Seconda Categoria H, le voci dagli spogliatoi
Articoli - Bacheca
Sabato 17 Marzo 2012 21:08

rnpstriscione

Il pensiero dei protagonisti, intervenuti subito dopo il fischio finale ai microfoni di Reggionelpallone.it

 

 

 

SECONDA CATEGORIA GIRONE H, 21^ GIORNATA (8^ DI RITORNO)


Moschetta-AcciarelCampese 2-0

Carlo Briganti (dirigente AcciarelCampese): “Abbiamo una minima attenuante, dettata dalle squalifiche e dagli infortuni, ma  questa partita dovevamo disputarla con un altro piglio. Sia noi dirigenti che l’allenatore, siam stupiti in negativo dal fatto che in queste ultime partite si stia palesando un’assoluta mancanza di personalità da parte della squadra, il che dispiace enormemente, visti i nostri sacrifici.  Domenica, contro il Villa San Giuseppe saà un occasione importante per affermarci in zona play-off. Questa settimana i ragazzi dovranno fare quadrato tutti insieme,  e tirare fuori quello che ormai non si vede in campo da troppe settimane. Ci aspettiamo un differente agonismo da tutti, ma soprattutto dai più esperti,  che a loro volta devono coinvolgere i più giovani. Se si continua su questa strada, non avremo problemi a chiudere il campionato con i componenti degli Allievi, e questo mio pensiero credo sia condiviso dal resto della società”.


Salice-Bovese 4-0

Demetrio Impalà (presidente Salice): “Sicuramente, il gol arrivato nei primi minuti ci ha notevolmente avvantaggiato. Dopo avere fallito anche un calcio di rigore, al terzo tentativo siamo riusciti a raddoppiare e la partita di fatto si è messa sui binari giusti, rimanendo sempre su questa falsa riga. Pecchiamo ancora di inesperienza, in quanto al posto di gestire il vantaggio, abbiamo continuato ad attaccare,  ed onestamente temevo molto la reazione della Bovese. Le possibilità di salvezza sono sicuramente aumentate, ed ora guardiamo con fiducia al derby contro il Real Rosalì, consapevoli che vincendolo potremmo dire la nostra addirittura in ottica playoff.  Prima di tutto però,  dobbiamo pensare a salvarci, guardando i quartieri nobili di questa cortissima classifica solamente dfi riflesso.  Un aspetto che non ci ha consentito di fare il salto di qualità, oltre all’inesperienza, è stato senza dubbio il pessimo ruolino di marcia in trasferta, dove ancora non abbiamo mai vinto”.

 

Villa San Giuseppe-Real Rosalì 1-0

Massimiliano Solendo (allenatore Villa San Giuseppe): “Una vittoria sofferta e per certi versi non molto veritiera. Siamo però arrivati ad un momento del campionato, dove più che la prestazione contano i punti. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi, perché nonostante l’oggettiva difficoltà, sono risuciti a tenere duro fino alla fine. Considerando che in alcune partite precedenti  meritavamo i tre punti ed invece abbiamo ottenuto solo un pareggio, diciamo oggi c'è stata una sorta di compensazione.. Il primo posto? Ripeto quanto detto la scorsa settimana, ossia che i due punti persi con il Piminoro, alla fine si faranno  rimpiangere. La prossima gara contro l’AcciarelCampese sarà una prova di maturità e con il riposo della Bianchese avremo un’ottima occasione per accorciare ulteriormente le distanze dalla vetta, portandoci a -1”.

Giuseppe Brindisi (allenatore Real Rosalì): “Abbiamo giocato in inferiorità numerica per 70 minuti, ma grazie al sacrificio della squadra, agevolato dai miei aggiustamenti tattici, siamo riusciti a giocarcela ad armi pari fino all’ultimo, sbagliando anche un calcio di rigore. Speriamo sempre nella salvezza, anche se, dopo la sconfitta odierna, siamo consapevoli che non potremo più evitare i playout.  Da qui fino al termine della stagione dobbiamo ottenere il massimo dei punti, senza badare all’avversario di turno. Il derby col Salice? Una tappa importantissima, dove conteranno le motivazioni”.

 

Fabrizio Cantarella –reggionelpallone.it–

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

News

23.10.14 | 11:01
Buon compleanno, Simone...
23.10.14 | 10:34
Tanti auguri, Andrea!

banner_cmnews