breaking news

LIVE! Reggina-Bari 1-1, FINALE

LIVE! Reggina-Bari 1-1, FINALE
Reggina
26/01/2020 16:52 | A cura di Domenico Geria
Calcio d'inizio di Reggina-Bari alle ore 15:00, segui il LIVE su RNP!

Il gran giorno è finalmente arrivato: lo stadio “Granillo” vedrà questo pomeriggio fronteggiarsi la Reggina e il Bari, una sfida con molteplici significati in questa 23^ giornata, turno di campionato che potrebbe rivelarsi crocevia della stagione per molte protagoniste del torneo. Si giocherà di fronte al pubblico delle grandissime occasioni e sarà di certo un grande spettacolo.
Calcio d’inizio di Reggina-Bari alle ore 15:00, segui il LIVE su RNP!

* Per aggiornare il LIVE di REGGINA-BARI*

calcio_011

<—CLICCA SUL PALLONE, OPPURE

DA PC: Premi F5 o ricarica la pagina

DA MOBILE: Clicca QUI o ricarica la pagina

Dopo soli tre minuti di recupero si chiude la sfida del “Granillo”: finisce 1-1 con il botta e risposta nella ripresa che ha visto gli ospiti agguantare il match quasi al 90′. Scintille dopo il triplice fischio con un po’ di nervosismo tra alcuni dei protagonisti in campo.

90’+1, mister Toscano manda in campo Liotti per Rolando.

88′, ammoniti per proteste Guarna e Gasparetto

87′, arriva il pareggio del Bari con Perrotta che gira in rete un pallone vagante sugli sviluppi di una punizione, tra le proteste della Reggina che chiedeva il fuorigioco. Reggina-Bari 1-1

84′, doppia sostituzione ordinata da mister Toscano con l’ingresso in campo di Bellomo e Nielsen al posto di Denis, standing ovation per lui, e Bianchi.

82′, altro cambio nel Bari con l’ingresso di Terrani per Bianco.

78′, Sabbione ferma fallosamente Rolando che provava a lanciarsi: ammonizione per lui.

74′, corre ai ripari mister Vivarini che opera un doppio cambio: fuori Laribi e Berra, dentro D’Ursi e Corsinelli.

68′, LA REGGINA E’ IN VANTAGGIO!!! IL TANQUE DENIS SPACCA LA PARTITA!!! Meravigliosa girata di testa sul palo lontano di German Denis sul traversone al bacio di Rolando, esplode lo stadio “Granillo”! La Reggina è avanti nello scontro diretto! Reggina-Bari 1-0

64′, prima sostituzione anche per il Bari con l’ingresso di Schiavone per Scavone.

61′, primo cambio nella Reggina con l’ingresso in campo di Reginaldo al posto di Corazza.

57”, azione insistita degli amaranto al limite, Denis apre a destra per Blondett che va al cross, il Tanque va a raccogliere di testa sul secondo palo, anticipato da un decisivo intervento di un difensore.

52′, veementi proteste della panchina della Reggina per una punizione dal limite, apparsa evidente, non assegnata a Sounas: il direttore di gara estrae il cartellino rosso espellendo il ds amaranto Taibi.

49′, prima emozione della ripresa portata dalla Reggina con Rolando che vince un rimpallo, si accentra e dal limite calcia, conclusione murata da un difensore pugliese.

Prende il via il secondo tempo al “Granillo”!

INTERVALLO: REGGINA-BARI 0-0

Senza recupero si arriva all’intervallo tra Reggina e Bari, sospinte per tutto il primo tempo da un tifo incessante. Tasso agonistico dei primi 45′ molto elevato, come dimostrano i tanti falli e le ben 5 ammonizioni; rare le occasioni da gol concrete, per adesso prevalgono i rispettivi reparti arretrati.

43′, opportunità per la Reggina al tramonto del primo tempo: lungo lancio di Loiacono, sponda di Denis per Corazza che contende la sfera a Frattali, il quale ha la meglio in un primo momento; il bomber amaranto cerca la rovesciata da posizione defilatissima, palla sul fondo.

36′, altro giallo in un primo tempo spigoloso: stavolta è Rolando a finire sul taccuino del direttore di gara.

