breaking news

Reggina, Gianni a RNP: “La gente di Reggio sarà la nostra forza”

Reggina, Gianni a RNP: “La gente di Reggio sarà la nostra forza”
Reggina
28/05/2019 21:28 | A cura di Ferdinando Ielasi
Il direttore generale della Reggina ai microfoni di ReggioNelPallone: "Sarà una serie C di altissimo livello, ma questo ci carica ancora di più".

Andrea Gianni è giunto in riva allo Stretto da neanche due mesi, ma ha già le idee chiarissime. Lavoro intenso e voglia di riportare in alto una maglia ed una città che gli sono subito entrate nell’anima. E’ il momento di agire a fari spenti, di far valere la forza delle idee, ma in sottofondo si sente già la musica giusta per ricominciare a sognare…

In vista della prossima stagione ripartirete con una base non da poco, ovvero l’incredibile entusiasmo risvegliatosi nel popolo amaranto. Lei stesso, ha sottolineato l’apporto dato da una piazza che ha fatto registrare quattordicimila spettatori nel primo turno dei playoff…

Anzitutto, mi preme sottolineare che il rinnovato entusiasmo della nostra splendida tifoseria va attribuito esclusivamente a Luca Gallo, il quale ha tramesso ad una piazza storica come questa tutta la sua voglia di vincere e di fare bene. Da parte nostra, possiamo promettere che faremo di tutto affinché i sogni del Presidente e della tifoseria si avverino. L’entusiasmo e la passione della gente di Reggio, per noi non saranno mai un motivo di eccessiva pressione, ma bensì un punto di forza ed orgoglio, uno stimolo in più.

L’anno scorso ha lavorato in un’altra piazza molto passionale, ovvero San Benedetto del Tronto. Analogie con questa nuova avventura? 

Si, San Benedetto è un’altra piazza molto vicina alla squadra in quanto a sostegno e calore. Io faccio parte di quella schiera di dirigenti che vivono di emozioni, che vogliono arrivare al campo d’allenamento un’ora prima di tutti ed andare via un’ora dopo. Come ho detto nel giorno della mia presentazione a Reggio, smetterò nel momento in cui mi renderò conto di non sentire la giusta adrenalina.

A proposito di stimoli, l’anno prossimo si prospetta una serie C tra le più belle di sempre, se non la più bella in assoluto.

Esatto. Per il blasone delle piazze che vi parteciperanno, si prospetta un campionato di altissimo livello. Ovviamente questo ci carica ancora di più, ci spinge a farci trovare pronti nel migliore dei modi: rappresentare Reggio Calabria in una serie C così competitiva non può che aumentare il senso di responsabilità, fermo restando che solo remando tutti verso un’unica direzione, si otterranno i risultati a cui la Reggina aspira…

Fascino e competitività, sperando che la serie C non riproponga le tante situazioni negative di quest’anno. Con Cuneo-Pro Piacenza, probabilmente abbiamo toccato il fondo…

Diciamo che il nostro calcio riflette la situazione generale di una nazione dove oggi come oggi non esiste la certezza del diritto, e non mi riferisco solo all’ambito sportivo. Ho una fiducia illimitata nei Presidenti Gravina e Ghirelli, persone perbene oltre che dirigenti preparatissimi, e scommetto sul fatto che daranno un contributo enorme ad un sistema che negli ultimi anni ha presentato davvero troppe criticità. Bisogna cominciare a fare una distinzione netta e severa, tra le società che producono e portano prestigio e professionalità all’interno del calcio, e quelle che invece non hanno i requisiti giusti e pensano solo a sbarcare il lunario.

Tornando ai punti fermi della prossima stagione, il Sant’Agata va considerato una base fondamentale…

Tra i molteplici obiettivi già raggiunti dal Presidente Gallo, direi che questo è il più importante. Non si poteva pensare ad una Reggina che stesse lontano da quella che è sempre stata la propria casa, un centro sportivo come il Sant’Agata è troppo importante per un club che vuole essere protagonista. Quando parlo di ambizioni e di programmi, ovviamente, faccio riferimento non solo alla prima squadra, ma anche al settore giovanile, elemento vitale affinché qualsiasi società possa crescere rapidamente e guardare al futuro.

