breaking news

Reggina, Cevoli: “Giù il cappello di fronte a questi ragazzi. Pochesci? Mi rende felice…”

Reggina, Cevoli: “Giù il cappello di fronte a questi ragazzi. Pochesci? Mi rende felice…”
Reggina
24/04/2019 00:48 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il tecnico amaranto a ReggioTv: "Ho vissuto l'esonero con dispiacere, ma allo stesso tempo sono andato via da Reggio in maniera serena".

La volata playoff, l’esonero, il ritorno, il futuro. Ospite della puntata odierna di Fuorigioco, Roberto Cevoli ha fatto il punto della situazione tra campo e panchina. Niente rivincite, ma solo tanta voglia di portare i suoi ragazzi all’obiettivo finale.

Di seguito, i passaggi salienti delle dichiarazioni del tecnico amaranto.

GIU’ IL CAPPELLO-I ragazzi sono stati molto bravi, non era facile perché come ho già detto ho trovato una squadra appiattita dal punto di vista mentale. Abbiamo lavorato per sei mesi in condizioni proibitive, di fronte a questi ragazzi bisogna solo levarsi il cappello. Non cerco rivincite, e sono felice di ricevere certi messaggi che mi elogiano dal punto di vista umano, perché l’essere brave persone viene prima dell’essere allenatore. La media playoff si è alzata, non ci aspettavamo queste due vittorie in trasferta della Cavese: adesso dobbiamo evitare calcoli, pensiamo a vincere a Vibo e poi si vedrà. Reggio ha un pubblico meraviglioso, chi come me lo conosce sa quanto calore può dare a livello di tifo. Con dei tifosi del genere viene voglia anche a me di essere in campo.

L’ESONERO ED IL RITORNO-La sconfitta col Catanzaro? E’ stato brutto perdere di fronte a 11.000 spettatori. A fine partita ho visto i miei giocatori quasi in lacrime, c’era grande amarezza. Abbiamo fatto molto male nel primo tempo ma anche molto bene nel secondo, potevamo anche pareggiarla. Ho vissuto l’esonero con dispiacere, ma allo stesso tempo sono andato via da Reggio in maniera serena, perché i risultati erano dalla mia parte ed analizzando soprattutto il cammino fio a dicembre, ero andato oltre le più rosee aspettative. Drago è un ottimo allenatore, negli anni precedenti aveva stupito tutti con il bel gioco, ma probabilmente, così come per certi calciatori, serviva tempo per conoscere una realtà del tutto nuova. Fare meglio di me, considerando i punti che aveva fatto la Reggina negli ultimi periodi, era difficile. Se pensavo di essere richiamato? Sinceramente, dopo il pareggio di Pagani l’ho pensato, ma dopo la vittoria sul Catania ci avevo messo una pietra sopra. Adesso sono felice di poter finire il lavoro iniziato a luglio.

IN RIPARTENZA…Mi fa felice Pochesci quando dice che la Reggina con la sua Casertana ha giocato di ripartenza, perché è così che l’ho preparata: pazientare e ripartire per colpire al momento giusto, vista anche la qualità di alcuni nostri giocatori. Se Tulissi non sbaglia quel gol dopo 11 minuti, che neanche lui sa come abbia fatto, probabilmente  sarebbe stata una partita ancora più agevole. Le lamentele della Casertana sul nostro gol? Credo abbiano ragione, mi sembra ci sia il fuorigioco, anche se l’arbitro ed il guardalinee potrebbero aver considerato il tocco del loro difensore, decidendo che la deviazione rimette in gioco Kirwan.. La Reggina farà fatica a giocare un bel calcio, perché ci vogliono certe caratteristiche dei giocatori per cominciare l’azione da dietro. Io dico che nel calcio contano gli equilibri, e soprattutto a tre giornate dalla fine devi badare al sodo ancor prima di pensare al bel calcio…

