Bocale, Cangeri: “Gol bello e pesante” E-mail
Articoli - Bacheca
Lunedì 19 Marzo 2012 17:21

bocalecastrovillari010-011

Il gol dello 0-3 del Bocale, in casa della Nuova Rizziconese, ha portato la firma di Gaetano

 

Cangeri. “Un’autentica perla” l’ha definita a fine gara il presidente Cogliandro. L’esterno biancorosso, racconta ai microfoni di RNP la rete segnata, ed analizza il momento del suo Bocale, lanciato più che mai con il Catona, nella lotta per il primo posto.

DA INCORNICIARE - “Il mio compagno Quattrone ha battuto una rimessa laterale, passandomi la palla. Io avevo il terzino alle mie spalle che mi stava marcando, e l’ho scavalcato con un ‘sombrero’. Mi sono ritrovato davanti al difensore centrale ed ero indeciso se crossare in mezzo o se tentare il dribbling. Dopo avere visto che in area non c’erano compagni, ho optato per la seconda scelta, e con un po’ di fortuna, sono riuscito con un tunnel a superare l’ultimo difensore, presentandomi poi davanti al portiere, che ho battuto con un tiro d’esterno ad incrociare sul secondo palo. Domenica scorsa ho sbagliato delle occasioni da gol clamorose e credo di essermi riscattato, grazie anche ad un pizzico di fortuna”.  

TRE PUNTI D’ORO - “Finchè non abbiamo trovato la rete del raddoppio, la gara è stata difficile. Primo tempo molto equilibrato ed ad inizio ripresa la Nuova Rizziconese è andata vicinissima al gol dell’1-0, ma è stato davvero ottimo l’intervento di Leonardi. I nostri avversari stavano pressando bene, ma una volta passati in svantaggio, hanno subito a mio giudizio un calo più fisico che psicologico. Sull’uno contro uno riuscivamo a superarli con facilità, ed arrivavamo sempre prima sul pallone. Era importante vincere e lo abbiamo fatto”.

CACCIA ALLA VETTA- “Per noi era obbligatorio, e lo è tuttora, credere nel raggiungimento del primo posto. La società ci  ha sempre detto, che questa squadra è stata costruita per vincere il girone. Mancano quattro partite al termine del torneo, ed il Catona dovrà essere bravo a non perdere, visto che noi siamo pronti a sfruttare ogni suo passo falso. La nostra battuta d’arresto è arrivata con loro, ma dubito che ne avremo delle altre fino al termine della stagione”. 

RIENTRI IMPORTANTI- “Le partite in programma per la prossima giornata, saranno decisive secondo me. La Taurianovese è una squadra che rincorre ancora i play-off, ed ha sempre chiuso ai primi posti della classifica, anche negli scorsi campionati. Non penso che sarà una partita semplice per il Catona. Anche per noi però l’impegno non è affatto abbordabile, in quanto conosciamo bene il valore del Davoli, che ha una difesa molto forte ed esperta. All’andata siamo stati forse penalizzati dal campo in terra: ne venne fuori un pareggio, con la rete di Putortì. A proposito, il nostro compagno di squadra è ormai quasi del tutto recuperato dall’infortunio, e ci auguriamo che possa andare in gol così come è successo nel girone di andata. Ritroveremo anche Amodio che ha scontato il turno di squalifica, e che senza dubbio è il nostro punto di riferimento in attacco, visto che riesce a trascinare la squadra sia con i suoi movimenti che con il suo pressing. Ci prepariamo per il meglio, a quest’altra finale dalla quale vogliamo uscire vittoriosi”. 

Fabrizio Cantarella -reggionelpallone.it-

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

News

banner_cmnews