breaking news

Ravagnese, Verduci a RNP: “Supercoppa torneo prestigioso, non cerchiamo rivincite con il Praia”

Ravagnese, Verduci a RNP: “Supercoppa torneo prestigioso, non cerchiamo rivincite con il Praia”
Dilettanti
08/05/2019 16:44 | A cura di Domenico Geria
Ai microfoni di RNP il DG Verduci ha analizzato la straordinaria stagione 2018/2019 del Ravagnese, che si chiuderà sabato con la Supercoppa in palio a Scalea

Una stagione da incorniciare per il Ravagnese, tornato in Promozione dopo 25 anni di assenza e giunto in finale in Coppa Calabria, battuto nei supplementari dal PraiaTortora, formazione che sabato sarà tra le antagoniste dei biancoazzurri nell’atto finale dell’annata 2018/2019, la Supercoppa di 1^ Categoria in programma a Scalea.

Insieme al direttore generale del Ravagnese, Enzo Verduci, abbiamo fatto un bilancio conclusivo della stagione, proiettandoci innanzi tutto verso l’evento che avrà luogo al “Longobucco” di Scalea: “Sabato parteciperemo a questa prestigiosa manifestazione insieme alle altre tre grandi squadre che hanno vinto i rispettivi gironi. Giocheremo la prima gara contro la Caccurese e subito dopo andranno in campo PraiaTortora e Vallata del Torbido; le finali per il terzo e il primo posto saranno a seguire, sarà una giornata lunga e intensa e probabilmente rientreremo a Reggio sono in tarda serata”.

Tra le antagoniste in Supercoppa ci sarà anche il PraiaTortora, avversario del Ravagnese nella sfortunata finale di Coppa Calabria; il DG Verduci afferma che da parte biancoazzurra non ci sarà alcun desiderio di rivalsa: “Quando si giunge ad una finale ci si augura di vincere, la sconfitta subita non rappresenta un neo, abbiamo giocato alla pari con il PraiaTortora. Non mi piace parlare degli arbitraggi, ma certamente quello della finale è stato alquanto discutibile; abbiamo giocato gran parte del match in nove, siamo andati in vantaggio, poi il Praia ha ribaltato il punteggio nei supplementari e al 123′ con Putortì, nostro rigorista designato, potevamo andare alla lotteria dei rigori, purtroppo però il palo ci ha negato questa possibilità. Non cerchiamo alcun alibi per il risultato di quella partita e certamente non ne siamo usciti ridimensionati; non ci sarà alcun sentimento di rivincita nei confronti del Praia, che ha organizzato l’evento e gioca quasi in casa. Sarà un torneo di fine stagione, le squadre giocheranno più rilassate ma certamente nessuno vorrà perdere”.

Tornando al campionato, il Ravagnese ha dimostrato la propria superiorità da subito, ottenendo un discreto margine di vantaggio sulle inseguitrici e difendendolo fino alla fine; un successo meritato, come confermato da Verduci: La sconfitta subita a Delianuova su rigore alla 2^ giornata, quando meritavamo almeno il pari, è stata decisiva; mister Aquilino ha detto ai ragazzi di non voler più subire sconfitte. Da quel giorno avvenne il cambio di marcia che ci ha portati in testa alla 5^ giornata e da allora abbiamo dettato legge, dando un segnale forte al campionato; miglior attacco, miglior difesa, squadra che ha vinto di più sia in casa che in trasferta, i numeri parlano chiaro. Le avversarie, certamente forti e competitive, non ci hanno mai concretamente impensierito. Chi vincerà i playoff? Il pronostico in questi casi pende dalla parte di chi gioca in casa, ma sono partite che non hanno niente di scontato e non mi sento di sbilanciarmi; l’augurio che posso fare alle quattro squadre è quello di dar vita a delle grandi sfide playoff”.