34′, insidioso diagonale dal limite di Antenucci, bravo nel raccogliere un pallone allontanato di testa da Gasparetto, palla fuori di un soffio.

33′, torna in parità il numero degli ammoniti: sanzionato Scavone per un fallo su De Rose.

26′, altro ammonito nelle file della Reggina: si tratta di Loiacono.

24′, scintille sul terreno di gioco, a farne le spese è Denis che viene ammonito dal direttore di gara.

23′, tentativo coraggioso ma impreciso da parte di Sounas che spara con il mancino da venticinque, il suo tiro rasoterra si spegne abbondantemente a lato.

20′, trascorso quasi un quarto di partita, il risultato resta sullo 0-0 ma è una Reggina che ci sta provando maggiormente, sospinta da una tifoseria urlante, alla quale fa da eco lo spicchio di tifosi biancorossi in Curva Nord.

15′, prima ammonizione del match rimediata dal centrocampista ospite Bianco.

11′, cross a giro con il mancino di Bianchi, pallone interessante ma leggermente alto per le punte amaranto e Frattali può bloccare la sfera.

8′, imbucata per Corazza a tu per tu con il portiere ospite che in uscita riesce ad anticipare di un soffio l’attaccante della Reggina.

3′, prima iniziativa di marca barese con l’accelerazione di Simeri che arriva sul fondo ed effettua un cross tagliato per Antenucci, pallone troppo alto per l’attaccante e la sfera attraversa tutta l’area di rigore amaranto.

Calcio d’inizio al “Granillo”: inizia Reggina-Bari!

Una coreografia mozzafiato esposta dalla Curva Sud omaggia il gemellaggio con la tifoseria barese: “Del mare abbiamo la profondità, Reggio e Bari eterna fedeltà” recita la splendida immagine srotolata dai supporters amaranto.

FORMAZIONI UFFICIALI

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Blondett, Bianchi, De Rose, Rolando; Sounas; Corazza, Denis. A disposizione: Geria, Liotti, Rubin, De Francesco, Mastour, Nielsen, Paolucci, Rivas, Bellomo, Reginaldo, Sarao. Allenatore: Toscano.

Bari (4-3-1-2): Frattali; Berra, Sabbione, Perrotta, Costa; Maita, Bianco, Scavone; Laribi; Simeri, Antenucci. A disposizione: Liso, Marfella, Cascione, Corsinelli, Di Cesare, Esposito, Awua, Folorunsho, Schiavone, D’Ursi, Neglia, Terrani. Allenatore: Vivarini.

Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Marco Trinchieri di Milano e Domenico Fontemurato di Roma 2).

PRE-PARTITA

Uno storico gemellaggio, un’amicizia tra le due tifoserie che va avanti da moltissimi anni, un legame che si è palesato anche di recente. Reggina-Bari è anche questo, con le due tifoserie che offriranno uno spettacolo dentro lo spettacolo, rinnovando per l’ennesima volta un rapporto di fratellanza che va oltre il risultato del campo. Dagli spalti gremiti del “Granillo” ci attendiamo meraviglie.

Sono 6 i punti che dividono in classifica Reggina e Bari, un divario che si è ridotto del 40% nelle prime tre partite del girone di ritorno a causa delle due sconfitte subite dagli amaranto; i biancorossi sanno di avere una ghiotta opportunità per farsi sotto e rimettere in discussione il primo posto.

L’ultimo precedente in riva allo Stretto risale alla 1^ giornata del campionato di Serie B 2013/2014, l’ultimo disputato dalla Reggina. Giocata in anticipo, fu la sfida che inaugurò la stagione, un grande spettacolo che anche in quella circostanza ebbe una notevole presenza di pubblico. Come allora aprì il campionato, il Bari (ma anche la Ternana) si augura che quest’oggi si possa riaprire; la squadra di Toscano potrebbe invece tentare di chiuderlo, o quasi, tornando alla vittoria.

Il sopracitato ultimo precedente terminò con il risultato di 0-0: fu il settimo pareggio tra le due squadre in questo confronto. 9 sono le vittorie della Reggina, 2 delle quali arrivate nei altrettanti precedenti in Serie A, chiusi entrambi sull’1-0 con le reti decisive di Kallon e di Vargas; nelle due sfide in questione, a difesa dei pali amaranto c’era l’attuale direttore sportivo Massimo Taibi. Sono invece 3 le vittorie del Bari a Reggio, l’ultima delle quali a tavolino nella stagione 1975/1976.

