breaking news

A tu per tu con… Marco Bianchi

A tu per tu con… Marco Bianchi
Dilettanti
11/07/2018 00:00 | A cura di Domenico Geria
L'ospite di RNP questa sera è Marco Bianchi, grande protagonista con il Bocale nelle ultime sette stagioni, il quale ha annunciato l'addio ai biancorossi

L’ospite di RNP questa sera per la rubrica “A tu per tu” è Marco Bianchi, uno dei ‘capitani’ del Bocale nelle ultime stagioni, difensore attento e tempestivo, classe ’87, il quale ha annunciato che per motivi personali non potrà prendere parte al prossimo campionato di Eccellenza con la squadra di Pippo Laface.

Marco, hai annunciato il tuo addio al Bocale dopo 7 anni, ma hai comunque salutato da vincitore, contribuendo al ritorno in Eccellenza.

Ci tenevo a riportare il Bocale dove merita di stare, venivamo da due stagioni nelle quali le cose non erano andate come speravamo, ma per fortuna siamo riusciti a vincere il campionato e risalire; ho scelto l’anno giusto per andare via, chiudendo in bellezza la mia esperienza.

In sette anni in biancorosso hai vissuto gioie, dolori e forti emozioni, ultime proprie quelle di qualche mese fa; in assoluto però qual è il tuo ricordo più bello di tutti questi anni?

Tutte le annate hanno avuto i loro alti e bassi, i loro pregi e difetti; credo però che il ricordo più bello sia legato al mio primo anno a Bocale, quando vincemmo i playoff e conquistammo anche allora l’Eccellenza.

Sette anni a Bocale, tanti compagni di squadra, ma con chi hai legato maggiormente?

La risposta è abbastanza prevedibile: con Leo Secondi abbiamo instaurato un legame che va ben oltre il calcio, siamo diventati subito amici sette anni fa, oltre ad essere divenuto lui fidanzato di mia sorella. Un legame speciale però ce l’ho anche con gli altri miei compagni con i quali abbiamo condiviso tanti anni e tante emozioni: il mio capitano Cosimo Saviano, Totò Laurendi con il quale sono anche cresciuto calcisticamente nel settore giovanile, Isidoro Leonardi e anche Santino Cogliandro, che quest’anno non ha giocato ma è sempre stato un leader negli anni passati.

Domanda prevedibile a questo punto: tra i vari allenatori avuti, c’è qualcuno dal quale hai appreso qualcosa in più?

Da ogni singolo allenatore ho appreso qualcosa di importante, insegnamenti di calcio e di vita; tuttavia, se proprio devo fare un nome, dico Pasquale Casciano, con il quale vincemmo i playoff nel mio primo anno a Bocale. Ero molto contento di riaverlo quando è tornato tre anni fa, poi però le cose non andarono benissimo per noi in campionato. In ogni caso, mister Casciano lo terrò sempre nel cuore.

Chiusa la tua lunga storia in biancorosso, quale sarà il tuo futuro?

Inizialmente avevo pensato di ritirarmi, vorrei prendere il patentino e diventare allenatore; mi sono arrivate però delle proposte che ho valutato per continuare a giocare, quindi la strada da allenatore la percorrerò tra qualche anno. Ho accettato di scendere di categoria, giocherò in Prima, dove gli orari sono più gestibili per gli impegni personali che ho quotidianamente; ho accettato l’offerta del Ravagnese, mi rimetterò in gioco con loro cercando di sfruttare l’esperienza di questi anni per aiutarli nel loro obiettivo e al tempo stesso avrò l’opportunità di continuare ad allenarmi, giocare e divertirmi.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Reggina, Baclet in cerca del riscatto
Reggina

Reggina, Baclet in cerca del riscatto

16/02/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Archiviato lo 0-0 col Potenza, la Reggina vorrà riscattarsi sin da subito in occasione del match di domani contro la Virtus Francavilla (ore 16.30). In particolar modo, riguardo ai singoli, colui il quale vorrà riscattarsi...
Il derby tra ReggioMediterranea e Bocale al quarto (e ultimo?) atto della stagione
Dilettanti

Il derby tra ReggioMediterranea e Bocale al quarto (e ultimo?) atto della stagione

16/02/2019 | A cura di Domenico Geria
La ventiduesima giornata di Eccellenza proporrà un derby reggino molto sentito che metterà in palio punti pesantissimi per l’alta classifica. Al “Longhi-Bovetto” di Croce Valanidi la ReggioMediterranea,...
Locri, arriva il Bari: indetta la “Giornata Amaranto”
Dilettanti

Locri, arriva il Bari: indetta la “Giornata Amaranto”

16/02/2019 | A cura di Domenico Geria
Giornata storica per la Locri sportiva quella di domenica 17 febbraio. Allo stadio “Macrì” è atteso l’arrivo del Bari capolista, per una partita che resterà in ogni caso negli annali del club amaranto....
Reggina, adesso diventa importante anche la prestazione
Reggina

Reggina, adesso diventa importante anche la prestazione

16/02/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
In casa Reggina c’è tanta voglia di divertirsi e far divertire i tifosi. Con tutte le scusanti dalla propria parte, il neo tecnico amaranto ha conquistato quattro punti nelle prime due uscite (vittoria contro il Siracusa...
Reggina, i convocati in vista del Francavilla: ancora out Viola, c’è Confente
Reggina

Reggina, i convocati in vista del Francavilla: ancora out Viola, c’è Confente

16/02/2019 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il tecnico Massimo Drago ha diramato l’elenco dei calciatori convocati per la 27^ giornata del campionato di serie C tra il Virtus Francavilla e la Reggina prevista per domani 17 febbraio 2019 alle ore 16.30 presso lo stadio...