breaking news

La Viola torna al successo, sconfitta Rieti

La Viola torna al successo, sconfitta Rieti
Viola
22/10/2017 21:00 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Gara molto combattuta decisa dall'ottima difesa dei reggini

La Viola rialza la testa e torna alla vittoria tra le mura amiche, mantenendo intatto il fattore campo: al PalaCalafiore termina 67-63. Grande prova di squadra e difesa granitica nell’ultima frazione, da segnalare  soprattutto le prestazioni di un immenso Riccardo Rossato, e di un più che positivo Allen Agbogan, autore della prima vera e propria prestazione di spessore in maglia neroarancio, grazie alla tripla che ha chiuso il match.

Avvio di gara molto complicato per la Viola, mani molto fredde e ben zero canestri realizzati nei primi tre minuti di gioco. Neroarancio che non riescono ad attaccare il ferro con la consueta efficacia e si affidano al tiro dalla lunga distanza con percentuali disastrose. L’intensità difensiva è comunque alta, come testimoniano i quattro falli spesi in un amen e gli appena quattro punti concessi agli avversari. Punteggio bassissimo che recita 4-4 alla metà della prima frazione. Prova a scappare Rieti grazie ad un mini parziale di 5-0 a firma del fortissimo Hearst, ma la Viola tiene botta e recupera con Fabi e Baldassarre. Molti errori da una parte e dall’altra, l’unico a segnare con costanza è sempre l’americano Hearst che permette ai suoi di allungare sul più 6 a minuto e mezzo dalla fine del quarto. Dopo un avvio complicato, le mani cominciano a scaldarsi: realizzano dall’arco Caroti per la Viola e Carenza per i laziali con la frazione che termina 13-17 per gli ospiti. Primo periodo molto spezzettato, contraddistinto da tanti falli e poca precisione.

Subito grande intensità al rientro sul parquet per i reggini, ottima attenzione difensiva dalla quale scaturiscono due preziosissime ripartenze che permettono ai neroarancio di recuperare il gap e mettere il naso avanti sul 21-19, con Pacher protagonista. L’altro americano Roberts per il momento non ancora pervenuto, costretto ad uscire nel primo quarto per due falli commessi in rapida successione e tenuto a lungo precauzionalmente in panchina da Calvani. Nonostante ciò, tiene bene botta la Viola e, grazie all’apporto della panchina e di un Pacher ritrovato, allunga sul più 6 a due minuti dalla fine del primo tempo. Rieti perde momentaneamente l’americano Davenport, fuori per tre falli, e si affida maggiormente al tiro da tre, con percentuali però molto rivedibili (3/19). L’assenza del lungo statunitense pesa anche in chiave difensiva, dove Pacher può destreggiarsi come vuole sotto le plance. Si va al riposo lungo sul punteggio di 35-29.

Si riscatta prontamente Rieti al rientro dagli spogliatoi recuperando con due triple fulminanti di Hassan e Tommasini. Al contrario di quanto accaduto in avvio di match, le mani sono ora caldissime e entrambe le retine vengono ripetutamente bucate. Ci pensano Fabi ed i soliti Carenza ed Hassan, con Rieti che sembra aver trovato finalmente le giuste misure. Grave ingenuità di Pacher che, proprio nel momento migliore degli ospiti, si fa fischiare un ingenuo tecnico dal quale scaturisce l’ennesima tripla reatina. Ma davvero i canestri in questo quarto appaiono come delle vasche ed entrambe le squadre continuano a segnare da tre con una facilità irrisoria: è il turno questa volta di Caroti e come sempre di Capitan Fabi. Quarto fallo di Tommasini che potrebbe complicare, e non poco, la situazione per coach Nunzi. Ma il suo sostituto Savoldelli si rende subito protagonista con un’altra tripla. Il quarto si chiude, neanche a dirlo, con canestro da oltre l’arco di Marco Passera. Il tabellone recita 51-54 in favore degli ospiti, con la Viola che come al solito va un po’ in difficoltà nella terza frazione, non riuscendo ad amministrare il vantaggio di 6 punti ed andando addirittura sotto di 3 lunghezze. La partita è però apertissima e si deciderà nell’ultimo periodo.

