breaking news

Dall’attacco scomparso a Situm, le ”cinque verità” di Reggina-Pisa

Dall’attacco scomparso a Situm, le ”cinque verità” di Reggina-Pisa
Reggina
23/11/2020 20:41 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
L'analisi di RNP sulla partita tra Reggina e Pisa (1-2) attraverso le 'cinque verità'

Dall’attacco scomparso all’identità perduta: le ”cinque verità” di Reggina-Pisa (1-2).

ATTACCO NON PERVENUTO, DI NUOVO- Altra partita a secco per l’attacco amaranto che, seppur in emergenza, ha dimostrato ancora una volta di avere dei limiti che vanno oltre le semplici assenze/sfortune. A parlare sono sempre i numeri e ci sarà un motivo se anche contro il Pisa (squadra modesta e con diverse assenze in difesa), il reparto offensivo composto dai vari Ménez, Vasic, Denis e Bellomo non ha eseguito neppure un solo tiro in porta. Evidentemente qualcosa continua a non andare e, ripetiamo, non crediamo si tratti soltanto di sfortuna. I dati di fatto certificano che si tratta di un reparto offensivo non all’altezza della Serie B, nonostante le grandi firme in organico che per un motivo o per l’altro non stanno incidendo. Più volte abbiamo sottolineato la mancanza di un centravanti di categoria, che francamente non può essere incarnato da un encomiabile Denis tuttofare che pare faccia tutto tranne che l’attaccante o da una ‘scommessa’ come Vasic.

ECCO SITUM- Verrebbe da dire ”finalmente”. Ci ha messo un po’ a carburare, ma la prestazione di ieri, gol a parte, è la migliore che abbia sfoderato finora. Forse il gol è arrivato inaspettatamente visto che il pallone calciato rasoterra è sembrato più un cross basso a cercare la deviazione di Vasic che un vero e proprio tiro in porta, ma è da sottolineare la sua propensione a cercare tale giocata, iniziata con un elegante stop di petto in corsa che disorienta Birindelli (sfortunato a prendere una zolla) e conclusasi con il gonfiarsi della rete. Ma oltre al gol c’è altro. Bene sia in fase di spinta (seppur i suoi cross avrebbero meritato di essere sfruttati meglio) che in quella di ripiego, dove evita più volta lo sfondamento nerazzurro sull’out di destra.

UN FOLORUNSHO IN PIU’- Non sarà un regista dai piedi buoni, ma in tutte le altre posizioni del centrocampo ha dimostrato di starci molto bene. Anche sulla mediana, al posto di Bianchi ed in coppia con Crisetig, Folorunsho ha disputato una modestissima partita. Implacabile in fase di rottura del gioco avversario, ha sfruttato la sua forza fisica per vincere un elevato numero di contrasti in mezzo al campo, senza però riuscire a spingersi in avanti come ci aveva abituato finora. I suoi strappi in fase offensiva avranno subito il colpo dovuto all’arretramento di posizione, nonostante avessero fatto comodo ad una Reggina poco propositiva che avrebbe potuto aggrapparsi a tale peculiarità dell’italo-nigeriano.

IDENTITA’ CERCASI- Un conto è che gli attaccanti della Reggina non riescano a segnare, l’altro (probabilmente più grave) è che la squadra, da qualche partita a questa parte, non riesca a creare, ma anche a gestire e mantenere la concentrazione. La Reggina ha un chiaro problema di identità: di gioco (e dunque tattica) e di squadra (precisamente nei ruoli). C’è ancora parecchia confusione tra campo e panchina: probabilmente andrebbero rivisti ruoli e funzioni, al netto di una squadra che cerca sempre di lottare per il risultato, ma che, evidentemente, ha ancora grossi limiti su cui lavorare.

I CINQUE MINUTI PIU’ ‘BRUTTI’ DELLA STAGIONE- Cosa può succedere in cinque giri di orologio? Al “Granillo” è successo di tutto, quasi l’impensabile. Un risultato che il Pisa ha ribaltato con due reti dall’86’ al 92′, che hanno condannato la Reggina al terzo ko consecutivo (primo successo in campionato, al contempo, per i toscani). Passare dal toccare (o meglio sfiorare) la vittoria con un dito ad incassare una sconfitta a mano aperta, il tutto in cinque minuti. I più brutti finora in casa amaranto, che avrebbero potuto significare la svolta ed invece hanno sancito una sconfitta moralmente molto pesante.

an. cal.

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Reggina, il buon momento di un ispirato Folorunsho
Reggina

Reggina, il buon momento di un ispirato Folorunsho

17/01/2021 | A cura di Domenico Geria
Tra le poche note liete del match perso dalla Reggina contro il Lecce, c’è sicuramente la conferma del buon momento di Michael Folorunsho, che complice l’assenza di Crisetig, ha dovuto modificare la sua posizione in...
Reggina, per Charpentier ennesimo stop di una stagione maledetta
Reggina

Reggina, per Charpentier ennesimo stop di una stagione maledetta

17/01/2021 | A cura di Domenico Geria
La sfortuna ha deciso di accanirsi su Gabriel Charpentier in quella che avrebbe potuto essere la stagione del salto di qualità per il giovane attaccante francese, ieri all’esordio con la Reggina. Non bastassero i problemi...
Reggina-Lecce: i voti dei Quotidiani. Folorunsho tra i migliori, Menez bocciato
Reggina

Reggina-Lecce: i voti dei Quotidiani. Folorunsho tra i migliori, Menez bocciato

17/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Seconda sconfitta consecutiva per la Reggina che al Granillo cede anche al Lecce. Un rigore sbagliato da Menez ad un possesso palla notevole non bastano agli uomini di Baroni puniti da Stepinski. Questi i voti assegnati dai...
FLOP di Reggina-Lecce: per Menez errore imperdonabile dal dischetto
Reggina

FLOP di Reggina-Lecce: per Menez errore imperdonabile dal dischetto

16/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Leggendo le statistiche, una partita pressoché dominata dalla Reggina con il 64% di possesso palla e 6 tiri ad 1. Ma il risultato finale porta 3 punti al Lecce e 0 alla compagine amaranto. Il possesso palla se è fine a se...
Serie B, 18^ giornata: risultati e classifica
Reggina

Serie B, 18^ giornata: risultati e classifica

16/01/2021 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il Lecce sbanca il Granillo, il Cosenza ottiene un pareggio in rimonta a Monza, mentre il Pordenone supera il Venezia ed il Pisa piega il Brescia. Domani altre due gare mentre lunedì si chiude la 18esima giornata di serie Bkt...