breaking news

Serie C, una storia da “Teatro dell’assurdo”

Serie C, una storia da “Teatro dell’assurdo”
Reggina
10/08/2018 11:46 | A cura di Filippo Mazzù
La Serie C e l'intero sistema calcio italiano stanno attraversando uno dei momenti più bui della storia recente: tra squadre che rimbalzano da una serie all'altra e la sola certezza di non vedere il futuro...

L’alogica consequenzialità degli eventi che stanno imperversando sullo Stivale ci riavvicina a quello che era il “fantastico” mondo di Samuel Beckett. Storie da “Teatro dell’assurdo”. E come i protagonisti della più celebre opera dello scrittore e sceneggiatore irlandese aspettavano Godot, così tifosi e gli addetti ai lavori attendono un responso definitivo che viene rimandato di giorno in giorno, tra un ricorso e l’altro.

Dalle dichiarazioni di Gravina a quelle di Balata, passando per i continui fallimenti (154 negli ultimi 16 anni): di questo passo, il calcio italiano delle serie minori andrà via via scomparendo. Urgono riforme, ma con le giuste tempistiche. L’introduzione delle squadre B ha fatto fiasco, ma c’era chi, in tempi non sospetti, bocciava l’idea per questioni puramente logistiche. Nell’estate del clamoroso trasferimento di Ronaldo alla Juventus, l’intera struttura sta cadendo a pezzi, spaccandosi letteralmente in due. Bari, Cesena ed Avellino sono le ultime vittime di un sistema che uccide quel sentimento “romantico” che alberga in ogni tifoso. Eppure i sorrisi si sprecano in Lega Serie A, quasi come ci si isolasse da tutti i problemi e si procedesse in un percorso parallelo a quello delle altre Leghe.

E’ notizia di ieri della possibilità di bloccare i ripescaggi in cadetteria, facendo sì valere quello che altro non è stato che il responso del campo per Novara e Catania (forse anche l’Entella avrebbe potuto trarne beneficio), ma andando a modificare la formula a 22 squadre, oramai consolidata, a sole due settimane dall’inizio (slitterà?).

L’effetto domino che, se confermata, quest’idea potrebbe scatenare, si aggiunge alle già numerose nubi che si addensano nel cielo azzurro. Perchè in Serie C sta accadendo tutto ed il contrario di tutto. Tra rinvii dei calendari, squadre che rimbalzano tra una categoria e l’altra, senza che nessuno faccia chiarezza e prenda una posizione. Regna il Caos e anzichè limitarci a commentare i continui fallimenti di piazze storiche, perchè non discutere di quello che permettetemi di definire il fallimento del sistema calcio? Io torno a fare compagnia al mio caro amico Estragon: e mentre noi aspettiamo Godot, che qualcuno tracci la strada da prendere…

 

Filippo Mazzù
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Minuto di raccoglimento su tutti i campi per la tragedia di Genova
Reggina

Minuto di raccoglimento su tutti i campi per la tragedia di Genova

17/08/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La tragedia di Genova non ferma il mondo del calcio, le partite in programma nel weekend si disputeranno regolarmente, fatta eccezione per le due gare di Serie A Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa. Per il resto tutti in campo,...
A tu per tu con…Carmelo Maesano
Reggina

A tu per tu con…Carmelo Maesano

17/08/2018 | A cura di Ferdinando Ielasi
Sei mesi di amarezze, non cancellano certo due anni costellati da enormi soddisfazioni. Su e giù per la fascia destra, con l’amaranto stretto al cuore: Carmelo Maesano è “l’ospite della mezzanotte” di...
San Roberto Fiumara, panchina a Ciccio Api
Dilettanti

San Roberto Fiumara, panchina a Ciccio Api

16/08/2018 | A cura di Ferdinando Ielasi
Fresco di ripescaggio in Prima Categoria, il San Roberto Fiumara ha il suo nuovo allenatore. Si tratta di Ciccio Api, il quale proprio qualche ora fa ha firmato il contratto che lo legherà ai giallorossi per la stagione...
Reggina, Cevoli ha già scelto il suo centrocampo
Reggina

Reggina, Cevoli ha già scelto il suo centrocampo

16/08/2018 | A cura di Filippo Mazzù
La prima gara ufficiale di questa stagione ha lasciato in eredità una mezza certezza: mister Cevoli scelto il suo tridente di centrocampo. Malgrado una condizione atletica non al top, l’ex allenatore del Renate ha deciso...
ReggioMediterranea, porta blindata: dopo Marino è arrivato Parisi
Dilettanti

ReggioMediterranea, porta blindata: dopo Marino è arrivato Parisi

16/08/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La ReggioMediterranea ha messo al sicuro la propria porta, potendo vantare adesso due numeri Uno d’eccezione. Dopo essersi assicurata già da qualche settimana l’ex Reggina Pietro Marino, la compagine gialloblù ha...