breaking news

Goduria amaranto, la Reggina in rimonta piega il Rieti

Goduria amaranto, la Reggina in rimonta piega il Rieti
Reggina
02/12/2018 16:49 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
In rimonta la Reggina piega il Rieti proprio all'ultimo respiro

E’ un luna park il Granillo. La giostra delle emozioni premia la Reggina al termine di un match pazzo, con il Rieti padrone assoluto del campo per settanta minuti e meritatamente in vantaggio di due reti, poi Cevoli cambia tutto e la Reggine rimonta incredibilmente, gioendo all’ultimo secondo grazie al mancino di Ungaro.

La doccia fredda

Una Reggina inguardabile nel primo tempo e ad inizio ripresa, incapace di creare una minima idea di gioco, presi letteralmente a pallonate dai laziali che segnano cinque gol (tre dei quali annullati).

Pronti via e la Reggina va sotto: dormita colossale della difesa amaranto, il solito Solini si lascia fregare da Gondo, e lo mette giù in area. È rigore (dubbio, perchè il fallo sembra iniziare fuori) che il giovane attaccante scuola Fiorentina realizza per il vantaggio del Rieti.

 Sfilacciata e senza mordente,  il Rieti è padrone assoluto del campo. A senso unico il primo tempo del Granillo, un continuo tiro al bersaglio della formazione ospite nei confronti della porta difesa da Confente: due gol annullati alla compagine di Cheu (sul primo restano forti i dubbi), e una uscita “a tutto corpo” del portiere amaranto a negare il raddoppio. La prima occasione della formazione di Cevoli arriva al 40’ sugli sviluppi di un corner quando Redolfi colpisce sporco di testa e spalla ma Soares Dabo sulla linea riesce a salvare i suoi.

I due volti della ripresa

L’inizio della ripresa è, se possibile, peggio della prima frazione: Vasileiou con un coast to coast prolungato, favorito da un rimpallo, si presenta solo davanti a Confente ma spedisce alto. E’ solo l’anteprima del raddoppio che arriva con Cericola, pescato solo sull’out destro dell’area amaranto che con un preciso destro colpisce. Sembra l’inizio della fine…

Ma proprio quando dalla Curva inizia la contestazione a calciatori, tecnico e società, la Reggina si accende improvvisamente: Cevoli cambia tutto (confermando, in parte, le errate scelte iniziali) inserendo tutto l’arsenale offensivo disponibile e ribaltando ogni schema Sandomenico trova l’imbucata e infila Chastre. Il gol intimorisce il Rieti che sbanda e prende il pareggio nel giro di tre minuti. Salandria, appena entrato, serve lungo Tassi, bravissimo a prendere posizione sul diretto marcatore e a sparare in porta il gol del 2 a 2.  E’ tutta una nuova partita, con la Reggina che ci crede ed il Rieti in chiara difficoltà, messo alle corde. Sandomenico salta tutti gli avversari e serve un pallone d’oro per Viola che, dal dischetto del rigore, cicca il possibile vantaggio.

Il numero nove amaranto ci riprova dalla distanza con un sinistro potentissimo che si stampa, violento, sulla traversa, lasciando l’urlo strozzato allo stadio.

L’urlo del Granillo

In completa trance agonistica la formazione di Cevoli mette alle corde il Rieti confinandolo nella propria area: è un assedio. Sandomenico lanciato in porta cerca il colpo a scavalcare il portiere in uscita disperata, ma non ci riesce, sulla respinta Tassi spedisce alto tentando un deviazione volante a porta vuota. Ed ancora Ungaro, ben servito da Kirwan, calcia debole tra le braccia del portiere ospite: Venti minuti di fuoco, quelli finali, per la formazione amaranto che crede al miracolo. L’ultima azione, spinta dal Granillo, è quella decisiva. Calcio d’angolo con tutti gli amaranto a cercare la rete, Viola è volenteroso e appoggia per Ungaro, il cui mancino velenoso si infila proprio nell’angolo lontano. Nel tripudio amaranto , l’arbitro fischia la fine. La gioia amaranto accantona momentaneamente ogni ulteriore analisi sulla prima parte di gara e sulle scelte di Cevoli.

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Reggina, l’esperimento non è riuscito
Reggina

Reggina, l’esperimento non è riuscito

13/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
L’infortunio di Kirwan in un momento topico della gara ha ridisegnato lo schieramento della Reggina. Dal 4-3-3 al 4-2-3-1. Fuori l’australiano, dentro Tulissi. E Salandria va a fare il quarto di destra in difesa. Un...
Reggina, quando la difesa corre all’indietro…
Reggina

Reggina, quando la difesa corre all’indietro…

13/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
Per spiegare le prestazioni diametralmente opposte della retroguardia amaranto nel giro di tre giorni bisogna fare una doverosa considerazione. A Lentini, contro una squadra tutt’altro che in salute ed orfana di una vera...
Reggina, tornano i fantasmi nella ripresa
Reggina

Reggina, tornano i fantasmi nella ripresa

13/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
Traslare un concetto di gioco che non appartiene è pressochè impossibile. La copia non sarà mai conforme all’originale. Mister Modica, invece, ha dato prova di credere fermamente in ciò che pratica. Perchè la vittoria...
Reggina, rimpianto Sciamanna. Anche se…
Reggina

Reggina, rimpianto Sciamanna. Anche se…

13/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
A giudicare dagli evidenti problemi che la Reggina palesa in fase realizzativa, uno come Jacopo Sciamanna farebbe proprio al caso degli amaranto. Con l’infortunio di Maritato e l’accantonamento (finalmente) del...
[PHOTOGALLERY] Reggina-Cavese, sfoglia l’album della gara
Reggina

[PHOTOGALLERY] Reggina-Cavese, sfoglia l’album della gara

13/12/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Primo disco rosso stagionale all’Oreste Granillo. La Cavese si conferma autentica bestia nera per la Reggina. Sciamanna ne infila due, Flores Heatley arrotonda il punteggio: il film della gara negli scatti del talento di...