breaking news

San Giorgio in finale playoff, botta e risposta con il Rosarno nei supplementari

San Giorgio in finale playoff, botta e risposta con il Rosarno nei supplementari
Dilettanti
11/05/2019 21:39 | A cura di Domenico Geria
Supremazia sterile dei neroverdi per tutto il match, il vantaggio arriva solo nel primo supplementare su rigore di Laurendi; due minuti dopo Catalano pareggia

1^ CATEGORIA, semifinale playoff

San Giorgio-Rosarno 1-1 d.t.s.

Croce Valanidi – Sono serviti i tempi supplementari al San Giorgio per poter festeggiare il passaggio del turno nella semifinale playoff di 1^ Categoria; pur non brillando, soprattutto in avanti, il Rosarno è riuscito a portare la sfida sullo 0-0 al 90′. Nei supplementari è poi accaduto tutto in pochi minuti, un gol per parte che non ha cambiato le sorti del match.

Sfida non spettacolare e giocata molto sui tatticismi da parte di entrambe le squadre, ma fin dalle prime battute il San Giorgio mostra di avere qualcosa in più, forse anche grazie al supporto di un foltissimo pubblico presente al “Longhi-Bovetto”. La squadra di mister Verbaro sfrutta molto la spinta dei due terzini, Amaddeo e Tchanturia, guadagnando con il passare del tempo anche il controllo del centrocampo grazie alla qualità di Laurendi e Tullio Borghetto; di contro il Rosarno fatica a trovare varchi e affacciarsi dalle parti di Laganà, con La Scala che per tutto il primo tempo riceve ben pochi palloni giocabili. La prima delle poche emozioni dell’incontro al 21′: punizione dai venticinque metri di Laurendi, sinistro potente e velenoso che sorvola di poco la traversa. Al 33′ nuova opportunità stavolta in contropiede con Amaddeo che parte in velocità dalla propria area di rigore; giunto sulla trequarti avversaria serve centralmente Davide Borghetto, proponendosi per chiudere il triangolo, cosa che avviene, ma a tu per tu con El Makni, il terzino neroverde si lascia ipnotizzare calciando addosso all’estremo difensore, bravo nel chiudergli lo specchio. Al 42′ altro calcio piazzato per Laurendi da posizione molto defilata: il regista spara una bordata rasoterra sul primo palo, El Makni in tuffo ci arriva e respinge, D’Ascola insacca ma la rete viene annullata per offside. Prima del riposo ci prova da fuori Davide Borghetto sulla sponda di Mileto, destro angolato parato in tuffo dal portiere rosarnese.

La ripresa vede un Rosarno maggiormente propositivo ma che fatica ancora ad arrivare nell’area di rigore del San Giorgio. Il ritmo della sfida è basso, occasioni da rete se ne vedono pochissime, il gioco è maggiormente a centrocampo, con i locali che continuano a farsi preferire. Una supremazia però sterile che porta in 45′ solo ad una girata di Natale Borghetto, da poco in campo, fuori di pochissimo. Le sostituzioni non mutano l’inerzia della gara e si arriva al 95′ sullo 0-0.

Nella mezz’ora supplementare la squadra di Rotondo è chiamata a fare molto di più per cercare il gol-qualificazione, dopo che nei tempi regolamentari non ha mai di fatto messo in apprensione il San Giorgio. Sono però proprio i neroverdi a trovare il vantaggio all’11’ del primo extra-time: Davide Borghetto riconquista un pallone sulla trequarti e serve Centofanti, entrato nella ripresa con voglia ed entusiasmo; l’attaccante entra in area e riceve una spallata vigorosa da parte di un difensore finendo a terra. L’arbitro indica il dischetto tra le proteste degli amarantoazzurri; si incarica dell’esecuzione Totò Laurendi, il quale calcia forte e preciso con il mancino battendo El Makni che non ci arriva per poco. Con questa rete la pratica per il San Giorgio sembra archiviata, ed invece, due minuti più tardi, su una punizione calciata da sinistra Laganà in uscita non ci arriva e Catalano ha gioco facile nell’insaccare a porta vuota il pareggio. Il Rosarno a questo punto ci crede ma Laurendi e compagni non si disuniscono e riescono a non correre ulteriori rischi sia nei minuti finali del primo supplementare, che nel secondo extra-time, andando invece vicini al nuovo vantaggio in contropiede con Nicolò, appena entrato, servito da Centofanti, ma la conclusione viene smorzata in angolo da un difensore. Ultimo brivido al 124′ con una punizione per il Rosarno calciata malamente sul fondo con immediato triplice fischio dell’arbitro. Nella circostanza si era portato in area di rigore anche El Makni, il quale al fischio finale si è accasciato a terra facendo calare il silenzio sugli spalti; soccorso immediatamente, dopo alcuni minuti è riuscito per fortuna a rimettersi in piedi e ad uscire dal campo sulle proprie gambe.

Il San Giorgio vola in finale playoff, il sogno dei neroverdi prosegue, con l’esito dell’altra semifinale che gioca in favore della squadra di Verbaro: la vittoria della Bovese in casa della Pro Pellaro consentirà ai neroverdi di giocare in casa la finale, con due risultati su tre a proprio favore.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Serie C, playoff: Di Piazza salva il Catania, etnei qualificati al secondo turno nazionale
Reggina

Serie C, playoff: Di Piazza salva il Catania, etnei qualificati al secondo turno nazionale

22/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il Potenza sogna l’impresa storica, ma alla fine a spuntarla è il Catania. Questo il verdetto della doppia sfida tra siciliani e lucani, valida per il primo turno dei playoff nazionali. Ospiti in vantaggio al 13′,...
Mercato amaranto, il Presidente del Monopoli frena la Reggina: “Donnarumma nostro punto fermo”
Reggina

Mercato amaranto, il Presidente del Monopoli frena la Reggina: “Donnarumma nostro punto fermo”

22/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
“Abbiamo fatto un sondaggio per Donnarumma, vediamo cosa succederà…”. Così il direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi, ai microfoni di Momenti Amaranto. L’esterno sinistro del Monopoli, autore di...
Catanzaro eliminato, furia Noto: “Martoriati dagli arbitri, se è un disegno prestabilito lascio…”
Reggina

Catanzaro eliminato, furia Noto: “Martoriati dagli arbitri, se è un disegno prestabilito lascio…”

22/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
E’ un Floriano Noto letteralmente furibondo, quello che si presenta in sala stampa al termine della gara che ha visto il Catanzaro uscire dai playoff per mano della Feralpisalò. Nel mirino del massimo dirigente,...
Bocale, si va verso la terza stagione con Laface alla guida
Dilettanti

Bocale, si va verso la terza stagione con Laface alla guida

22/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Pare destinato a proseguire il matrimonio sportivo tra il Bocale Admo ed il tecnico Filippo Laface, un connubio che ha portato risultati più che ottimali nel primo biennio. Sia la società biancorossa che l’esperto tecnico...
Ex amaranto, il Monopoli punta alla conferma di Scienza
Reggina

Ex amaranto, il Monopoli punta alla conferma di Scienza

22/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Non c’è due senza tre. Il Monopoli per la prossima stagione vuole andare avanti con Beppe Scienza, riuscito per due volte di fila a portare il gabbiano ai playoff (l’ultima avventura si è conclusa allo stadio Oreste...