breaking news

Coppa Italia Dilettanti: Pitto manda in finale il San Luca, al Bocale non riesce la rimonta

Coppa Italia Dilettanti: Pitto manda in finale il San Luca, al Bocale non riesce la rimonta
Dilettanti
06/12/2018 11:23 | A cura di Domenico Geria
Dopo il 2-2 dell'andata, ai giallorossi basta il gol del difensore al 9' per guadagnarsi la finale; ai biancorossi l'onore delle armi

Un gol dopo nove minuti è stato più che sufficiente al San Luca per approdare alla finale della Coppa Italia Dilettanti dove si troverà di fronte il Corigliano; ci ha provato il Bocale, giunto al “Corrado Alvaro” con l’obbligo della vittoria, ma che colpito a freddo si è poi dovuto scontrare con la robusta difesa di casa.

Tra i padroni di casa assenti per squalifica Romeo e Davide Aquino, mentre mister Laface deve rinunciare allo squalificato Mercurio e all’infortunato Guerrisi; in panchina, poiché non al meglio, Foti e Postorino. La prima palla-gol è quella giusta per i padroni di casa che al 9′, sugli sviluppi di un angolo, trovano con Pitto il vantaggio. Il Bocale risponde con il destro di Zagari di poco alto. Ferraro dalla distanza mette i brividi a Caputo, poi ancora gli ospiti pericolosi con la sponda di Secondi e la botta di Rukhadze il quale trova sulla propria strada un difensore immolatosi.

Poche le emozioni del primo tempo, ancora meno quelle della ripresa; un doveroso plauso va fatto ad entrambe le difese, attente e quasi mai in evidente pericolo. Laface getta nella mischia Foti e Postorino tentando il tutto per tutto. La migliore opportunità del secondo tempo è del Bocale al 28′: un traversone lungo verso il secondo palo e diretto a Rukhadze viene tolto dalla portata dell’attaccante all’ultimo istante e deviato in corner; sul seguente tiro dalla bandierina, stacco prepotente di Secondi ma il pallone esce a lato di pochissimo. Subito dopo, Postorino si fa male e la sua partita finisce lì, sostituito da Perricone. Nel finale il San Luca cerca il raddoppio e Pelle con un sinistro dal limite manca di poco il bersaglio.

Finisce con la festa dei tifosi giallorossi per la qualificazione del San Luca per la finalissima di coppa dopo aver eliminato quattro squadre di Eccellenza sul suo cammino; al Bocale va l’onore delle armi per aver raggiunto per la prima volta le semifinali di questo torneo e aver dato vita con gli aspromontani a 180′ entusiasmanti.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Reggina, le pagelle dei quotidiani: Strambelli da “otto e mezzo”, in tanti superano il sette
Reggina

Reggina, le pagelle dei quotidiani: Strambelli da “otto e mezzo”, in tanti superano il sette

25/03/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
E’ Nicola Strambelli il migliore in campo della Gazzetta del Sud, all’indomani del trionfo amaranto a danno del Catania. Il collega Arnaldo Cambareri, premia “il mago” addirittura con un 8.5. “Il...
Confente, da Catania al Catania: la rivincita del portiere amaranto
Lega Pro

Confente, da Catania al Catania: la rivincita del portiere amaranto

25/03/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Arrivato in prestito dal Chievo Verona in estate, Alessandro Confente è cresciuto molto in riva allo Stretto dove, partita dopo partita, ha dimostrato di essere all’altezza nel difendere la porta amaranto. Un inizio...
Reggina, con Seminara hai trovato il tuo terzino sinistro
Lega Pro

Reggina, con Seminara hai trovato il tuo terzino sinistro

25/03/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La “mancanza” di un terzino sinistro dopo gli addii di Zivkov e Mastrippolito, l’arrivo di Procopio nel mercato invernale ed una (valida) soluzione già in casa di nome Seminara. È stata una stagione da sliding...
Gazzetta del Sud: “Reggina capolavoro, Catania travolto”
Reggina

Gazzetta del Sud: “Reggina capolavoro, Catania travolto”

25/03/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
“La Reggina travolge il Catania. Lo tramortisce con tre colpi da ko sferrati da Strambelli e Bellomo su rigore. Nulla da dire da parte del Catania che non ha giocato nel vero senso della parola“. La Gazzetta del Sud,...
Reggina, adesso serve continuità: cinque partite per sapere chi sei davvero
Lega Pro

Reggina, adesso serve continuità: cinque partite per sapere chi sei davvero

25/03/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
E adesso, continuità. Dovrà essere questa la parola chiave alla quale la Reggina dovrà fare riferimento nelle prossime uscite. Cinque, per l’esattezza. Cinque gare, cinque battaglie, dove gli amaranto dovranno mettere in...