Una scommessa vinta dal Ravagnese è rappresentata dal fatto di aver costruito ex-novo l’intero organico; amalgamare un gruppo e arrivare alla vittoria non era semplice, ma il DG biancoazzurro sa di chi sia il merito principale: “Il nostro unico timore all’inizio era proprio quello di non riuscire a creare un gruppo vincente nonostante la qualità dei calciatori; grande merito va dato a mister Aquilino e a tutto lo staff tecnico, hanno fatto uno straordinario lavoro in tal senso. Il merito della società è stato quello di fornire l’organico, scelto dallo stesso Aquilino; per lui è stata una vittoria personale, ha puntato su calciatori e uomini giusti, i quali hanno rispettato dal primo all’ultimo giorno una società che, da par suo, li ha rispettati a sua volta, un club professionistico prestato ai dilettanti. Ci tengo a ringraziare i nostri sponsor e partner commerciali, i risultati raggiunti in questa stagione sono anche merito loro, il loro contributo è stato fondamentale per far sì che la stagione si svolgesse in maniera serena e senza preoccupazioni. L’unico rammarico che abbiamo è che siamo riusciti a riportare il Ravagnese in Promozione dopo 25 anni nella quasi totale indifferenza della gente del quartiere; la società in questi due anni ha fatto il possibile per riportare entusiasmo, eppure l’attenzione nei nostri confronti è rimasta minima nonostante i risultati di questa stagione. Speriamo che quando sarà nuovamente disponibile l’impianto di casa nostra, la gente possa incuriosirsi ed interessarsi nuovamente al Ravagnese; se così non sarà, ce ne faremo una ragione…”

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Reggina, ufficiale: alla dottoressa Federica Scipioni il ruolo di amministratore delegato del club
Reggina

Reggina, ufficiale: alla dottoressa Federica Scipioni il ruolo di amministratore delegato del club

28/05/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Attraverso il seguente comunicato stampa, la Reggina 1914 ha annunciato di aver affidato il ruolo di amministratore delegato a Federica Scipioni, già all’interno della società amaranto dal gennaio dello scorso anno....
Calcio, i campionati riprenderanno dal 20 giugno: l’annuncio del ministro Spadafora
Lega Pro

Calcio, i campionati riprenderanno dal 20 giugno: l’annuncio del ministro Spadafora

28/05/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
E’ arrivato nel tardo pomeriggio di oggi l’annuncio del ministro dello sport Vincenzo Spadafora sulla ripresa dei campionati professionistici italiani, che riprenderanno ufficialmente a partire dal 20 giugno....
Reggina, Gallo: “Una gara a chi la spara più grossa, la nostra posizione è ben delineata”
Reggina

Reggina, Gallo: “Una gara a chi la spara più grossa, la nostra posizione è ben delineata”

26/05/2020 | A cura di Domenico Geria
Data la presenza del presidente Gallo nel corso della conferenza di presentazione di Tempestilli, si è approfittato per toccare anche l’argomento riguardante la stagione rimasta in sospeso in Serie C, con le tante ipotesi...
Reggina, l’attenzione di Tempestilli sulle realtà sportive locali
Reggina

Reggina, l’attenzione di Tempestilli sulle realtà sportive locali

26/05/2020 | A cura di Domenico Geria
Il lavoro di Antonio Tempestilli per ricostruire il settore giovanile amaranto è appena iniziato, la strada è ancora lunga, certamente però l’esperto ex calciatore e dirigente della Roma sa quali saranno i passi da...
Reggina, Gallo: “Sogno un futuro capitano amaranto nato e cresciuto a Reggio”
Reggina

Reggina, Gallo: “Sogno un futuro capitano amaranto nato e cresciuto a Reggio”

26/05/2020 | A cura di Domenico Geria
Ad aprire la conferenza stampa di presentazione di Tempestilli è stato il presidente amaranto Luca Gallo, anch’egli poi intervenuto su alcuni quesiti posti dai giornalisti presenti. RITORNO A REGGIO – Da tre mesi...