breaking news

Reggina proiettata al futuro, con grosse novità…

Reggina proiettata al futuro, con grosse novità…
Editoriali
13/04/2018 23:50 | A cura di Ferdinando Ielasi
Non solo rettangolo verde, il club dello Stretto sta delineando le nuove strategie: già avviata la trattativa per il nuovo direttore sportivo.

I segnali sono – numericamente e come portata – sufficienti per dare un input di verifica giornalistica a chi scrive e i riscontri, in effetti, arrivano.

La sterzata della Reggina sul piano della comunicazione ha assunto, ormai, caratteri marcati ed univoci. Non c’è comunicato o uscita pubblica nei quali il Club non faccia esplicito riferimento alla tutela del nome e della storia e nei quali, al contempo, non si faccia riferimento a un prossimo “percorso di sviluppo che passi attraverso il coinvolgimento della gente”.

La cosa potrebbe apparire scontata, quasi banale a occhi terzi, ma chi ha seguito le vicende del calcio amaranto negli ultimi tempi non fa fatica a definirla, invece, quasi epocale Anche nel comunicato – di per sé piuttosto tecnico – riguardante l’esonero di Basile, il Club amaranto ha trovato spazio per ribadire e sottolineare in rosso questi due concetti. E allora, dicevamo, visto che non si tratta della prima volta e visto, soprattutto, che l’esonero di Basile apre un primo squarcio sulla casella forse più importante dell’intero organigramma, ecco che RNP ha trovato e vi offre i primi riscontri su un futuro che, a fari spenti, la società amaranto pare stia disegnando o, addirittura, abbia già definito.

Detto della filosofia che punterà a cercare di riavvicinare il popolo amaranto alla sua squadra, potrebbero essere parecchi i volti nuovi della prossima stagione e non solo in campo. In ogni caso il Club è fortemente proiettato verso un rilancio immediato che passi non solo attraverso un nuovo modo di comunicare con i tifosi, ma soprattutto attraverso uomini che in qualche misura e secondo le loro competenze specifiche rappresentino il territorio e, principalmente la “regginità”, intesa come identificazione nella maglia amaranto e nella città. In concreto la caccia al nuovo ds è già aperta, visto che il rapporto con Basile, precipitato dopo i fatti di Reggina-Casertana, si era già abbondantemente consunto da tempo, con relativa sparizione dai radar del coordinatore dell’area tecnica.

La proprietà, secondo le nostre fonti, ha già proceduto a una prima scrematura e l’identikit porta, appunto, a una figura che incarni quella regginità di cui sopra. Ma anche nell’organigramma stesso potrebbero esserci delle novità con una strutturazione più marcata attraverso l’introduzione di una figura di raccordo tra area tecnica e proprietà e, soprattutto, creando una struttura “fluida” che eviti che una persona sola catalizzi decisioni e scelte, anche sul piano tecnico.

Almeno questi sono i propositi della proprietà. Sul fronte allenatore è stato lo stesso Maurizi a lasciar comprendere che la sua conferma non è poi così scontata. “Di sicuro ho il contratto anche per la prossima stagione, ma dopo il 6 maggio si vedrà” ha affermato sibillinamente il tecnico che, di certo, non ha instaurato un rapporto particolarmente idilliaco con la piazza. Il campo, però, ancora incombe e prima gli amaranto metteranno in cascina i punti necessari per la salvezza, prima potrà partire una operazione di restyling che si annuncia piuttosto marcata e tutt’altro che di facciata.

Le novità ci saranno e saranno numerose, mentre sul fronte “S.Agata”, i rumors ci affidano un Club particolarmente motivato (e , secondo loro stessi, supportato dalle carte) nel far valere le proprie ragioni in merito alle richieste della curatela.

Capitolo potenziali acquirenti del Club: la notizia è che c’è stato un timido contatto tra la Reggina e gli emissari del gruppo interessato, la sensazione è che prima che si avvii veramente un tavolo serio di trattativa debbano passare un bel po’ di settimane, ma anche quella per la quale la società amaranto tutto questo tempo “a bagnomaria” non intenda stare, perché già entro fine mese ha intenzione di chiudere i primi cerchi per la stagione prossima. Dunque, se trattativa sarà, il “dentro o fuori” dovrà essere lampo…

Due strade da percorrere dunque, anche se la prima vive già di assoluta concretezza, mentre per quanto concerne la seconda siamo nel campo delle ipotesi. Al di là di quello che sarà il sentiero, un concetto deve essere chiaro a chi lo percorrerà: bisogna assolutamente ridare smalto, anima ed ambizioni alla REGGINA ed al popolo amaranto

Ferdinando Ielasi
Giornalista pubblicista, Direttore Responsabile di Rnp. Già collaboratore di Calabria Ora, da settembre 2014 conduce Tutti figli di Pianca su Radio Touring 104.

Ultime News

Reggina, a centrocampo solo risposte positive
Reggina

Reggina, a centrocampo solo risposte positive

10/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
Avevamo individuato in Ciccio Salandria (LEGGI QUI) l’uomo capace di cambiare volto a questa Reggina. A giudicare dal match giocato a Lentini non siamo andati esattamente fuori strada. Tanto cuore, tanta corsa. E quel...
Reggina-Cavese, parte la prevendita
Reggina

Reggina-Cavese, parte la prevendita

10/12/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Tre giorni dopo si scende di nuovo in campo. La Reggina ospita la Cavese a distanza di due anni e mezzo dall’ultima volta. Ecco le informazioni per acquistare i biglietti relativi alla gara: La Reggina 1914 comunica che è...
Reggina, l’ascesa di Seminara
Reggina

Reggina, l’ascesa di Seminara

10/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
E’ entrato in punta di piedi, accettando qualunque decisione. Mai una parola di troppo. Mai appariscente. Davide Seminara preferisce andare dritto al sodo. Far parlare il campo. I fatti. Dopo una prima parte di stagione ai...
Reggina, i calci piazzati sono una risorsa
Reggina

Reggina, i calci piazzati sono una risorsa

10/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
“Il 70% dei gol, nel calcio moderno, arrivano su situazioni determinate da calci piazzati”. Così Diego Conson spiegava, in una gara senza sussulti come quella con la Paganese, che per togliere le castagne dal fuoco...
Reggina, le scelte di Cevoli pagano
Senza categoria

Reggina, le scelte di Cevoli pagano

10/12/2018 | A cura di Filippo Mazzù
Dall’Inferno ad un passo dai play-off. Tutto in 180 minuti. E’ il bello del calcio. La Reggina rialza la testa, tira fuori il carattere e dimostra personalità. Dopo la rocambolesca rimonta di una settimana fa, gli...