Si entra nella fase finale del match, la palla scotta e l’equilibrio continua a regnare sovrano. Momento chiave è l’uscita del match per cinque falli dell’americano Davenport, reo di aver commesso un fallo tecnico dal quale scaturiscono ben 4 tiri liberi realizzati dai neroarancio. Viola che sente l’inerzia a proprio favore, difesa a tutto campo ordinata da coach Calvani con tutte le strade che vengono sbarrate agli ospiti. Grande momento per Riccardo Rossato, sempre utilissimo con tante piccole giocate di estrema importanza. Rieti sembra aver smarrito quella brillantezza offensiva che aveva contraddistinto la terza frazione, ma i meriti sono tutti della difesa dei neroarancio. Il tabellone recita 59-56 a quattro minuti dalla fine e partita ancora comunque aperta più che mai. A fermare l’emorragia ospite ci pensa Hearst con una tripla, dopo un digiuno che durava da più di cinque minuti, ed è solo il quinto punto messo a segno da Rieti nel quarto. Nel capovolgimento di fronte però ci pensa il giovane Agbogan a far esplodere il palazzo con la tripla che vale il più 6 a circa un minuto dalla fine, che sa tanto di vittoria. Gli ultimi tentativi reatini di recuperare il gap saranno infatti vani: termina 67-63.

  Marco Iurato

Il tabellino del match:

Metextra Viola Reggio Calabria-NPC Rieti 67-63 (13-17) (22-12) (16-25) (16-9)

Reggio Calabria: Passera 3, Roberts 2, Fabi 11, Pacher 17, Benvenuti, Caroti 15, Taflaj, Baldassarre 5, Rossato 8, Agbogan 6, Marino N.E., Scialabba N.E. All. Calvani

Rieti: Tommasini 12, Hearst 25, Hassan 11, Carenza 6, Davenport 2, Melchiorri N.E., Savoldelli 3, Casini, Conti, Gigli 4, Marini N.E., Finizii N.E. All. Nunzi

 

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

La riscossa della ReggioMediterranea arriva nel momento più difficile
Dilettanti

La riscossa della ReggioMediterranea arriva nel momento più difficile

20/02/2018 | A cura di Domenico Geria
Tre gol, tre punti e una prova convincente e di personalità hanno consentito alla ReggioMediterranea di scuotersi di dosso le negatività accumulate nell’ultimo periodo, risollevando il morale di un ambiente passionale che...
Bianco a Catanzaro Lido per la semifinale di ritorno di Coppa Calabria
Dilettanti

Bianco a Catanzaro Lido per la semifinale di ritorno di Coppa Calabria

20/02/2018 | A cura di Domenico Geria
Mercoledì a Catanzaro Lido il Bianco (nell’immagine principale, tratta dalla fanpage Facebook del club, un ‘undici’ di una recente partita) affronterà la locale compagine nella semifinale di ritorno della...
Il recupero di Promozione: tra Gioiese e Gioiosa in palio punti pesantissimi
Dilettanti

Il recupero di Promozione: tra Gioiese e Gioiosa in palio punti pesantissimi

20/02/2018 | A cura di Domenico Geria
Si recupera mercoledì 21 febbraio alle 14:30 la sfida tra Gioiese e Gioiosa Jonica, inserita nel programma della 20^ giornata del campionato di Promozione, e non disputata sabato 3 febbraio scorso a causa delle condizioni del...
Bocale ADMO, la difesa-bunker è il vero punto di forza
Dilettanti

Bocale ADMO, la difesa-bunker è il vero punto di forza

20/02/2018 | A cura di Domenico Geria
Corre veloce verso il proprio obiettivo il Bocale ADMO, ad un ritmo forsennato che le avversarie non riescono più a tenere. Dieci vittorie consecutive sono tante, come del resto anche i punti di vantaggio sulle inseguitrici: +8...
Reggina, Ferrani si è “preso la difesa”
Reggina

Reggina, Ferrani si è “preso la difesa”

20/02/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Qualcuno obietterà che esteticamente non sia Baresi. Qualcun altro, però, risponderà che in quanto a concretezza è quello che serviva alla retroguardia amaranto. Manuel Ferrani è un giocatore rude ma efficace, fisicamente...