Serie A, Serie B, Serie C: sono poche le squadre che la Reggina ha sfidato in tutte le categorie professionistiche, e il Bari è una di queste; le altre sono Catania, Empoli, Lecce, Messina, Palermo e Siena.

Di fronte ci saranno i due migliori attacchi del campionato, con tanto di capocannonieri del torneo: da una parte la Reggina con le sue 45 reti, con Corazza a quota 14; dall’altra il Bari con 40 gol messi a segno, 14 delle quali firmate da Antenucci. Identico invece il numero di reti subite, 16, che vale al momento per entrambe il secondo posto alle spalle del Potenza.

Sulla panchina dei pugliesi siede un tecnico differente rispetto alla partita di andata: mister Vivarini subentrò a Cornacchini otto giorni dopo la sfida del “San Nicola”, a seguito della sconfitta del Bari contro la Virtus Francavilla. Da quel momento, i biancorossi sono rimasti imbattuti e il bilancio del tecnico, in 17 partite, è di 11 vittorie e 6 pareggi. Una sconfitta che manca da 18 partite ma che il Bari ha rischiato di conoscere di recente, nella prima gara del nuovo anno giocata a Viterbo, riuscendo a pareggiare al 93′.

Sono molti gli ex dell’incontro, solo uno dei quali con la maglia del Bari: si tratta di Mattia Maita, cresciuto nel vivaio amaranto e da diverse stagioni in forza al Catanzaro, passato in Puglia nel corso di questo mercato di riparazione. Tra gli ex Bari che adesso militano nella Reggina spicca Nicola Bellomo, barese e cresciuto in biancorosso, per lui sarà una partita speciale. Altro calciatore ad aver vestito l’amaranto, ma che non potrà cercare di segnare il classico gol dell’ex, è Franco Brienza, che appese la scarpe al chiodo, riveste adesso un ruolo dirigenziale nella società barese.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

I commenti sono chiusi

Ultime News

Reggina, Rivas può restare in amaranto anche l’anno prossimo…
Reggina

Reggina, Rivas può restare in amaranto anche l’anno prossimo…

27/02/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Un gol che vale oro, per dimostrare ancora una volta il suo valore e continuare a ritagliarsi un ruolo da protagonista con la maglia amaranto. Rigoberto Rivas, “man of the match” del derby di Catanzaro, potrebbe...
Verso Reggina-Monopoli, da domani amaranto a porte chiuse
Reggina

Verso Reggina-Monopoli, da domani amaranto a porte chiuse

27/02/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Proseguirà a porte chiuse, la preparazione della capolista Reggina in vista della sfida casalinga col Monopoli, terza forza del girone C. “La Reggina- si legge sul sito ufficiale del club dello Stretto- comunica che nelle...
Arbitri, Reggina-Monopoli a D’Ascanio di Ancona
Reggina

Arbitri, Reggina-Monopoli a D’Ascanio di Ancona

27/02/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
E’ stato affidato al signor D’Ascanio di Ancona, il big match che domenica 1 marzo vedrà la capolista Reggina ospitare il Monopoli allo stadio Oreste Granillo. “Sarà Marco D’Ascanio della sezione di...
La Reggina ed i cartellini gialli, new entry tra i giocatori diffidati
Reggina

La Reggina ed i cartellini gialli, new entry tra i giocatori diffidati

27/02/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Per un diffidato che esce, un altro che entra. Alberto De Francesco ha rimediato un turno di stop a causa del quinto cartellino giallo stagionale subito ieri a Catanzaro, ma nelle fila della capolista i i calciatori a rischio...
Archi, un rinforzo per la salvezza: Petilli è biancazzurro
Senza categoria

Archi, un rinforzo per la salvezza: Petilli è biancazzurro

27/02/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Nuovo arrivo in casa Archi. Si tratta dell’attaccante napoletano Giovanni Petilli, 34 anni, il quale vanta partecipazioni in categorie superiori ed ha indossato anche le maglie di altri club reggini, vedi ReggioMediterranea,...