breaking news

Coppa Italia Dilettanti, il Bocale batte di misura il Melito e passa il turno

Coppa Italia Dilettanti, il Bocale batte di misura il Melito e passa il turno
Dilettanti
04/09/2022 22:01 | A cura di Domenico Geria
Il gol del 2003 Candito, ex di turno, consente ai biancorossi di vincere il girone a punteggio pieno

Dal sito ufficiale del Bocale ADMO

Il Bocale ADMO ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo nel debutto stagionale tra le mura amiche dello stadio “Pellicanò”, nel match contro il Melito valido per la terza giornata del Girone 16 di Coppa Italia Dilettanti.

Non è stato facile ottenere l’intera posta in palio e per tutta una serie di motivi. In primis l’avversario, un Melito combattivo che per 90′ ha esercitato un pressing costante e molto alto, indirizzato a bloccare sul nascere la manovra biancorossa. Vanno messi in conto la preparazione atletica e i carichi di lavoro, che soprattutto con il forte caldo di questa domenica 4 settembre, hanno pesato parecchio sulle gambe dei calciatori di entrambe le squadre. Infine le indisponibilità, con le assenze di Araniti, Buda, e Tringali, che hanno costretto mister Laface a far giocare Megale al centro della difesa con Triolo, senza dimenticare Neri e Sapone, quest’ultimo non al meglio della condizione e partito dalla panchina. Esordio dal primo minuto per Caldentey in coppia a centrocampo con Arigò, Escudero in attacco insieme a Zampaglione e per l’ex di turno, Candito, schierato esterno alto a sinistra ad avere a che fare con un ex biancorosso, Antonio Perla (in campo anche il centrale di difesa Filippo Mangiola, passato da Bocale qualche anno fa). A completare la formazione iniziale: Marino tra i pali, Isabella e Manganaro terzini e Lentini esterno a destra.

Ritmi blandi fin dal calcio d’inizio, il Melito prova con il pressing a far alzare i giri del match ma il Bocale gestisce senza strafare, palesando tutto il peso del lavoro atletico svolto in quasi un mese di preparazione. Gli ospiti provano a sorprendere la difesa biancorossa con insidiose verticalizzazioni e su una di queste, al quarto d’ora, Monterosso calcia in diagonale, squillo che Marino blocca senza insidie. Al 20′ Zampaglione è costretto a lasciare il campo, Sapone prende il suo posto e la fascia da capitano passa sul braccio di Manganaro. Dopo il cooling break di metà tempo, Laface inverte gli esterni alti, trovando il grimaldello necessario per aprire la difesa gialloblu. Al 27′ Arigò pesca largo a destra Candito, il quale penetra in area e prova un diagonale che sfiora il palo lontano, ma il gol dell’ex è solo rimandato. Al 34′ su corner di Isabella, Caldentey sfrutta i propri centimetri per lo stacco di testa, palla alta di poco. Al 38′ Sapone lavora un buon pallone e lancia sulla corsa Lentini, il quale resiste alla carica di due difensori, arriva quasi sul fondo e serve un cross basso e tagliato che viene raccolto il maniera vincente da Gabriele Candito, il quale insacca la rete del vantaggio, il suo primo gol con il Bocale segnato all’esordio e proprio contro i suoi vecchi compagni. Il Melito prova a reagire per raggiungere il pari prima del riposo e nel primo dei tre minuti di recupero, Romeo calcia dal limite costringendo Marino a distendere per intero i suoi due metri per togliere il pallone dall’angolo basso. Il primo tempo si chiude con il Bocale avanti.

In avvio di ripresa mister Laface presenta subito due novità: al posto di Lentini c’è Benedetto, il quale ha saltato parte della preparazione per problemi di salute, con l’avanzamento di Isabella a centrocampo; debutto per l’ultimo arrivato Sottilotta che prende il posto dello sfortunato Escudero, vittima nel primo tempo di un incidente di gioco che gli ha causato una copiosa epistassi. L’avvio di ripresa è incoraggiante e il Bocale sfiora due volte il raddoppio nei primi cinque minuti: prima è Manganaro a giostrare con maestria sulla sinistra e a scaricare infine per Sapone, il cui diagonale sibila sul fondo di poco; subito dopo arriva la chance per Sottilotta, il suo destro al volo di mezzo esterno prende un effetto ad uscire che fa terminare la sfera a lato. Al 20′ l’ex attaccante del Gallico Catona il gol lo trova con una girata di testa, su perfetta imbeccata di Isabella, ma la bandierina dell’assistente smorza gli entusiasmi. Il Melito si affaccia dalle parti di Marino ancora con Monterosso che dal limite non ci mette la giusta forza. Candito lascia il campo tra gli applausi di entrambe le tifoserie, sostituito da Coppola; applausi generali anche al 31′ quando tra i gialloblu entra in campo Peppe Foti. Al 34′ Romeo, il migliore tra i suoi, ci prova nu0vamente dalla distanza, una botta che termina non lontano dall’incrocio dei pali. Subito dopo mister Laface opera l’ultima sostituzione concedendo i meritati applausi anche a Manganaro, sostituito da Cento, con fascia da capitano che passa sul braccio di Marino. Il finale di partita è figlio della stanchezza e del caldo opprimente e la partita scivola via fino al 94′ senza ulteriori sussulti.

