breaking news

Il Bocale ADMO vince grazie al ‘mercato’, la Villese sprecona esce a testa alta

Il Bocale ADMO vince grazie al ‘mercato’, la Villese sprecona esce a testa alta
Dilettanti
03/12/2017 20:56 | A cura di Domenico Geria
Sul campo che li ha visti protagonisti nella passata stagione, Postorino e Leonardi, nuovi acquisti per mister Laface, decidono il match; espulsi Serpentino e Guerrisi

PROMOZIONE, 13^ giornata

Villese-Bocale ADMO 0-1

Croce Valanidi – Basta un gol al Bocale ADMO per tornare alla vittoria dopo tre turni di astinenza, ma prevalere sulla Villese è stata impresa non facile per la formazione di mister Laface, il quale ha puntato dal 1′ sui due nuovi rinforzi giunti dal mercato, gli ex-Aurora Leonardi e Postorino, acquisti rivelatisi propizi già in questo loro match d’esordio, disputato, caso vuole, proprio sul campo di gioco dove nello scorso campionato hanno dato spettacolo chiudendo secondi e vincendo i playoff. La Villese, dopo il forfait di San Luca, con conseguente sconfitta a tavolino e punto di penalità, ha dato battaglia per 90′ più recupero, potendo recriminare forse su un risultato finale che avrebbe potuto essere quantomeno di parità.

L’impatto in maglia Bocale per Postorino è devastante: bastano 30″ dal fischio d’inizio all’attaccante per accendersi, partire in slalom e calciare con il sinistro oltre la traversa; ci riprova poco dopo, stavolta con un destro da posizione defilata che Chirico respinge sul primo palo. Al 5′ occasione clamorosa per la Villese: su un lancio lungo a cercare Savino, Leonardi esce fuori area per anticipare l’attaccante e respinge di testa; la sfera arriva a Diallo che calcia di prima intenzione verso la porta sguarnita, ma la sfera centra beffardamente la parte alta della traversa. Sospiro di sollievo per Bianchi e compagni, che al 9′ si affacciano in avanti su punizione da posizione centrale: Foti scarica una bordata angolata che passa a pochi centimetri dal montante alla destra di Chirico (nell’immagine principale). Al quarto d’ora il regista biancorosso dalla bandierina trova Carbone che gira di testa mandando alto. Il predominio del Bocale si concretizza al 20′: bella combinazione tutta di prima, Secondi scarica su Tonino Postorino, che, incontenibile, si accentra e lascia partire un sinistro teso e potente verso il primo palo, lasciando di sasso il portiere avversario. Vantaggio firmato dal nuovo arrivato, attaccante dal gol facile, che su questo campo di dolori agli avversari (Bocale compreso) ne ha causati molti. Sulla spinta del gol del vantaggio, la formazione di Laface continua a premere a caccia del raddoppio; al 25′ punizione tagliata di Foti, Bianchi in spaccata tocca il pallone ma Chirico Villese-Bocale ADMO 0-1 Rigore Savino parato da Leonardinon si lascia sorprendere. Al 39′ il direttore di gara assegna un rigore alla Villese tra le proteste degli ospiti; ad incaricarsi dell’esecuzione è l’ex Nello Savino, ma ad ergersi a protagonista è invece Isidoro Leonardi, il quale respinge il penalty mantenendo il Bocale con il minimo vantaggio (a sinistra). Prima del riposo altre due chance per il raddoppio biancorosso: sulla verticale di Postorino, la girata di prima intenzione di Carbone attraversa tutto lo specchio della porta e si spegne sul fondo; la punizione tesa di Foti non trova la deviazione dei compagni ed esce pochi centimetri oltre il secondo palo.

