breaking news

A tu per tu con…Ivan Franceschini

A tu per tu con…Ivan Franceschini
ReggioNelPallone
09/10/2019 00:25 | A cura di Ferdinando Ielasi
L'ex difensore amaranto, oggi tecnico della Cittanovese, ai microfoni di RNP: "Sono partito dal basso senza nessun tipo di spinta, puntando solo sulla mia passione ed i miei sacrifici".

Ieri difensore di una Reggina che sfidava con coraggio le grandi del calcio italiano. Oggi tecnico che aspira a ritornare nel calcio professionistico. Da Gallico a Cittanova, passando per una salvezza, quella con la Palmese, che a conti fatti vale quanto una promozione. Ivan Franceschini è l’ospite odierno di “A tu per tu”.

La striscia positiva della tua Cittanovese si è interrotta a Palermo, considerato l’avversario forse era impossibile fare di più…

Il Palermo è una corazzata, i miei ragazzi tutto sommato hanno giocato una buona gara. Il risultato di 4-1 però non lo meritavamo, la sconfitta ci sta ma il punteggio ci punisce ben oltre i nostri demeriti.

Forse avete pagato il fatto di giocare di fronte a 16.000 persone, un numero pazzesco per la D…

Oltre a questo ha inciso il fatto di giocare in un campo così largo rispetto a quelli in cui siamo abituati. Non certo alibi, e come ho detto prima i ragazzi hanno fatto il loro, però con qualche errore in meno credo che il punteggio sarebbe stato decisamente più contenuto.

L’anno scorso la Cittanovese è arrivata a ridosso dei playoff. Quest’anno quali sono gli obiettivi?

Non si possono fare paragoni con l’anno scorso, visto che della rosa precedente sono rimasti solo quattro calciatori. E poi quest’anno il girone è molto più qualitativo. Basti pensare all’Fc Messina, che lo scorso anno sotto la denominazione Città di Messina si è salvato ai playout, mentre adesso ha giocatori di livello. Per non parlare poi dell’Acireale o dello stesso Savoia, altra squadra che considero fortissima, anche se siamo riusciti a batterla. Noi dobbiamo pensare a fare più punti possibili, poi tra marzo ed aprile si tireranno le somme.

Il Palermo dominerà il girone come ha fatto il Bari, oppure vista la qualità di cui parlavi la lotta per il primo posto sarà più serrata?

Bari e Palermo sono due squadre diverse. Il Bari aveva puntato su calciatori di categoria superiore rispetto alla D, il Palermo ha più gente di categoria ma allo stesso tempo si ritrova degli under davvero importanti. I rosanero sono favoriti, ma per capire se domineranno o meno il girone bisogna aspettare la seconda parte del campionato.

Sabato Reggina-Catanzaro. Un derby che tu hai vissuto, e vinto, nel 2017,  da allenatore in seconda degli amaranto…

Quella fu una vittoria importantissima, anche se gli scenari come tutti sappiamo erano diversi. Quella di sabato invece, si preannuncia come una grande partita tra due grandi squadre, che sfugge ad ogni pronostico. Il Catanzaro gioca davvero bene, e l’aver cambiato pochissimo rispetto all’anno scorso fa si che i calciatori ed il mister si conoscano a memoria. La Reggina però, non è da meno: a causa degli impegni lavorativi ho potuto vedere solo una partita degli amaranto, quella di Bari, ma mi è bastato per capire come Toscano abbia dato una fisionomia ben precisa, ad un gruppo che gioca con una intensità ed una organizzazione davvero ammirevoli. Per il resto, basta vedere il curriculum dei calciatori che ci sono in organico.

Sei partito dall’Eccellenza, per poi arrivare alla D. Adesso manca il calcio professionistico…

E’ normale che io ed il mio staff lavoriamo per quello. Sono partito dal basso senza nessun tipo di spinta, puntando solo sulla mia passione ed i miei sacrifici. Se dopo la salvezza miracolosa con la Palmese, non ho ricevuto proposte per la C, evidentemente ancora non mi ritengono pronto. Cntinuerò a sgomitare per arrivare il più in alto possiibile, ma adesso devo pensare prima di tutto alla Cittanovese ed a fare bene in questa nuova esperienza.

 

 

 

 

Ferdinando Ielasi
Giornalista pubblicista, Direttore Responsabile di Rnp. Già collaboratore di Calabria Ora, da settembre 2014 conduce Tutti figli di Pianca su Radio Touring 104.

Ultime News

[FOTO] La ReggioMediterranea concede il bis, sfoglia l’album della sfida col Cotronei
Dilettanti

[FOTO] La ReggioMediterranea concede il bis, sfoglia l’album della sfida col Cotronei

14/10/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Seconda vittoria consecutiva per la ReggioMediterranea, che dopo aver battuto il Soriano fa suoi i tre punti anche con il Cotronei, grazie ad un gol sui titoli di coda firmato Vitale. La sfida tra crotonesi e reggini,...
Reggina, fidati di Amoruso: “Corazza l’uomo giusto, e occhio a Denis…”
Reggina

Reggina, fidati di Amoruso: “Corazza l’uomo giusto, e occhio a Denis…”

14/10/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Lui è uno che di gol se ne intende, avendo raggiunto e superato quota 100 in serie A proprio con la maglia della Reggina. Nicola Amoruso, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, parla con entusiasmo della splendida partenza...
[AUDIO] La SALA STAMPA del calcio calabrese: le interviste di Universo Dilettanti
Dilettanti

[AUDIO] La SALA STAMPA del calcio calabrese: le interviste di Universo Dilettanti

14/10/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Una collaborazione che va avanti da anni e che si arricchisce di un ulteriore contenuto, fruibile dalle migliaia di appassionati che visitano quotidianamente il nostro portale. Anche per la stagione 2019/2020, la più importante...
Prima Categoria D, la classifica marcatori: scatto di Catalano
Dilettanti

Prima Categoria D, la classifica marcatori: scatto di Catalano

14/10/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Da questa settimana, il girone D ha un capocannoniere solitario: si tratta di Giovanni Catalano del San Roberto Fiumara, al comando con 6 gol dopo la doppietta nel derby col San Gaetano. In seconda posizione, Ciccio Marino è...
Promozione B, la classifica marcatori: Martinez, aggancio a Giglio
Dilettanti

Promozione B, la classifica marcatori: Martinez, aggancio a Giglio

14/10/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
I due gol sul campo del Brancaleone, consentono a Juan Cruz Martinez di agganciare al comando Davide Giglio. Il bomber della Stilese e quello dello Sporting Catanzaro Lido, si dividono ad oggi lo scettro di capocannoniere del...