I SINGOLI-Kirwan ha assorbito la mentalità del rugby, essendo il padre un campione di questo sport. Bisogna prendere esempio da questo modo di pensare, loro quando perdono non pensano a lamentarsi o a trovare chissà quale alibi, ma si mettono subito sotto a testa bassa, fin dall’allenamento successivo, per cercare di migliorare. Tulissi è uno di quelli che danno tutto, ma quei gol che ha sbagliato lui con la Casertana un attaccante li deve fare; ha qualità ma per il bene della sua carriera deve migliorare la fase realizzativa. Pogliano ha un grande futuro davanti a sé, mi dispiace che in molti gli abbiano addebitato la sconfitta col Catanzaro, anche perché, sui gol subiti, se andiamo a rivedere mi sembra sia quello con meno colpe. Mi dispiace anche sentire dire che Baclet stia giocando in maniera svogliata. Vi assicuro che è il contrario, Allan è un vero lottatore e sta dando tutto sé stesso a cominciare da ogni allenamento. Lui e Doumbia, magari a partita in corso, possono davvero essere un’arma in più. Sandomenico è un ragazzo che ha bisogno di sentirsi sempre coinvolto.  Adesso è un pò penalizzato dal sistema di gioco, anche se può fare il quinto a sinistra nel 3-5-2: gli sto ripetendo di allenarsi bene, perché nel calcio prima o poi arriva il momento giusto per dimostrare il proprio valore.

PRESENTE E FUTURO…Come sapete Gallo ha sempre tanti impegni, sono riuscito a vederlo ed a parlarci lo scorso venerdì. Ci siamo detti tantissime cose, lui mi ha spiegato il suo punto di vista ed io gli ho spiegato il mio. Mi ha rassicurato su tante cose. I fatti di dicembre? L’ho detto e lo ripeto, adesso c’è da raggiungere un obiettivo, poi si tireranno le linee: chi avrà voglia di parlare parlerà, chi avrò voglia di ascoltare ascolterà, ed ognuno trarrà le sue considerazioni. La mia permanenza a Reggio anche in futuro? Ho un contratto a scadenza il 30 giugno, i matrimoni si fanno in due ed alla fine del percorso vedremo se ci sono le condizioni per andare avanti assieme.

 

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Donnaruma, l’agente: “Monopoli priorità, vedremo nelle prossime settimane”
Reggina

Donnaruma, l’agente: “Monopoli priorità, vedremo nelle prossime settimane”

23/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Dopo il Presidente del Monopoli, Lopez, anche l’agente Daniele Cicchetti ha fatto il punto della situazione riguardo a Daniele Donnarumma, esterno sinistro dei pugliesi finito da qualche settimana sul taccuino della...
SONDAGGIO RNP-“Chi vorreste sulla panchina amaranto”? Al momento il prescelto è Toscano
Reggina

SONDAGGIO RNP-“Chi vorreste sulla panchina amaranto”? Al momento il prescelto è Toscano

23/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
“Mimmo Toscano, Piero Braglia, Stefano Colantuono, Serse Cosmi. Chi di loro vorreste sulla panchina amaranto?”. Questo il quesito rivolto ai nostri lettori, tramite la pagine ufficiale facebook di ReggioNelPallone. Il...
Gallico Catona, Gatto: “Giovinazzo? C’è tutta l’intenzione di confermarlo…”
Dilettanti

Gallico Catona, Gatto: “Giovinazzo? C’è tutta l’intenzione di confermarlo…”

23/05/2019 | A cura di Ferdinando Ielasi
Il Gallico Catona serra le fila, cercando di capire se per la prossima stagione sarà possibile alzare l’asticella, e magari strizzare l’occhio a quei playoff già centrati nel campionato 2013/2014. Ad esporre le...
Ex amaranto, Zanin sui playoff: “Arezzo la sorpresa, vedo molto bene la Triestina…”
Reggina

Ex amaranto, Zanin sui playoff: “Arezzo la sorpresa, vedo molto bene la Triestina…”

23/05/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Sorprese, conferme e tanto equilibrio. Intervistato in esclusiva da TuttoC, l’ex amaranto Diego Zanin ha detto la sua sulle ultime battute dei playoff. “I derby in programma? Un valore aggiunto. Catania-Trapani- si...
San Roberto Fiumara, Api saluta: “Questa gente mi ha fatto sentire a casa, gli auguro il meglio…”
Dilettanti

San Roberto Fiumara, Api saluta: “Questa gente mi ha fatto sentire a casa, gli auguro il meglio…”

23/05/2019 | A cura di Ferdinando Ielasi
Un’annata da mettere nell’album dei ricordi più intensi, ma alla fine della corsa è tempo di salutarsi, come farebbero due buoni amici in cerca di nuove avventure. Ciccio Api non sarà il tecnico del San Roberto...