breaking news

Reggina, sosta e bilanci: pro e contro della squadra di Maurizi

Reggina, sosta e bilanci: pro e contro della squadra di Maurizi
Reggina
09/11/2017 13:23 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Al termine del primo quarto di regular season, ecco l'analisi di quanto offerto da De Francesco e compagni. Bilancio certamente positivo, ma...

Tempo di riflessione. Dopo il ko del turno infrasettimanale contro il Siracusa, la Reggina di Agenore Maurizi si trova a dover effettuare il turno di riposo imposto dal calendario. Non mancherà l’impegno settimanale per gli amaranto – di scena a Matera martedì prossimo nel Secondo Turno di Coppa Italia – ma la sosta, giunta alla metà del girone di andata, permette di operare le prime, reali, considerazioni sulle prospettive stagionali del club dello Stretto. Andando, magari, ad analizzare pregi e difetti di De Francesco e compagni.

PRO

Fra le note liete di queste prime tredici partite va sicuramente menzionata la qualità del gioco amaranto. Al netto delle ultime due gare e del passo falso di Trapani, l’idea di gioco del tecnico di Colleferro è stata ben messa in pratica dalla squadra, che a tratti ha saputo addirittura divertire. Dando, in determinate occasioni, anche prova di saper soffrire – vedi i match contro Catania e Matera – pur di portare a casa il risultato. Una Reggina, dunque, pratica e pragmatica, occasionalmente bella da vedere.

Altro fattore positivo è la compattezza del giovane gruppo che, in più circostanze, ha dimostrato con fatti e con parole di remare dalla stessa parte. Merito, certamente, del lavoro di tutto lo staff tecnico, con in primis Maurizi e Basile. Arrivati nel più totale scetticismo ma capaci di far ampiamente ricredere la critica in questi primi tre mesi di lavoro. Ulteriore nota di merito per il coordinatore dell’area tecnica è l’aver portato a Reggio Calabria Tommaso Cucchietti, autentico protagonista fin qui.

Ultimo, ma non per importanza, è il rispettabilissimo ruolino di marcia esterno di questa squadra. Che, senz’altro, basa le proprie fortune sulle gare disputate al Granillo (3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte). Ma, al contrario di quanto accadeva nella passata stagione, riesce a macinare punti – sette fin qui – anche lontano dalle mura amiche.

CONTRO

Non è tutto oro, tuttavia, ciò che luccica. Nonostante tanti siano i complimenti meritati dalla Reggina fino ad ora, ci sono anche delle piccole criticità. Sia chiaro, nulla di eccezionalmente grave per una squadra costruita con il chiaro obiettivo di salvarsi e che, pur dovendo riposare nel prossimo turno, si trova in zona playoff. Innanzitutto, l’evidente problema nel gestire il doppio impegno: quando gli amaranto si sono trovati a dover fronteggiare l’impegno infrasettimanale i risultati sono stati decisamente scadenti, con due punti conquistati in quattro gare (Virtus Francavilla e Cosenza, Casertana e Siracusa).

Fortunatamente, però, resta solamente un turno infrasettimanale datato mercoledì 21 marzo, quando al “Granillo” arriveranno proprio i falchetti. La causa, scendendo in profondità, più che tattica o tecnica, appare prettamente fisica. Sintomo che, probabilmente, la condizione atletica – emblematici sono i tanti infortuni fin qui – non rappresenti punto di forza di questa Reggina, al contrario magari di un tasso tecnico – vedi De Francesco, Di Livio, Tulissi e lo stesso Bianchimano- più che apprezzabile.

Ciò che, comunque, non ha permesso il salto di qualità nei momenti clou – vedi appunto le gare con Cosenza, Siracusa e Casertana- è probabilmente un atteggiamento non proprio convincente, figlio certamente della giovanissima età media dei ragazzi di Maurizi, in alcune occasioni. Sia martedì che sabato, per citare l’esempio più recente, contro campani ed aretusei è sembrato di vedere una squadra poco convinta dei propri mezzi, capace di offrire una lieve reazione solamente dopo il doppio svantaggio.

CONCLUSIONI

Difficile, dunque, ipotizzare dove potrà arrivare la banda Maurizi. Cosi come sembra, infatti, improbabile che gli amaranto possano essere coinvolti nella corsa salvezza – attualmente ci sono sette lunghezze fra gli amaranto e la Paganese quartultima – risulta evidente che la qualità di squadre come Trapani, Catania e Lecce sia di gran lunga superiore a quella della Reggina. Il bilancio, pertanto, resta assolutamente positivo, ma guai, pur condividendo le parole del tecnico di qualche giorno fa – “sognare non costa nulla” – a lasciarsi andare a voli pindarici.

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

La carica di Taibi: “Belardi era un leader già a vent’anni. La Reggina sarà protagonista”
Reggina

La carica di Taibi: “Belardi era un leader già a vent’anni. La Reggina sarà protagonista”

19/06/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Felice di poter lavorare con una figura del calibro di Emanuele Belardi, carico e determinato nel pensare alla Reggina che verrà. Alla presentazione del nuovo responsabile del settore giovanile amaranto e della campagna...
A tu per tu con… Massimo Mariotto
Reggina

A tu per tu con… Massimo Mariotto

19/06/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Ex centrocampista, ha disputato oltre 400 presenze da professionista. Di queste, 217 sono state collezionate con la maglia della Reggina: è al sesto posto tra i giocatori con più presenze in amaranto. In riva allo stretto ha...
REGGINA PASSIONE ETERNA-Praticò: “E’ fondamentale ricreare un senso d’appartenenza”
Reggina

REGGINA PASSIONE ETERNA-Praticò: “E’ fondamentale ricreare un senso d’appartenenza”

18/06/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
“Passione eterna, a mio modesto parere, significa amare senza secondi fini, essere accanto a chi si ama soprattutto nei momenti difficili. A Reggio abbiamo tanta passione, una passione che si trasmette da padre in figlio,...
Reggina, in attacco è vicinissimo il primo acquisto
Reggina

Reggina, in attacco è vicinissimo il primo acquisto

18/06/2018 | A cura di Ferdinando Ielasi
Il primo nuovo tassello del reparto offensivo di Roberto Cevoli dovrebbe essere Piergiuseppe Maritato. L’attaccante nativo di Cetraro (Cs) sarebbe ad un passo dall’approdare in amaranto: l’interesse del Ds...
REGGINA PASSIONE ETERNA-Branca: “Campagna abbonamenti ideata in base ad un modello su scala internazionale”
Reggina

REGGINA PASSIONE ETERNA-Branca: “Campagna abbonamenti ideata in base ad un modello su scala internazionale”

18/06/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Da mercoledì 20 giugno, parte ufficialmente la campagna abbonamenti della Reggina. A tracciarne le linee guida, è stato il club manager Giusva Branca. “Avremo tre fasi- ha esordito branca nella conferenza stampa del...