breaking news

Giacomo Tedesco a RNP: “Alla Reggina dico sempre si. Immaginavo avvio diverso, ma può riprendersi”

Giacomo Tedesco a RNP: “Alla Reggina dico sempre si. Immaginavo avvio diverso, ma può riprendersi”
Reggina
25/11/2020 14:00 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
intervista all'ex calciatore amaranto Giacomo Tedesco

Protagonista in amaranto, sia da calciatore che con una breve esperienza da tecnico, Giacomo Tedesco ha vissuto a Reggio Calabria gli anni migliori della sua carriera. Legame indissolubile quello del centrocampista centrale con la città dello Stretto: Tedesco ha vestito la casacca amaranto per ben 6 stagioni, scendendo in campo oltre 170 volte. Oltre all’esperienza da calciatore, Tedesco si è seduto sulla panchina amaranto per 5 volte durante le battute finali della stagione 2014/15 ottenendo una storica vittoria salvezza nei play-out contro il Messina.

Nel corso della tua carriera hai collezionato ben 237 presenze in serie B, vincendo il campionato con la Salernitana e sfiorando la promozione con la Reggina, che ne pensi dell’attuale stagione del campionato cadetto e quali sono i tuoi pronostici?

“Sto seguendo il campionato, in particolar modo quello della Reggina. Immaginavo un inizio diverso, perché il presidente ha fatto una squadra all’altezza, però sappiamo che il campionato di Serie B è molto difficile e agonistico, bisogna stare sempre lucidi e non fare errori come è successo nelle partite casalinghe, prima con Mènez e poi con Crisetig. Episodi del genere causano assenze pesanti, che danno poi vantaggio a gli avversi, che sfruttano la superiorità come successo nelle partite contro SPAL e Pisa. È un peccato, perché la Reggina ha il potenziale per fare un campionato diverso. Come candidata al titolo vedo bene il Lecce, ha un’ossatura da Serie A. Anche l’Empoli è una squadra abituata a fare un paio di stagioni in Serie A e poi a dominare in Serie B. Vedo bene anche il Monza, che ha un presidente vuole subito la promozione, e possiede un organico di categoria”.

Tornando alla Reggina, quale credi sia l’obiettivo di questa squadra e a cosa può ambire?

“Da tifoso, spero possa ottenere la promozione, il campionato è ancora lungo. Sono convinto che nel lungo periodo possa ottenere un posto ai vertici della classifica, nelle prime 4/5 posizioni, poiché sono posizioni che gli possono competere. Un passo falso può capitare a chiunque e sono convito che mister Toscano e la squadra si possano riprendere”.

Per anni hai ricoperto il ruolo di centrocampista centrale nello scacchiere amaranto, c’è qualche calciatore in cui ti rivedi?

“Molti rivedono me in Crisetig. Io spero che lui possa dare alla Reggina ciò che ho dato io. È un ottimo giocatore ed ha un buon sinistro”.

La tua esperienza a Reggio è stata molto positiva sia da calciatore che da allenatore, quali sono i momenti che ricordi con maggior soddisfazione?

“Tutti i momenti passati a Reggio sono indimenticabili. Dalla prima stagione (03/04) fino all’ultima (11/12) quando sfiorammo la promozione in Serie A con mister Atzori. Sono tutti bei ricordi, è normale che la salvezza della stagione 2006/07 con meno 11 punti è il ricordo più importante che ho, abbiamo fatto un’impresa sportiva straordinaria, che resterà impressa per tutta la vita alla gente di Reggio, da i più grandi ai più piccoli. Eravamo un gruppo fantastico e pronto a stupire. Da allenatore ho avuto quella piccola parentesi, grazie al presidente Foti. Ragionavo da calciatore e probabilmente è questo il motivo per cui ci siamo salvati (ride N.d.R)”.

Ci puoi raccontare un aneddoto riguardo le due partite contro il Messina del 2015?

“Avevo voglia di giocare anch’io quelle due partite a Messina, però l’ho fatto dalla panchina, tutti i ragazzi mi hanno seguito e abbiamo fatto un miracolo sportivo. Sapevamo tutti quant’era sentito il derby. Calcisticamente parlando era vita o morte, in caso di sconfitta eri retrocesso, i ragazzi hanno capito l’importanza della partita e l’hanno giocata al meglio. Da parte mia, io ho dato la tranquillità, gli ho fatto capire che eravamo più forti del Messina e loro hanno interpretato perfettamente la partita”.

Attualmente sei senza squadra, dopo aver concluso quasi un anno fa la tua ultima esperienza da allenatore, che progetti hai per il tuo futuro?

“Il mio progetto è quello di tornare ad allenare. È un mestiere splendido, ed è molto più complicato di quello del calciatore. Il calciatore è un’individualità, il mister deve pensare ad un gruppo, a farlo star bene e farlo rendere al meglio. Mi piacerebbe ripartire anche dal settore giovanile, per me l’importante è stare in campo e poter dare ciò che ho vissuto io da calciatore ai ragazzi. Mi auguro di poter trovare al più presto una sistemazione”.

In futuro speri di tornare a Reggio?

“Certo, ho sempre detto che Reggio è casa mia. Mi ha fatto tanto piacere quando il presidente Gallo mi ha chiamato all’inaugurazione dello “store”, ero felicissimo di far parte di quel contesto. Se domani arriva la chiamata della Reggina, io dico sempre sì, a prescindere da chi mi chiama. La città di Reggio lo sa, sono innamorato di lei e qualsiasi ruolo mi verrebbe dato io accetterei senza pensarci due volte”.

Santo Nicolò

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Reggina, UFFICIALE: Lakicevic in amaranto
Reggina

Reggina, UFFICIALE: Lakicevic in amaranto

19/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Con una nota stampa la Reggina ha ufficializzato l’ingaggio, fino a giugno 2022 dell’esterno Lakicevic. Ecco la nota del club: “Il Presidente Luca Gallo e la Reggina comunicano di aver acquisito le...
Reggina, il made in Italy passa di moda: salgono a dodici gli stranieri in organico
Reggina

Reggina, il made in Italy passa di moda: salgono a dodici gli stranieri in organico

19/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Legione straniera. I tre acquisti del mercato invernale (Lakicevic, Nicolas e Micovschi) portano a dodici i calciatori stranieri presenti nell’organico amaranto. Nell’elenco, troviamo alcuni elementi col doppio...
Classifica marcatori serie B: Diaw e Mancuso raggiungono Coda
Reggina

Classifica marcatori serie B: Diaw e Mancuso raggiungono Coda

19/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
I gol nell’ultima giornata consentono a Mancuso e Diaw di agguantare, in vetta alla classifica marcatori di serie B, il leccese Coda (espulso nell’ultimo turno a Reggio Calabria). Questa la classifica marcatori di serie B...
LIVE! Acquisti, cessioni e trattative: il riepilogo del calciomercato amaranto
Reggina

LIVE! Acquisti, cessioni e trattative: il riepilogo del calciomercato amaranto

19/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Da Claudiu Micovschi, arrivato in prestito dal Genoa, fino alla lista dei calciatori in partenza. In questa pagina, che vi farà compagnia fino all’1 febbraio, troverete il mercato della Reggina aggiornato in tempo reale. *...
Reggina, Lakicevic ha firmato: “Un grande onore”
Reggina

Reggina, Lakicevic ha firmato: “Un grande onore”

19/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Ivan Lakicevic è il terzo acquisto del mercato invernale amaranto. La trattativa, riportata in anteprima da Gazzetta del Sud lo scorso venerdì, si è sbloccata definitivamente nella giornata di ieri. Lakicevic ha messo nero su...