breaking news

Il Bocale ci mette cuore e orgoglio, Giovanni Foderaro lo punisce e il Corigliano esulta

Il Bocale ci mette cuore e orgoglio, Giovanni Foderaro lo punisce e il Corigliano esulta
Dilettanti
10/02/2019 20:50 | A cura di Domenico Geria
Attimi di paura per lo scontro aereo tra Piemontese e Tuzzato: l'attaccante è stato poi suturato in ospedale con 17 punti

ECCELLENZA, 21^ giornata

Bocale ADMO-Corigliano 1-2

Melito Porto Salvo – Arriva contro il Corigliano la prima sconfitta interna stagionale del Bocale ADMO, battuto per 2-1 al termine di una partita con poche emozioni che si è accesa nel finale di gara. Biancorossi senza Barbuio, Puccinelli e Polimeni, biancoazzurri privi di Cassaro e Khoris.

Nel primo tempo il Corigliano cerca di sfondare la resistenza del Bocale, ben sistemato nelle retrovie e attento sulle giocate dei singoli avversari. Prima palla-gol al quarto d’ora con Isgrò che cerca sul secondo palo Piemontese, il capocannoniere del torneo schiaccia il pallone di testa, Caputo vola a toglierlo da sotto la traversa. Isgrò cambia fascia e alla prima opportunità penetra in area, il suo diagonale sfiora il palo lontano. Ci prova anche Criniti, la sua conclusione viene deviata in corner. Nel finale di tempo punizione in favore della squadra di De Feo da posizione molto defilata, la palla schizza in area di rigore e dopo una deviazione si dirige verso la porta; Tuzzato salva i suoi sulla linea di porta. Nel recupero il Bocale dimostra di essere presente anche in attacco: lungo traversone di Manganaro, Postorino decolla e stacca, palla sul fondo.

La ripresa sembra partire con un ritmo elevato impresso da entrambe le squadre che andrà invece scemando rapidamente. Al 7′ protesta il Bocale quando Secondi lanciato a rete viene fermato dallo sbandieramento del guardalinee, decisione che lascia più di un dubbio; subito dopo risposta del Corigliano con Criniti che cerca e trova Piemontese sul secondo palo, stacco del centravanti a cercare l’angolo lontano, palla fuori per questione di centimetri. Il ritmo rallenta, il Bocale argina bene gli avversari e tenta di proporsi a caccia del colpaccio; mister De Feo mischia le carte mandando in campo Giovanni Foderaro e Gonzalez per Isgrò e Catalano, mentre Laface, in tribuna per squalifica, medita le contromosse. Al 33′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un pallone danza pericolosamente nell’area del Bocale, Piemontese di testa serve Giovanni Foderaro sul secondo palo e il nuovo entrato sblocca il match. Al gol seguono attimi di paura: nel colpire di testa il pallone, Piemontese si scontra con Tuzzato e i due calciatori restano riversi a terra. Il gioco resta fermo per alcuni minuti nel corso dei quali entra in campo l’ambulanza, sulla quale viene caricato l’attaccante del Corigliano, che portato in ospedale verrà poi suturato con 17 punti alla fronte. Anche Tuzzato, visibilmente stordito dal colpo alla testa, lascia il campo e, condotto in ospedale verrà poi sottoposto a dei controlli; al suo posto mister Laface fa entrare Rukhadze. Il gioco riprende, il cronometro riparte e al 37′ proprio dal nuovo entrato scaturisce il gol del pareggio: corner per il Bocale, pallone allontanato dall’area, Rukhadze calcia, sulla traiettoria c’è Leo Secondi che gira in rete facendo esplodere l’esultanza biancorossa. Il pareggio sarebbe il giusto premio per la prova caparbia, attenta e di grande sacrificio degli uomini di Laface, il quale non fa però in tempo ad operare un cambio per difendere il pari, che arriva la beffa: nuova sponda dal cuore dell’area verso destra, ancora Giovanni Foderaro si trova al posto giusto per controllare e battere in diagonale Caputo, realizzando la sua doppietta e riportando avanti il Corigliano. Nel finale la capolista potrebbe arrotondare il punteggio con Criniti che si trova a tu per tu con Caputo il quale respinge con i piedi il tiro a botta sicura dell’avversario, evitando ai suoi un passivo eccessivo.

Seconda sconfitta consecutiva per il Bocale che deve dire addio quasi certamente ai sogni playoff, nonostante una prova da applausi contro una corazzata che compie un ulteriore passo verso la vittoria del campionato e l’approdo in Serie D.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Reggina, contro il Potenza primo risultato “ad occhiali”
Reggina

Reggina, contro il Potenza primo risultato “ad occhiali”

15/02/2019 | A cura di Domenico Geria
Nel cammino in campionato della Reggina i gol non sono mai mancati, a favore o contro; nelle ventiquattro partite precedenti alla sfida contro il Potenza, si era sempre vista almeno una rete, a favore o contro gli amaranto. La...
Reggina, un pareggio che vale tanto: amaranto nei play off nonostante le penalizzazioni
Reggina

Reggina, un pareggio che vale tanto: amaranto nei play off nonostante le penalizzazioni

15/02/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Vincere sarebbe stato senza dubbio il risultato perfetto, ma guai a snobbare il punto ottenuto contro il Potenza. Grazie al pareggio maturato ieri nella gara contro i rossoblù, infatti, la Reggina di Massimo Drago rientra nella...
Reggina, il palleggio latita e gli esterni faticano
Reggina

Reggina, il palleggio latita e gli esterni faticano

15/02/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Doverosa premessa. Il tempo non aiuta. Mister Drago, un esteta del calcio, ha avuto a disposizione poco meno di due settimane per imprimere la propria identità a questa squadra. Si gioca ogni tre giorni però. E questo non...
Reggina, attacco a secco dopo due mesi
Reggina

Reggina, attacco a secco dopo due mesi

15/02/2019 | A cura di Domenico Geria
Per la prima volta nel 2019 la Reggina non è riuscita a trovare la via del gol, una sorta di anomalia per una squadra che ultimamente aveva abituato molto bene i propri sostenitori. Prima volta nel nuovo anno e due mesi dopo la...
Reggina, il mercato questa volta non ti premia
Reggina

Reggina, il mercato questa volta non ti premia

15/02/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La corposa campagna di rafforzamento di gennaio aveva, sin da subito, prodotto effetti benevoli. Da Bisceglie, quando Bellomo risolse la pratica al minuto 95, a Siracusa (in gol Strambelli e Baclet), passando per Viterbese...