breaking news

Futuro a rischio per la Pro Pellaro, D’Aleo: “Abbandonati da tutti, questo è il nostro commiato”

Futuro a rischio per la Pro Pellaro, D’Aleo: “Abbandonati da tutti, questo è il nostro commiato”
Dilettanti
07/07/2019 17:10 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
In una lettera aperta il presidente parla di una situazione non più gestibile, il club bianconero è adesso senza dirigenza

A distanza di soli due anni dal titolo di Promozione ceduto al San Luca dalla vecchia dirigenza e la nascita della nuova società attraverso la cordata che iscrisse la squadra in Prima Categoria, il futuro della Pro Pellaro torna ad essere a forte rischio. Con una lettera aperta, il presidente bianconero Salvatore D’Aleo ha parlato di questi due anni, delle difficoltà causate dal disinteresse da lui notato da parte della comunità pellarese, con particolare riferimento alle attività commerciali; soprattutto, D’Aleo ha annunciato che lui e gli altri dirigenti hanno deciso di lasciare il club:

Di seguito, il testo completo della lettera inviata dal presidente D’Aleo:

ITE MISSA EST

Era luglio 2017 quando io, Paolo Malara e Peppe Occhiuto, con propri euro, abbiamo resuscitato la morta ProPellaro, la cui bandiera era stata diretta a San Luca, correndo verso Rosarno e comprando il titolo dal San Ferdinando. Abbiamo poi costituito una società forte e di valore, grazie anche al contributo dei signori Inuso della Soccer, formato una forte squadra, riportato il pubblico a divertirsi nel campo di Pellaro. Grazie al direttivo, formato da persone che ho avuto l’onore così di conoscere e frequentare (come l’avv. Azzarà, dr. Caserta, ing. Suraci, ing. Modafferi, dr. Surace, dr. Mafrici, impr. Bonavoglia, Sig. Foti, Sig. Casciano), a sponsor molto generosi, amici e sportivi veri, ci siamo ripetuti anche il secondo anno. Due playoff disputati, due partecipazioni alla Coppa Calabria, un premio disciplina squadra 11, due premi disciplina squadra a 5, convocati in rappresentativa Calabria i ragazzi del calcio a 5, campionato di C2 calcio a 5, Benemerenza ovvero massima onorificenza Lega Nazionale. Circa 120.000 € spesi in due anni, con soli circa 3.000 € di debiti residui. Festeggiamenti per il centenario al Katanouse con l’onore della partecipazione del giornalista Rai Failla e del presidente della Reggina e mostra fotografica sul lungomare. Ritorno del nostro pubblico numerosissimo sugli spalti del Iaria di Pellaro. Il ristorante della Lampara ci ha fornito i pranzi domenicali, grazie al socio Surace le partite sono state trasmesse in diretta Facebook ai pellaresi residenti fuori. E tutto ciò malgrado ostilità extrasportive subite. Nessun aiuto economico da parte di Comune e Regione che respingevano le nostre domande con banali motivazioni (“assenza statuto”……..sic!)

Poi e’subentrata la stanchezza. Sono stato lasciato col cerino acceso in mano…..
Ho chiesto aiuto sportivo più volte su siti pubblici. Più volte tanto da essere ripetitivo, noioso. Ho proposto varie soluzioni senza dover ricadere in altri errori. Non ho voluto consegnare un bene pubblico a chi, su mio parere e dei miei amici, non era interessato per amore della maglia ma da personali tornaconti. Ed anche molti calciatori sono andati anticipatamente via con motivazioni da asilo nido senza alcun rispetto, sopratutto alcuni del luogo, verso la maglia ed i dirigenti dai quali avevano avuto stima e rimborsi, alcuni con la bassezza di chiedere anche il cambio del….presidente, qualcosa a pensarci che può navigare solo nel vuoto di alcune teste…..

Nessuna risposta su social o personali. Nessuna soluzione accettabile

Un rione di 30.000 residenti e oltre 100 attività commerciali, con operativi medici, avvocati, dentisti, non si è neppure degnato di leggere sui social la richiesta, l’appello per poter salvare un bene che appartiene a loro, a tutti, non certo a me. Ho fatto ulteriori tentativi con possibili accordi di fusione, con integrazioni di settori giovanili, liberando i vecchi soci dall’ingombro di presenze o responsabilità, pec per conoscenza ai consiglieri comunali eletti a Pellaro.

Niente da fare. E certamente noi non venderemo il titolo sportivo……. La squadra non sarà consegnata a chi non ha un legame vero con Pellaro né a chi questo legame in precedenza lo ha spezzato.

SETTE persone interessate alla lettura dell’appello… solo sette.
Io ho dato, sia economicamente che mettendo in gioco anche professionalità e dignità. Se non esiste l’amore per salvare la società bianconera che è stata dei loro nonni e dei loro padri che poteva essere dei loro figli, ma che senso i Love Pellaro, i Pellaro è, Pellaro amore mio, etc. Mha….

Questo il commiato mio e della attuale dirigenza Pro Pellaro 1919. Mi auguro che non perdiate un altro pezzo di storia, di identità, la Pro Pellaro 1919, e che qualcuno ne rilevi in tempo la gestione formando una nuova dirigenza.
Se non succederà pazienza. Vuol dire che questo ci meritiamo.

Non graditi commenti, ne fiori…. ma opere di bene

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Visti da vicino: il Rieti raccontato da Christian Diociaiuti (RietiLife)
Reggina

Visti da vicino: il Rieti raccontato da Christian Diociaiuti (RietiLife)

14/11/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Stipendi non pagati ai calciatori e querelle in corso tra vecchia e nuova proprietà in casa Rieti, dove la situazione è davvero molto delicata. In dubbio persino la sfida di domenica tra gli amaranto-celesti e la Reggina, con...
Bisceglie, Canonico: “Ma quali difficoltà economiche, la nostra è una società modello”
Lega Pro

Bisceglie, Canonico: “Ma quali difficoltà economiche, la nostra è una società modello”

14/11/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il Bisceglie non è in difficoltà economica, le notizie che riportano il contrario sono prive di fondamento. Ad affermarlo è il Presidente dimissionario Nicola Canonico. In un comunicato-fiume, Canonico ha passato in rassegna...
Reggina, domani l’incontro tra Toscano e la stampa
Reggina

Reggina, domani l’incontro tra Toscano e la stampa

14/11/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La “sfida fantasma” di Rieti, le ultime dall’infermeria, l’ulteriore disamina sulla vittoria contro la Casertana e tanto altro ancora. Mimmo Toscano, torna ad incontrare i giornalisti alla vigilia della...
Caos Rieti, Chiacchio: “Denuncia per illecito sportivo? Non ne sono a conoscenza…”
Reggina

Caos Rieti, Chiacchio: “Denuncia per illecito sportivo? Non ne sono a conoscenza…”

14/11/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Colpo di scena. L’avvocato Edoardo Chiacchio non avrebbe preparato alcuna denuncia per illecito sportivo nei confronti dei calciatori del Rieti, che secondo quanto comunicato dalla proprietà amaranto-celeste diventerebbe...
Caos Rieti, Calcagno (AIC):”Soldi entro venerdì o sciopero, basta presidenti senza portafogli”
Reggina

Caos Rieti, Calcagno (AIC):”Soldi entro venerdì o sciopero, basta presidenti senza portafogli”

14/11/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Colpo su colpo. Dopo il comunicato del Rieti verso i propri calciatori (clicca qui), è arrivata fulminea la risposta dell’Aic, mediante l’intervista rilasciata dall’avvocato Umberto Calgagno ai microfoni di...