breaking news

Rieti, Pavarese lascia: “Hanno usato e distrutto la mia credibilità”

Rieti, Pavarese lascia: “Hanno usato e distrutto la mia credibilità”
Reggina
13/11/2019 12:31 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Duro comunicato dell'ormai ex responsabile dell'area tecnica reatina: "Ho dovuto e devo dire basta, ho dovuto e devo salutare una realtà che mi era subito entrata dentro".

Mentre da queste parti ci si continua a chiedere se Rieti-Reggina si giocherà o meno, i laziali continuano a perdere pezzi per strada. Le dimissioni di Luigi Pavarese, arrivato da poco nelle fila amaranto-celesti come responsabile dell’area tecnica, erano state anticipate dai colleghi di tuttoc.com, per poi venire di fatto ufficializzate dal diretto interessato, in un lungo comunicato pubblicato da rietilife.com.

Parole dure e cariche di rammarico quelle di Pavarese, che di seguito riportiamo in forma integrale.

Termina dopo poche settimane la mia avventura al Rieti Calcio da Responsabile dell’area tecnica. Mentre ancora rifletto su quanto è accaduto in questo breve arco temporale, davanti agli occhi mi danzano alcune parole: sfida, amore, calcio, credibilità, tutte parole che ben si adattano alle circostanze che mi costringono a lasciare Rieti e il Rieti. Si, perché quella che avevo accettato poche settimane fa era un’autentica sfida, vista la situazione societaria che mi attendeva; una sfida che ho però accettato grazie al mio grande amore per il calcio, un amore antico e solido che come sempre mi ha spinto a mettere tutto me stesso nel progetto, dedicando ogni energia e ogni minuto nella mia giornata al Rieti”.

“Alla breve ricostruzione, manca una parola, è vero, ed è credibilità, manca perché la mia credibilità acquisita in anni e anni di calcio in grandi piazze e accanto a personaggi di grande spessore umano e professionale, l’hanno scalfita, è stata usata, e l’ho capito troppo tardi, come specchietto per le allodole, infine è stata quasi completamente distrutta. Agli occhi dei calciatori e dell’intero comparto tecnico, infatti il mio arrivo a Rieti faceva rima con un progetto serio, con impegno e professionalità, con il desiderio di riportare in alto i colori di una città fra le più belle d’Italia, in poche parole con l’impegno di regalare un futuro stabile al Rieti, restituendo entusiasmo al suo presente. Speranza vana”.

“Le speranze e ogni progettualità sono state disattese e rottamate. Ho messo in gioco me stesso, la mia professionalità, garantendo per altri, ahimè, un futuro roseo. Ho guardato negli occhi chi attendeva risposte e, sicuro di poter contare su solide fondamenta, a quegli occhi ho garantito certezze e progettualità. Tutto inutile, tutto bruciato sul falò della solita abitudine di fare le cose senza rispettare le persone e gli impegni, nella radicata convinzione che nel calcio si debba necessariamente comportarsi da furbi. Ho dovuto e devo dire basta, ho dovuto e devo salutare una realtà che mi era subito entrata dentro. Sono costretto a lasciare una piazza e una tifoseria meritevoli di ben altro, rappresentando una città bellissima che è peraltro considerata il centro geografico dell’Italia, il cosiddetto ‘ombelico’ del Paese e dunque andrebbe appunto messa al centro di un progetto serio”.

“Non posso che salutare con affetto quanti mi hanno affiancato con sincerità e voglia di fare bene. L’augurio alla squadra e alla città di imboccare al più breve e finalmente la strada della rinascita. A Rieti lascio un pezzo di cuore, ma devo dire basta per non lasciarci anche la mia credibilità. Ricordando, come scrisse Carlos Santana grande musicista e anche mezzo profeta, che ‘un vincitore è un vincitore anche quando perde; un perdente è un perdente anche quando vince”.

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Serie D, la “reggina” della 15^ giornata: magic moment Cittanovese
Dilettanti

Serie D, la “reggina” della 15^ giornata: magic moment Cittanovese

10/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Nove punti in tre partite, + 8 dalle zone calde della classifica. Per la terza settimana di fila, la Cittanovese si aggiudica la copertina di RNP. E sono tre. Terzo successo consecutivo per la Cittanovese, che fa suo anche il...
Alfredo Pedullà sul Corsport: “Reggina, la forza dei fatti. Mentre gli altri parlano, parlano, parlano…”
Reggina

Alfredo Pedullà sul Corsport: “Reggina, la forza dei fatti. Mentre gli altri parlano, parlano, parlano…”

10/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
In pochi ne hanno riconosciuto gli straordinari meriti. In molti ne aspettano da ormai due mesi un imminente calo. C’è chi ha addirittura parlato di fortuna e di sviste arbitrali. Ma la verità è una ed una soltanto....
Gallico Catona, mal di trasferta: a Paola il quarto ko esterno consecutivo
Dilettanti

Gallico Catona, mal di trasferta: a Paola il quarto ko esterno consecutivo

10/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Una prova incolore, una sconfitta che brucia. Il Gallico Catona torna senza punti da Paola, rimediando un ko figlio anche della mancanza di reazione al gol subito. Dal pareggio ottenuto in casa della ReggioMediterranea, sono...
San Luca, il ds Criaco lascia i giallorossi
Dilettanti

San Luca, il ds Criaco lascia i giallorossi

10/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
E’ durata circa cinque mesi, l’esperienza di Leo Criaco come direttore sportivo del San Luca. Criaco ha lasciato l’incarico per motivi familiari, di seguito il comunicato del club. COMUNICATO UFFICIALE 24/19 –...
[AUDIO] La SALA STAMPA del calcio calabrese: le interviste di Universo Dilettanti
Dilettanti

[AUDIO] La SALA STAMPA del calcio calabrese: le interviste di Universo Dilettanti

09/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Una collaborazione che va avanti da anni e che si arricchisce di un ulteriore contenuto, fruibile dalle migliaia di appassionati che visitano quotidianamente il nostro portale. Anche per la stagione 2019/2020, la più importante...