Reggina-Livorno, le pagelle toscane: Paulihno lampo nel buio
Bacheca
Sabato 17 Marzo 2012 19:48



Bardi 5,5 – Sulle due gemme che lo castigano non può nulla, a inizio ripresa però rischia una papera colossale.

Salviato 6 – Sul il cross preciso per la testata vincente di Paulihno. Rimane guardingo ad aspettare Rizzato, è il più sicuro della retroguardia.

Dal 32’ s.t. Meola – s.v.

Knezevic 5,5 – Non è fulmine di guerra, soffre la vivacità di Alessio Viola, meglio quando incrocia i guantoni con Ceravolo. Il risvolto della medaglia è sulle palle alte dove recita un monologo.

Sini 5,5 – Più sicuro nell’area avversaria (va vicino al gol) che nella propria: a conti fatti forse Madonna gli avrebbe preferito Bernardini.

Lambrughi 5,5 – Quando Ragusa ha ampi spazi per attaccare, per lui sono dolori. Capisce che l’unica soluzione è guardare a vista l’esterno amaranto, va meglio nella ripresa.

Siligardi 6 – Si accende a sprazzi, nel primo tempo impegna seriamente Zandrini, nella ripresa innesca un paio di pericolosi contropiede. Alla fine rimane nel guado.

Luci 5,5 – Non dirige il gioco a dovere, i compagni avvertono l’assenza del leader.

Filkor 5,5 – Preferito a Morosini, sembra giocare a nascondino: si nota poco, nel settore nevralgico assieme a Luci perde il confronto diretto con gli avversari.

Dal 32’ s.t. Morosini – s.v.

Belinghieri 6 – Quantità e qualità, aiuta su Ragusa e prova (quando è possibile) a ripartire. Non può che calare alla distanza, Madonna lo cambia quando non ne ha più.

Dal 37’ s.t. Schiattarella – s.v.

Paulihno 6,5 (il migliore) – Sfrutta nel migliore dei modi l’invito di Salviato, la sua testata è di inaudita potenza. Non ha altre occasioni limpide da sfruttare, la sensazione è che non se lo sarebbe fatto ripetere due volte…

Dionisi 5,5 – Si sbatte su tutto il fronte offensivo, a inizio ripresa manda di poco a lato un bel sinistro a l volo. Troppo poco.

All. Madonna 5,5 – Il suo Livorno conferma pregi e difetti. Buona qualità in attacco, prestazioni altalenanti in mezzo al campo, difesa lungi dall’essere impeccabile. Oggi però non può rimproverare nulla ai suoi, i gol subiti sono belli quanto inevitabili. Ci sarà da sgobbare per tirarsi fuori dalle zone intricate.

 

Pa. Rom - rnp

paulihnolivorno

 

Vai alla fotogallery

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

News

banner_cmnews