breaking news

Catanzaro, quando il calcio femminile diventa la fine di un tabù

Catanzaro, quando il calcio femminile diventa la fine di un tabù
Una finestra sul mondo
24/06/2019 21:12 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La promozione in C del Catanzaro Calcio femminile, vista attraverso gli occhi e l'anima di una bambina diventata donna tra sogni e realtà...

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

La promozione in Serie C conquistata dalle ragazze del Catanzaro Calcio Femminile non è solo un’impresa calcistica. Non è solo una pagina sportiva.

Ma è quel tabù che noi figlie degli anni ’80 abbiamo visto sgretolarsi partita dopo partita. Mesi dopo mesi. Anni dopo anni.

Non possiamo dire di avercela fatta. La strada è ancora lunga e tortuosa. Ma abbiamo vinto. Tutte.

Il Catanzaro Calcio Femminile in Serie C non è solo la rivincita di giovani ragazze calciatrici. Non è solo la vittoria di donne che hanno potuto indossare calzoncini e parastinchi in barba a qualche commento di troppo, a qualche pregiudizio fuori luogo. A una mentalità ancora ancorata al maschio come figura dominante fuori e dentro a un campo di calcio.

Ma è la rivincita di tutte noi figlie nate negli anni ’80 cresciute a pane e pallone in paesini dove il calcio era solo roba da maschi e dove era impossibile parlarne a scuola o in famiglia.

Se riavvolgo il nastro mi sembra di rivedere ancora una bambina che giocava con la palla e mentre cresceva sognava di diventare un’inviata da bordo campo.

Mi sembra di rivivere in quella bambina che aspettava suo papà con il Corriere dello Sport in mano e che spendeva la paghetta settimanale in Guerin Sportivo e album delle figurine.

Quella bambina che solo una volta ha provato a chiedere di fare scuola calcio come se fosse la domanda più normale del mondo, senza immaginare ancora i retaggi culturali che avvolgevano una cittadina dove solo le femmine erano ammesse a danza e solo i maschi potevano iscriversi a calcio.

Quell’adolescente che per la tesina di Educazione Fisica aveva portato come argomento “il calcio” venendo derisa dalla professoressa davanti a tutta la classe.

Quella ragazza che sognava di diventare la nuova Donatella Scarnati mentre le compagne erano intente a parlare di vestiti, scarpe e accessori venendo emarginata perché considerata “diversa”, “strana”.

Una donna che oggi non ha realizzato alcuni sogni. Ma gran parte sì. Una donna a cui un giorno Bruno Pizzul ha chiesto se si sentiva appagata dal mestiere di giornalista sportiva.

Non avevo saputo rispondergli.

Tanti erano i sacrifici, tante le difficoltà. Portare avanti il lavoro della penna non è facile. E Bruno probabilmente lo sapeva.

Oggi però posso parlare di donne che giocano a calcio. Di speranze mai sopite e di sogni realizzati.

Calciatrici a Catanzaro, donne ai Mondiali.

Imprese e rivincite.

Retaggi culturali sconfitti e movimenti in continua ascesa.

Donne che ottengono.

Le delusioni e le sofferenze di noi bambine degli anni ’80 hanno aperto la strada a tutto questo.

E oggi a quella domanda posso finalmente rispondere di sì.

Giusy Genovese-golditacco.it

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Archi-Barillà, niente accordo: biancazzurri alla ricerca di un nuovo tecnico
Dilettanti

Archi-Barillà, niente accordo: biancazzurri alla ricerca di un nuovo tecnico

04/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La fumata bianca sembrava soltanto una formalità, ed invece è arrivato un clamoroso divorzio. Totò Barillà non è più l’allenatore dell’Archi, visto il mancato accordo tra il direttore generale Nino Labate ed il...
Rnp vicina al dolore di Pino Scopelliti
ReggioNelPallone

Rnp vicina al dolore di Pino Scopelliti

03/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La redazione di ReggioNelPallone.it partecipa con profondo dispiacere al lutto di mister Pino Scopelliti, colpito dalla perdita della cara madre. Vero e proprio signore d’altri tempi e grande conoscitore di calcio, mister...
Locri, novità in panchina: gli amaranto ripartono da Sandro Caridi
Dilettanti

Locri, novità in panchina: gli amaranto ripartono da Sandro Caridi

03/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Ritorno a casa per Sandro Caridi. Dopo aver conquistato alla guida della Stilese A.Tassone uno storico salto in Eccellenza, il tecnico reggino guiderà il Locri, mantenendo così la massima categoria dilettantistica calabrese. In...
Rnp vicina al dolore di Basilio Iero
ReggioNelPallone

Rnp vicina al dolore di Basilio Iero

03/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La redazione di ReggioNelPallone.it partecipa con profondo dispiacere al lutto di Basilio Iero, colpito dalla perdita della cara madre. Nel corso del nostro cammino decennale, abbiamo avuto modo di conoscere Basilio Iero sia...
Reggina, per il settore giovanile c’è il ritorno di Laiacona
Reggina

Reggina, per il settore giovanile c’è il ritorno di Laiacona

02/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Un gradito ritorno. Le operazioni di restyling all’interno del settore giovanile amaranto vedranno diversi volti nuovi arrivare al Centro Sportivo Sant’Agata, ai quali non mancheranno volti già noti dal passato in...