Nella ripresa l’undici di Laface parte con un baricentro leggermente più basso, pronto a colpire grazie alla velocità del proprio tridente. 8′, Carbone sradica un pallone dai piedi di un avversario, s’invola verso la porta, sulla chiusura dell’ultimo difensore serve largo Postorino che calcia di prima sul fondo. Al 14′ il match sembra volgere definitivamente verso il Bocale: l’arbitro estrae il secondo giallo nei confronti di Serpentino lasciando la Villese in inferiorità numerica. Paradossalmente invece, è da questo momento in poi che i neroverdi crescono sul piano del ritmo e del gioco, divenendo maggiormente pericolosi e mettendo in difficoltà un Bocale che inizia a tentennare. Al 21′ Diallo serve in profondità Savino che sullo scatto calcia un destro incrociato di pregevole fattura che termina però oltre il palo opposto. I biancorossi si fanno vedere in avanti solo con l’ennesimo piazzato di Foti, un tiro debole e centrale facilmente parato da Chirico, poi la parità numerica viene ristabilita: punizione Bocale, Foti batte, Carbone prolunga di testa, Bianchi segna ma il guardalinee indica l’offside; Chirico non perde tempo e rinvia verso Savino scattato in contropiede; l’attaccante, nel tentativo di arrivare sul pallone, si scontra con Guerrisi; per il direttore di gara è quest’ultimo a commettere il fallo, l’ammonizione è inevitabile ed è la seconda per il centrocampista di mister Laface. In dieci contro dieci la Villese esercita un intenso forcing finale a caccia del pari, ma il Bocale resiste grazie ancora a Leonardi: il portiere al 91′ blocca il destro da posizione defilata scagliato da Scopelliti, mentre al 94′ si supera sul destro piazzato dal limite di Savino, distendendosi in tuffo e salvando la propria porta e la vittoria.

Nel segno dei nuovi acquisti di mercato il Bocale ritrova la vittoria e si riposta a distanza ravvicinata dalla vetta della classifica; mister Laface dovrà tuttavia sperare di recuperare alcuni degli infortunati, oltre ad una condizione psico-fisica ottimale, in vista del prossimo impegno contro una lanciatissima Stilese. Per la Villese invece tante recriminazioni, la sfortuna, l’imprecisione e un ‘Super Leonardi’ hanno impedito ai neroverdi di ottenere un risultato positivo, in un campionato che ha preso una piega non ottimale; giocando in questo modo però, la formazione di mister Chirico ha tutte le carte in regola per poter comunque centrare la salvezza.

Domenico Geria
Collaboratore di ReggioNelPallone.it

Ultime News

Reggina, 1.200 volte Rocco Musolino
Reggina

Reggina, 1.200 volte Rocco Musolino

11/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Uno dei pochissimi sorrisi, di una serata trasformatasi minuto dopo minuto in un museo degli orrori. Al termine del primo tempo della gara tra Reggina e Sicula Leonzio, il club dello Stretto ha premiato Rocco Musolino, ovvero...
Tonino Martino a TFP: “Ieri mi veniva da piangere. Sembra che non vogliano più stare a Reggio…”
Reggina

Tonino Martino a TFP: “Ieri mi veniva da piangere. Sembra che non vogliano più stare a Reggio…”

11/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Tifoso sfegatato, prima ancora che ex calciatore. Tonino Martino e l’amaranto, storia di un amore viscerale che il diretto interessato, autore dello storico gol che valse la prima serie A, ha sempre rimarcato con orgoglio....
[AUDIO] La SALA STAMPA del calcio calabrese: le interviste di Universo Dilettanti
Dilettanti

[AUDIO] La SALA STAMPA del calcio calabrese: le interviste di Universo Dilettanti

11/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Una collaborazione che va avanti da anni e che si arricchisce di un nuovo contenuto, fruibile dalle migliaia di appassionati che visitano quotidianamente il nostro portale. La più importante trasmissione radiofonica sul calcio...
Promozione A – Olympic Campione d’Inverno con il successo nel derby, tiene il passo solo il Corigliano
Dilettanti

Promozione A – Olympic Campione d’Inverno con il successo nel derby, tiene il passo solo il Corigliano

11/12/2017 | A cura di Domenico Geria
Il punto sul girone A di Promozione dopo la 14^ giornata Vola verso l’Eccellenza l’Olympic Rossanese (nell’immagine principale tratta dalla fanpage Facebook del club), che grazie alla vittoria nella...
Crisi Reggina, Sicula Leonzio padrona del Granillo: sfoglia l’album della gara
PhotoGallery

Crisi Reggina, Sicula Leonzio padrona del Granillo: sfoglia l’album della gara

11/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Quella che poteva e doveva essere la gara del rilancio, si è trasformata in un’altra disfatta. Una Reggina troppo brutta per essere vera, viene asfaltata al Granillo dalla Sicula dell’ex Aimo Diana. Le immagini del...