breaking news

A tu per tu con…Davide Dionigi

A tu per tu con…Davide Dionigi
Reggina
05/11/2019 00:00 | A cura di Ferdinando Ielasi
"Reggina in cima con pieno merito. Corazza attaccante moderno, Denis in C può giocare con la sigaretta in bocca".

Quarantuno gol ed una promozione in A con la maglia amaranto, che ha vissuto anche come tecnico. Davide Dionigi è l’ospite dell’odierno A tu per tu…

Sapevamo fin dall’inizio che la Reggina fosse una squadra forte, ma forse nessuno si aspettava che fosse forte fino a tal punto…

La Reggina sta facendo qualcosa di straordinario, e si trova in cima con pieno merito. A questo aggiungiamoci che altre squadre costruite per vincere, ad oggi non stanno rispettando le attese.

Chi rappresenta in questo momento il flop del campionato?

Catania su tutte, sta facendo davvero male. Poi va anche detto che il Catanzaro è in ritardo rispetto al progetto societario, che quest’anno prevedeva la lotta per la B diretta.  Mi sarei aspettato qualcosa in più dallo stesso Bari, anche se con Vivarini la media punti si è alzata.

Chi sta risalendo è invece il Teramo, che tu avevi indicato tra le outsider…

Per qualità della rosa, il Teramo non poteva certo essere quello che occupava la zona playout. Sono stati bravi a riprendersi, non parlerei di sorpresa ma di conferma.

Da tifoso della Reggina quale ti sei sempre professato, non ti scoccia un po’ che quasi tutti gli avversari stiano attribuendo a fortuna ed errori arbitrali le vittorie degli amaranto?

Succede così quando qualcuno vince sempre, rientra nella ricerca degli alibi.  Dicono questo anche per la Juve di oggi, ieri lo dicevano per  l’Inter del triplete, per il Milan di Sacchi etc. etc.

Nel girone meridionale, i cambi di panchina sfiorano le giornate trascorse. La parola progetto è sempre più fuori moda?

Le colpe vanno distribuite. Ci sono società che guardano sempre di meno ad aspetti importanti, e gettano nella mischia tecnici a volte inesperti, salvo poi scaricare su di loro tutte le responsabilità di scelte quantomeno avventate. Allo stesso modo però, chi accetta ad inizio stagione dovrebbe fare valutazioni più approfondite, senza farsi prendere dalla frenesia di salire su treni che poi non portano da nessuna parte…

Il primo gol di Corazza a Potenza, mi ha ricordato un po’ il tuo colpo di testa al San Siro di Milano…

Nonostante stia segnando tutti questi gol, non lo vedo come una classica prima punta, ma di sicuro è l’ideale per il gioco di Mimmo Toscano. Un attaccante moderno, che alle qualità tecniche abbina la corsa, la gamba e la capacità di far salire la squadra. Sicuramente ad oggi è lui l’uomo di punta di questa Reggina, ma non dimentichiamo il resto del parco attaccanti. Gente come Reginaldo, Bellomo e Doumbia non la scopro certo io, e poi c’è Denis, uno che per la classe che ha in C può giocare anche con la sigaretta in bocca.

Reggina a + 5 dalla seconda, possiamo parlare di prima fuga del campionato?

Si, senza dubbio. Un elogio speciale lo meritano Toscano e Taibi, il primo perché ha voluto parecchi calciatori ad oggi decisivi ed il secondo perché glieli ha messi a disposizione. La Reggina merita di essere considerata la favorita per il primo posto, sia per la bravura propria che per i demeriti di tanti avversari che, ripeto, fino ad oggi hanno deluso…

Ferdinando Ielasi
Giornalista pubblicista, Direttore Responsabile di Rnp. Già collaboratore di Calabria Ora, da settembre 2014 conduce Tutti figli di Pianca su Radio Touring 104.

Ultime News

Reggina, Berretti col brivido ma alla fine arriva la vittoria
Giovanili Amaranto

Reggina, Berretti col brivido ma alla fine arriva la vittoria

07/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La Berretti di mister Assumma rischia di subire una clamorosa rimonta nella sfida andata in scena oggi pomeriggio al centro sportivo Sant’Agata, ma alla fine tira un sospiro di sollievo e porta a casa i tre punti. Amaranto...
Serie C girone C, l’anticipo: pari tra Paganese e Catanzaro
Lega Pro

Serie C girone C, l’anticipo: pari tra Paganese e Catanzaro

07/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Finisce in parità l’anticipo della 18esima giornata andato in scena al Marcello Torre di Pagani. Un gol per tempo tra Paganese e Catanzaro, che si sono divise la posta in palio col punteggio di 1-1. Gli azzurrostellati di...
Cittanovese-Roccella, Ferraro: “Match difficile, ma questa squadra inizia ad avere certezze”
Dilettanti

Cittanovese-Roccella, Ferraro: “Match difficile, ma questa squadra inizia ad avere certezze”

07/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Derby dalla posta in palio pesante, quello che andrà in scena domani pomeriggio al Morreale-Proto di Cittanova. Da una parte la Cittanovese cerca il tris di vittorie consecutive per allontanarsi ulteriormente dalle zone...
Cittanovese-Roccella, i convocati di Ferraro
Dilettanti

Cittanovese-Roccella, i convocati di Ferraro

07/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Dopo le bellissime vittorie consecutive ottenute contro Marina di Ragusa e Marsala, la Cittanovese è attesa dal delicatissimo derby reggino con il Roccella. I convocati di mister Francesco Ferraro sono 23. Subito dentro i...
Reggina-Viterbese, la probabile formazione amaranto: ancora dubbi dalla trequarti in su…
Reggina

Reggina-Viterbese, la probabile formazione amaranto: ancora dubbi dalla trequarti in su…

07/12/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Così come a Teramo, iniziano negli ultimi sedici metri i rebus da risolvere per quanto concerne la formazione della Reggina che scenderà in campo domani. Dovrebbe essere tutto confermato, tra difesa e centrocampo. Davanti a...