Seconda Categoria H, il punto dopo la 20^ giornata
Martedì 13 Marzo 2012 12:23

secondacat2012

Bianchese e Villa San Giuseppe sono ufficialmente in fuga. Le battistrada del torneo tornano alla vittoria,

riscattando i pareggi ottenuti rispettivamente contro Salice e Piminoro della scorsa settimana. Gli uomini di Solendo espugnano il campo della Bovese al termine di un emozionate e rocambolesco 4-3, e rafforzano il proprio secondo posto, portandosi a +6 dal terzo ed avendo una gara in meno rispetto alla Bianchese che deve ancora riposare, possono coltivare in qualche modo una minima ambizione per il primato, distante 7 lunghezze. Una prova tutto cuore per i sangiuseppesi, che nonostante le emergenze in organico, sono riusciti a tornare a casa con l’intera posta in palio. Per la Bovese è una sconfitta (la seconda consecutiva considerando anche quella inflitta dal Giudice Sportivo a tavolino contro il Moschetta) che forse pregiudica in maniera definitiva la rincorsa per i play-off: il Greffa che questa settimana ha riposato, è distante 4 punti, ma ha una partita in più da disputare, in quanto ha già riposato al contrario della compagine del presidente Vadalà. L’undici di Bianco invece soffre ma trova i tre punti contro il San Gaetano Catanoso, che non vince da quattro partite e che rimane al quint’ultimo posto in classifica. I reggini, orfani del bomber Morabini, dopo avere accorciato le distanze, si sono lamentati per l’ennesima volta riguardo l’operato del direttore di gara. Visti i valori del campionato comunque, era una sconfitta che poteva essere messa in preventivo ma da archiviare in fretta, visto che diverrà a dir poco fondamentale, lo scontro salvezza della prossima giornata con il Piminoro. 



Risorge l’AcciarelCampese, che bada alla concretezza contro l’ostico Samo
, passando di misura. Eppure la compagine jonica, ha avuto una grande chance per pareggiare, visto che ad inizio ripresa si è trovata in superiorità numerica e con un rigore da calciare: Cotroneo fa il miracolo su Rossi, e correndo e sbuffando, la retroguardia biancoblu regge l’urto e riaggancia il Palizzi in classifica. Tempi duri per il Samo, che con la terza sconfitta consecutiva, si ritrova all’ultimo posto in classifica e con il turno di riposo da osservare: la classifica corta nonostante le cinque gare da disputare, lascia ancora aperte le speranze per raggiungere quantomeno i play-out. La Vallata Sant’Agata, si rende indirettamente protagonista nella corsa play-off. Il colpo di testa di Olivieri infatti, ferma il Palizzi costringendolo al pareggio. Una prova di maturità della squadra di Giriolo, che si mantiene in striscia positiva da 5 partite, portandosi a 4 punti di distanza sia dal quinto che dal quint’ultimo posto ed agganciando la Bovese. Un girone di ritorno nettamente in ripresa, rispetto al deludente girone di andata disputato. La salvezza si fa più vicina e con sei gare da disputare, visti i miglioramenti sul piano del gioco, è anche lecito coltivare una minima speranza per il raggiungimento dei play-off.



Tornando alla zona “calda” della classifica, il Salice continua a palesare evidenti difficoltà lontano dalle mura amiche. Contro il Piminoro è infatti arriva la quinta sconfitta consecutiva in trasferta, ed è forse questo il motivo più plausibile per il quale i “terribili ragazzi” di Rotatore, non sono riusciti a compiere quel salto di qualità tale da centrare la zona play-off. Piminoro che fa valere anche la maggiore esperienza, e mette in discesa il match portandosi sul 3-0. La doppietta di Scopelliti servirà solo a rendere più emozionante il finale. Salice che con la contemporanea sconfitta del San Gaetano rimane a +2 da quint’ultimo posto, ma che non può affatto dormire sonni tranquilli. Il Piminoro invece è in striscia positiva da tre partite (due vittorie ed un pareggio contro il blasonato Villa San Giuseppe) ma dovendo osservare il turno di riposo (a differenza di Salice e San Gaetano che lo precedono in classifica), probabilmente i grecanici sembrano destinati a passare dai play-out per raggiungere la salvezza.   



Infine il Real Rosalì bissa il successo ottenuto sul campo del Samo ed abbandona l’ultimo posto in classifica. Pesanti i tre punti ottenuti dai ragazzi di Brindisi, nello scontro diretto con il Moschetta, anch’esso al pari del Piminoro apparentemente destinato ai play-out. La classifica rimane pericolante, ma sicuramente i rossoblu di Villa Mesa, possono guardare con più fiducia al prosieguo di un campionato che fino a qualche settimana fa, li vedeva praticamente spacciati prima del tempo. Scalda i motori il Greffa Mosorrofa, atteso dallo scontro con la Bianchese tra sette giorni.



Fabrizio Cantarella –reggionelpallone.it–

 

Vai alla fotogallery

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

News

01.09.14 | 19:25
CIAO PEPPE, CUORE VIOLA...

banner_cmnews