Capitolo allenatore. E’ sotto gli occhi di tutti, che Cevoli non guiderà la Reggina anche nella prossima stagione.

Si, credo proprio che si possa parlare di un percorso concluso, ferma restando la stima verso il professionista. Cevoli si è dimostrato un tecnico preparato e versatile,  come dimostra la capacità di cambiare modulo in corsa. E’ riuscito a scalare posizioni nell’ultima parte del campionato ed a centrare l’obiettivo dei playoff, quindi credo che il suo andamento al tirar delle somme vada giudicato positivamente

La Reggina ha già scelto il nuovo allenatore?

No. Così come già detto, insieme al Presidente Gallo ed al direttore Taibi abbiamo tracciato il profilo del nuovo tecnico. Una società che vuole vincere, deve affidarsi ad un elemento vincente. Allo stesso tempo, smentisco che sia stata già compiuta una scelta definitiva, in quanto c’è più di un nome in ballo. Ho sempre detto che le ambizioni devono andare di pari passo con la sostenibilità e con un principio che sposi il fair play finanziario, quindi il nuovo tecnico della Reggina sarà colui il quale sposerà la causa amaranto fino in fondo, abbracciandone la causa e condividendo con il club tutta una serie di valutazioni

 

 

Ferdinando Ielasi
Giornalista pubblicista, Direttore Responsabile di Rnp. Già collaboratore di Calabria Ora, da settembre 2014 conduce Tutti figli di Pianca su Radio Touring 104.

Ultime News

Lega Pro, playoff: Bari in semifinale, mani nei capelli per Ternana e Potenza
Lega Pro

Lega Pro, playoff: Bari in semifinale, mani nei capelli per Ternana e Potenza

14/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
E’ targato Novara, l’unico colpo esterno dei quarti di finale dei playoff Lega Pro. I piemontesi hanno sbancato il campo del Carpi per 1-2, eliminando così gli emiliani, i quali potevano contare sul doppio risultato....
Gazzetta del Sud-Reggina, per la difesa si segue un giovane del Torino
Calciomercato

Gazzetta del Sud-Reggina, per la difesa si segue un giovane del Torino

13/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Un nome nuovo per la difesa della Reggina. Così come riporta la Gazzetta del Sud nell’edizione odierna, il club dello Stretto ha messo in agenda Alessandro Buongiorno, classe 1991 di proprietà del Torino. “Non solo...
Addio a Giuseppe Cosentino, il cordoglio della Reggina
Reggina

Addio a Giuseppe Cosentino, il cordoglio della Reggina

13/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Un tifoso amaranto, oltre che un imprenditore di fama internazionale. La Reggina, attraverso il proprio sito ufficiale, si è unita al cordoglio del calcio calabrese, in seguito alla scomparsa di Giuseppe Cosentino. Di seguito,...
Lutto nel calcio calabrese, addio a Giuseppe Cosentino
Reggina

Lutto nel calcio calabrese, addio a Giuseppe Cosentino

13/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Giornata di dolore e commozione, per tutto il calcio calabrese e non solo. Nella giornata di oggi, all’età di 70 anni, è venuto a mancare Giuseppe Cosentino, ex Presidente del Catanzaro e sponsor della Reggina. Cosentino...
Speciale mercato, “diamo i numeri”: conferma o partenza? In tre raggiungono il 100%
Reggina

Speciale mercato, “diamo i numeri”: conferma o partenza? In tre raggiungono il 100%

12/07/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Conferme, acquisti, cessioni. Il mercato della Reggina è entrato nel vivo, attraverso questa rubrica verrete settimanalmente aggiornati sulle quotazioni dei calciatori in organico, sia alla voce “conferma” che alla...