breaking news

Memorie Amaranto: quando la Reggina vinse a Livorno con otto ragazzi del Sant’Agata…

Memorie Amaranto: quando la Reggina vinse a Livorno con otto ragazzi del Sant’Agata…
Reggina
08/03/2021 12:12 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Nell'ottobre di dieci anni fa, allo stadio Armando Picchi, il club dello Stretto diede vita ad una delle giornate più significative, di quello che per anni fu un modus operandi tanto vincente quanto suggestivo.

Costruire sui ragazzi, gettare le basi partendo proprio dal settore giovanile. Un obiettivo spesso soffocato dalle logiche del calcio moderno, un traguardo sempre più difficile da raggiungere. Pochi, davvero pochi, i club che portano avanti la linea del “calcio fatto in casa”: chi c’è riuscito, vedi Atalanta, ha scritto negli ultimi anni pagine indimenticabili.

Uno degli esempi più belli di tale filosofia, per circa vent’anni è stato sicuramente offerto dalla Reggina. Una politica nata dall’intuizione di Pino Benedetto, che sul finire degli anni ’80 trasformò una discarica abbandonata in un centro sportivo che a tutt’oggi rappresenta un fiore all’occhiello per il calcio nostrano, e proseguita dalle idee innovative e dalla lungimiranza di Lillo Foti. Tanti i campioni nati e cresciuti al Sant’Agata, grazie al sapiente operato dei tecnici formatisi in quel “laboratorio”. Una lista interminabile, un operato instancabile che ha portato sia alle fortune della prima squadra che ad importantissime plusvalenze per la società. Nel mezzo, i risultati eccellenti ottenuti dal settore giovanile, con la Primavera amaranto che nel 1992 sfiorò lo scudetto, perso in finale col Toro, a Reggio Calabria, di fronte a 12.000 spettatori.

Ci fu addirittura una stagione, in cui la “cantera amaranto” rappresentò come non mai l’ossatura della Reggina. Correva il campionato di B 2011/2012, e già un anno prima  Foti era attratto dall’idea di costruire un organico molto vicino al modello Atletico Bilbao, squadra spagnola che inserisce in organico solo calciatori baschi. L’apice di quella filosofia, venne raggiunto il 15 ottobre del 2011, sul campo del Livorno. Quel giorno, la compagine allenata da Roberto Breda (guarda caso, tecnico nato al Sant’Agata), si presentò in Toscana con ben undici calciatori cresciuti nelle giovanili, dei quali sette vennero schierati nell’undici titolare, ed uno subentrò in corso d’opera. Quella Reggina “made in Sant’Agata”, per la cronaca, sbancò l’Armando Picchi col punteggio di 0-2. Dieci anni dopo, quattro di quei ragazzi giocano ancora nei primi due campionati d’Italia: Nicolas Viola è in A col Benevento, Missiroli, Barillà e Ceravolo (autore del primo gol ospite) in B con Spal, Monza e Cremonese.

Di seguito, il tabellino di quel Livorno-Reggina (in grassetto, gli elementi provenienti dal Sant’Agata).

15.10.2011 – SERIE B –

LIVORNO 0REGGINA 2
Marcatori: 48’ Ceravolo, 78’ Ragusa.

Livorno (4-5-1): Mazzoni; Perticone, Bernardini, Miglionico (76’ Rampi), Lambrughi; Piccolo, Luci, Genevier, Belingheri (50’ Dell’Agnello), Schiattarella (61’ Barone); Paulinho.  A disposizione: Bardi, Filkor, Bigazzi, Salviato. Allenatore: Novellino.

Reggina (3-5-2): Marino P; Adejo, Emerson, Marino A.; D’Alessandro, Rizzo, Viola N. (77’ De Rose), Barillà (83’ Castiglia), Rizzato; Missiroli, Ceravolo (67’ Ragusa).  A dispoisizione: Kovacsic, Cosenza, Colombo, Viola A. Allenatore: Breda.

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Serie B: domani si recupera Pordenone-Pisa, arbitra Di Martino
Reggina

Serie B: domani si recupera Pordenone-Pisa, arbitra Di Martino

23/04/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Serie Bkt in pausa fino al prossimo 1 maggio quando l’intero campionato tornerà in campo. In questi giorni però, si recupereranno alcune gare non disputate. Domani tocca a Pordenone-Pisa giocare il match valido per il...
Reggiomediterranea, Pitasi: “Daremo il massimo per rimanere in vetta fino alla fine”
Dilettanti

Reggiomediterranea, Pitasi: “Daremo il massimo per rimanere in vetta fino alla fine”

23/04/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La Reggiomediterranea si prepara da prima della classe al big-match di domenica al “Longhi-Bovetto” contro il Locri, un derby reggino che rappresenterà un banco di prova consistente per la formazione di mister...
Reggina, oggi seduta al Granillo. Weekend di pausa, si riprende lunedì
Reggina

Reggina, oggi seduta al Granillo. Weekend di pausa, si riprende lunedì

23/04/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Dopo la seduta di allenamento di oggi la Reggina si ferma per due giorni. La preparazione del match di Cremona, previsto per sabato 1 maggio, riprenderà lunedì. Questo il report quotidiano della società: “Stamane la squadra...
Reggina: fisicità e talento, Stavropoulos è già un uomo mercato
Reggina

Reggina: fisicità e talento, Stavropoulos è già un uomo mercato

23/04/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Da oggetto misterioso di mercato a baluardo della difesa. Al netto delle quattro gare ancora da giocare, il primo anno in maglia Reggina di Dimitrios Stavropoulos è convincente. Il greco, arrivato a parametro zero nell’estate...
Cittanova, col Troina gara da sei punti
Dilettanti

Cittanova, col Troina gara da sei punti

23/04/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Parole d’ordine, riscatto immediato. Dopo la sconfitta contro la Gelbison, il Cittanova domenica affronterà al “Morreale Proto”  il Troina, per il recupero della 16^ giornata. Una gara  di importanza fondamentale per...