breaking news

A tu per tu con…Giovanni D’Agostino

A tu per tu con…Giovanni D’Agostino
Dilettanti
10/10/2018 00:00 | A cura di Filippo Mazzù
Ospite della rubrica della mezzanotte griffata Reggionelpallone.it è Giovanni D'Agostino, punto fermo dell'Archi e calciatore apprezzato per le grandi doti tecniche.

Protagonista, per una volta, in negativo dell’ultima gara dell’Archi con il Taverna, Giovanni D’Agostino resta sicuramente tra gli uomini più in vista del panorama dilettantistico reggino. Sarà lui l’ospite dell’A tu per tu di RNP.

Il risultato non vi ha premiati a Catanzaro, ma le prime avvisaglie si erano avute già ad inizio settimana…

“E’ una gara da cancellare, sia a livello collettivo che personale. Purtroppo la terna arbitrale ha scelto di espellermi, non condivido la punizione, ma devo accettarla. Vogliamo il riscatto già dal prossimo weekend”. 

Prima Filogaso, poi Africo e Città di Rosarno: un tris di partite che la dirà lunga sul vostro campionato. 

“Sono tutte squadre che, per tradizione, conoscono bene la categoria. Dal canto nostro abbiamo la fame di chi vuole dimostrare tutto il proprio valore. Inutile sottolineare l’importanza di questi tre incontri, penseremo ad uno alla volta”. 

Difficile fare un bilancio del campionato dopo cinque giornate, anche se questo San Luca…

“Sembra già in fuga. In questo avvio di campionato ha dimostrato, semmai ce ne fosse stato bisogno, di disporre della rosa più attrezzata e di essere l’indiziata principale per la promozione diretta. Subito dopo metto Bagnarese, Brancaleone e Stilese, che non staranno certo a guardare e daranno battaglia fino all’ultimo respiro”. 

C’erano grandi aspettative agli albori della tua carriera, in parte rispettate visto il percorso che hai fatto. Sul più bello, però, la giostra si è fermata. 

“Sembrava girare tutto per il verso giusto, i tanti sacrifici fatti stavano avendo un riscontro sul campo. Arrivai a giocare in C1, togliendomi soddisfazioni importanti come la maglia azzurra ed il torneo di Viareggio. La meritocrazia, però, non è contemplata in questo paese. Per fortuna non mi sono fatto piegare dal corso che ha preso la mia carriera. Adesso ho un lavoro e continuerò a giocare fino a quando mi divertirò. E’ questo che cerco di trasmettere ai più piccoli…”

 

Filippo Mazzù
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Gallico Catona, Antonucci per risollevare le sorti della squadra
Dilettanti

Gallico Catona, Antonucci per risollevare le sorti della squadra

16/10/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Un curriculum voluminoso, “cattedratico” (diverse pubblicazioni), esperienze estere, il romano Antonio Antonucci  dovrebbe essere l’uomo della “svolta” per raddrizzare una stagione iniziata male. Tre i cambi tecnici...
Reggina, quando il cambio di modulo porta bene
Reggina

Reggina, quando il cambio di modulo porta bene

16/10/2018 | A cura di Filippo Mazzù
Il cambio modulo porta bene, inutile nasconderlo, ma di “fortuna“, in questi casi, ce n’è ben poca. Si tratta di intuizioni, di spezzare le catene che tengono imprigionato il proprio istinto e lasciare che...
[PHOTOGALLERY] Reggina-Siracusa, il film della gara
Reggina

[PHOTOGALLERY] Reggina-Siracusa, il film della gara

16/10/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Rivivi le emozioni di Reggina-Siracusa negli scatti del talento del nostro Lillo D’Ascola, dallo stadio “Marco Lorenzon di...
Potenza-Reggina, i convocati amaranto
Reggina

Potenza-Reggina, i convocati amaranto

16/10/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Sono ventitré i convocati di mister Cevoli per la trasferta di Potenza, con fischio d’inizio domani alle ore 20:30. Nessuna variazione rispetto agli uomini che hanno preso parte alla gara del “Lorenzon” di...
San Giorgio, Crupi a RNP: “Il vantaggio immediato ci ha sbloccati mentalmente”
Dilettanti

San Giorgio, Crupi a RNP: “Il vantaggio immediato ci ha sbloccati mentalmente”

16/10/2018 | A cura di Domenico Geria
Debutto vincente per mister Fabio Crupi sulla panchina del San Giorgio, che sabato si è imposto per 3-0 in casa del San Gaetano grazie ad una partenza a spron battuto che ha fruttato l’immediato vantaggio, difeso senza...