breaking news

Gioiese, Avella: “Tutti spettatori interessati, ma nessuno che si faccia avanti”

Gioiese, Avella: “Tutti spettatori interessati, ma nessuno che si faccia avanti”
Dilettanti
10/07/2018 16:32 | A cura di Domenico Geria
L'iscrizione della gloriosa compagine viola è fortemente a rischio; il presidente ha esposto problematiche e situazioni ai nostri microfoni

Mancano pochi giorni al termine del tempo limite per presentare la domanda d’iscrizione al campionato di Promozione 2018/2019 e a Gioia Tauro la situazione resta incerta. Il presidente della Gioiese, Alessandro Avella, ha tentato nei giorni scorsi di incitare la popolazione, i tifosi, gli imprenditori ed anche ex dirigenti, a farsi avanti per poter dare una mano e non lasciare che la Gioiese muoia.

Avella, rimasto praticamente solo alla guida del club, è intervenuto ai microfoni di RNP per chiarire la situazione e ribadire alcuni concetti contenuti nella ‘lettera aperta’ di alcuni giorni fa: “Più che un appello, il mio è stato un tentativo di comunicazione per far conoscere lo status attuale della Gioiese. Questa società non può essere di uno solo, non poteva esserlo tre anni fa e ancor di più oggi; in questi tre anni abbiamo superato molte difficoltà, ritrovandoci anche a dover pagare per delle vertenze riguardanti le vecchie società. La situazione attuale ci vede incerti sul futuro a due giorni dal termine ultimo per completare l’iscrizione, ma quello è il problema minore, poiché le spese relative al campionato, i rimborsi spesa e tutto il resto delle uscite, saranno una cifra che da solo non potrò affrontare; inoltre stiamo riadeguando a nostre spese lo stadio Polivalente. Sono andato io stesso a contattare una quarantina di imprese locali, per far conoscere la Gioiese, farla vedere a chi poteva interessarsi; ho proposto loro diverse soluzioni, pacchetti pubblicitari e programmi societari, ma nulla. La cittadinanza guarda con interesse, vuole sapere cosa accadrà alla Gioiese; sono tutti spettatori ma nessuno che si faccia avanti. Devo ringraziare invece un gruppo di tifosi che hanno organizzato una riunione e deciso di dare una mano tramite la campagna abbonamenti; il problema è che se la squadra non sarà iscritta, la campagna non avverrà.”

Avella ha poi proseguito esponendo un triplo punto di vista per la soluzione del problema: “Un amico mi ha fatto notare che ci sono tre possibili visioni del problema: da tifoso mi suggerisce di iscrivere la squadra, da amico mi dice di pensarci bene, mentre da imprenditore mi fa notare che non ci sono i numeri per poter andare avanti. Nell’ultima stagione siamo riusciti ad arrivare fino alla fine, ottenendo una difficile salvezza, condizionati dall’handicap dello stadio; ringrazio staff tecnico e dirigenti per quanto fatto per conseguire il risultato. Purtroppo c’è stato chi ha messo in giro voci sul fatto che la squadra abbia giocato gratis per tutta la stagione; solitamente evito di intervenire in discussioni simili, soprattutto quando di mezzo ci sono i social, ma in questo caso ho dovuto rispondere e chiarire il tutto, diffondendo le cifre e i costi della passata stagione. Non sono pessimista, anzi sono fiducioso per natura, ma anche realista, e so che ormai, con il tempo che stringe, le possibilità che si faccia avanti qualcuno per darmi una mano sono sempre minori; al momento la situazione è questa, un po’ come accaduto un anno fa, quando riuscimmo ad iscrivere la squadra solo grazie all’intervento del nostro Direttore Generale. Abbiamo preso la società tre anni fa e con grandi sacrifici economici e burocratici l’abbiamo iscritta alla Prima Categoria; purtroppo all’epoca non pensammo di puntare anche sul settore giovanile, cosa che invece abbiamo fatto quest’anno con buoni riscontri. Purtroppo in una piazza come questa ti ritrovi a fare sacrifici per anni, riesci ad iscrivere la squadra in extremis, allestisci un gruppo composto in prevalenza da giovani per abbattere i costi, e dato che non puoi ambire ad essere protagonista vieni sistematicamente criticato. In ogni caso non siamo rimasti con le mani in mano, e se dovessimo riuscire ad effettuare l’iscrizione e porre le basi per avere un futuro concreto nella stagione, allora sappiate che l’organico e lo staff tecnico sono già definiti, è tutto pronto; ci siamo mossi in silenzio per non gettare fumo negli occhi, in quanto l’iscrizione è prioritaria, ma anche mantenere gli impegni presi per tutta la stagione è fondamentale.”

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Ottavi di Coppa Italia, tempo di derby: sfida tra Bocale e ReggioMediterranea
Dilettanti

Ottavi di Coppa Italia, tempo di derby: sfida tra Bocale e ReggioMediterranea

18/09/2018 | A cura di Domenico Geria
Domani si giocheranno le otto sfide di andata degli ottavi di finale della Coppa Italia Dilettanti; tra questi match spicca il derby reggino tra Bocale ADMO e ReggioMediterranea, divenuto un classico della manifestazione anche se...
Gallico Catona, le cause di una crisi che può essere superata
Dilettanti

Gallico Catona, le cause di una crisi che può essere superata

18/09/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Otto reti subite in 180′ di gioco, nessuna all’attivo, eliminazione al primo turno della Coppa Italia Dilettanti. E’ piena crisi tecnica e forse d’identità per un Gallico Catona che soffre forse il “settennato”...
Coppa Italia Dilettanti, andata degli ottavi di finale: gli arbitri
Dilettanti

Coppa Italia Dilettanti, andata degli ottavi di finale: gli arbitri

18/09/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Domani, mercoledì 19 settembre, in campo alle 15:30 le sedici squadre che si sono aggiudicate i gironi della prima fase della Coppa Italia Dilettanti, per dare vita alle gare di andata degli ottavi di finale. Quattro i club di...
Villese, si è dimesso Chirico, scelto il nuovo allenatore
Dilettanti

Villese, si è dimesso Chirico, scelto il nuovo allenatore

18/09/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il difficoltoso inizio di stagione della Villese, quattro sconfitte in altrettanti match ufficiali con 2 gol segnati su rigore e 15 subiti, ha portato il tecnico Nino Chirico a dare le dimissioni da allenatore neroverde. Il club...
RNP – Licastro e la Reggina di nuovo insieme
Reggina

RNP – Licastro e la Reggina di nuovo insieme

18/09/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Dovrebbe essere ormai imminente l’annuncio da parte della Reggina del ritorno in amaranto del portiere Mattia Licastro, classe ’95. La trattativa, avviata da tempo con l’estremo difensore nativo di Delinuova che...