoster chiama sapientemente time out ed ecco servito un nuovo parziale di 7-0, frutto dei canestri di Micevic, Mazic e della tripla dell’indomabile Caroti. Langford si sveglia e batte un copo per i suoi con due triple che come al solito riavvicinano i campani. Bene per la Viola l’ingresso in campo del giovane georgiano Babilodze, arrivato come Mazic a campionato in corso ma già inserito nelle rotazioni di coach Paternoster. Quarto che si chiude sul 59-51 e ultimo frazione che si preannuncia molto interessante.

Viola arrembante alla ripresa dei giochi con un Caroti da favola, autore della solita prestazione tutta grinta e cuore, supportato da un Legion comunque sempre decisivo. Agropoli prova come sempre a resistere e rientrare ma l’ultimo parziale neroarancio è quello decisivo. Gli uomini di coach Paternoster hanno la partita in pugno e i campani cadono definitivamente sotto le triple della premiata ditta Caroti-Legion. La partita termina 81-62 e i neroarancio riescono anche nell’impresa di ribaltare la differenza canestri di più 13 in favore di Agropoli maturata nella partita di andata.

Marco Iurato

Simone Bellantone

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Siderno, Giovinazzo saluta: “Stagione da ricordare, grazie di tutto…”
Dilettanti

Siderno, Giovinazzo saluta: “Stagione da ricordare, grazie di tutto…”

22/06/2017 | A cura di Filippo Mazzù
Diciassette marcature e un’annata da autentico protagonista: Diego Giovinazzo ha trascinato a suon di gol e prestazioni di spessore il Siderno alla salvezza, nonostante il raggiungimento della stessa non sia stato così...
Bocale ADMO, Vincenzo Borgia è il nuovo allenatore dei portieri
Dilettanti

Bocale ADMO, Vincenzo Borgia è il nuovo allenatore dei portieri

22/06/2017 | A cura di Domenico Geria
Un nuovo rinforzo per lo staff tecnico del Bocale ADMO è stato annunciato sul sito ufficiale della società; si tratta di Vincenzo Borgia, il quale assumerà il ruolo di allenatore dei portieri, lui che con il numero Uno...
Misiti a Rnp: “Mi attengo al patto di riservatezza”
Lega Pro

Misiti a Rnp: “Mi attengo al patto di riservatezza”

21/06/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
  “C’è un patto di riservatezza annunciato dalla società riguardo il quale fin da subito comunico che intendo attenermi rispettosamente e scrupolosamente, dalla mia bocca dunque non uscirà nessuna notizia...
La Reggina non smentisce le trattative: “Agiremo con patti di riservatezza”
Lega Pro

La Reggina non smentisce le trattative: “Agiremo con patti di riservatezza”

21/06/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La Reggina non smentisce le voci circolate in queste ultime ore circa l’interessamento di una multinazionale a rilevare il pacchetto societario, ma sceglie di agire, in vista di possibili trattative, attraverso...
Locri-Ferraro, fine della corsa: “Scelta difficile, verso il tecnico stima e riconoscenza”
Dilettanti

Locri-Ferraro, fine della corsa: “Scelta difficile, verso il tecnico stima e riconoscenza”

21/06/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Non sarà Francesco Ferraro, a guidare il Locri edizione 2017/2018. A darne notizia è stato lo stesso club jonico, attraverso un comunicato sulla propria pagina ufficiale facebook. “Ci dispiace comunicarvi- si legge- che...