Il Bocale vince il Girone 16 con 6 punti, davanti all’Archi a quota 3 e al Melito, ultimo a zero. Agli ottavi di finale, i biancorossi se la vedranno con la Reggiomediterranea, sfida diventata ormai una classica in Coppa Italia.

BOCALE ADMO-MELITO 1-0 – Il tabellino

Bocale ADMO: Marino, Isabella, Manganaro (34’st Cento), Caldentey, Triolo, Megale, Zampaglione (21’pt Sapone), Candito (26’st Coppola), Escudero (1’st Sottilotta), Arigò, Lentini (1’st Benedetto). A disposizione: Anghelone, L. Romeo, Focà, Chirico. All. Laface.
Melito: Larizza, Perla, Ant. Martino, Mangiola, Zahni (44’st Tripodi), Cartisano (22’st Logozzo), P. Romeo, Paviglianiti, Liotta (14’st Ann. Martino), Obinna, Monterosso (31’st Foti). A disposizione: Micheletta, F. Iachino, G. Iachino, Marin. All. Cormaci (squalificato).
Arbitro: Branca di Reggio Calabria; Varamo di Taurianova, Grimaldi di Reggio Calabria.
Marcatore: 38’pt Candito.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Eccellenza, spettacolo nell’anticipo: pirotecnico pari tra Reggiomediterranea e Brancaleone
Dilettanti

Eccellenza, spettacolo nell’anticipo: pirotecnico pari tra Reggiomediterranea e Brancaleone

04/02/2023 | A cura di Domenico Geria
Si è concluso con uno spettacolare 3-3 l’anticipo della 20^ giornata di Eccellenza tra la Reggiomediterranea, attualmente quarta in classifica con una partita in meno, e il Brancaleone, sesto e reduce da una lunga striscia...
Verso Palermo-Reggina, sono 22 i convocati di Corini
Reggina

Verso Palermo-Reggina, sono 22 i convocati di Corini

04/02/2023 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Di seguito, l’elenco dei 22 calciatori convocati da Eugenio Corini per la sfida tra Palermo e Reggina in programma domenica 5 febbraio al “Renzo Barbera” con calcio d’inizio alle ore 16:15. 1 Grotta 2...
Reggina, sorride la squadra Primavera, Galabinov è il match-winner
Reggina

Reggina, sorride la squadra Primavera, Galabinov è il match-winner

04/02/2023 | A cura di Domenico Geria
Nella mattinata di sabato la Reggina Primavera ha ottenuto un prezioso successo di misura contro l’Imolese nella 17^ giornata del Girone B. La squadra di mister Francesco Ferraro sorride, così come può sorridere il...
Verso Palermo-Reggina, i convocati di Inzaghi: molte defezioni tra gli amaranto
Reggina

Verso Palermo-Reggina, i convocati di Inzaghi: molte defezioni tra gli amaranto

04/02/2023 | A cura di Domenico Geria
Sono 21 i calciatori convocati da mister Filippo Inzaghi per la trasferta di Palermo, tante le assenze a cominciare dallo squalificato Fabbian; indisponibili per problemi vari Camporese, Hernani e Ricci, oltre al lungodegente Obi...
Serie B, 23° turno fatale per due allenatori, mentre un terzo è in bilico
Reggina

Serie B, 23° turno fatale per due allenatori, mentre un terzo è in bilico

04/02/2023 | A cura di Domenico Geria
Le gare odierne della 23^ giornata di Serie B sono risultate fatali per due allenatori, esonerati dopo le sconfitte odierne. A subire l’esonero è stato in primis Cristian Bucchi: la sconfitta del suo Ascoli contro il...