breaking news

Monopoli-Reggina, il doppio ex Zanin: “Entrambe le squadre dovranno temersi…”

Monopoli-Reggina, il doppio ex Zanin: “Entrambe le squadre dovranno temersi…”
Reggina
17/10/2017 20:52 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Verso Monopoli-Reggina, Diego Zanin a Tutti Figli di Pianca: "Biancoverdi micidiali in ripartenza, ma occhio alla qualità dei giovani amaranto".

Monopoli e Reggina, sorprese a confronto. In vista del match in programma sabato pomeriggio al Veneziani, Tutti Figli di Pianca ha raccolto il pensiero di Diego Zanin, allenatore dei pugliesi nella scorsa stagione. Oltre alla parentesi biancoverde tuttavia, il passato di Zanin è legato anche e soprattutto all’amaranto, sia in campo che in panchina.

Di seguito, tutti i passaggi dell’intervista rilasciata dall’ex attaccante della “Banda Scala” ai microfoni di Ferdinando Ielasi.

reggina-monopoli 16-17 favasuli e zaninSTESSI RISULTATI, DIVERSE SENSAZIONI…Bisogna fare i complimenti al Monopoli, in quanto sta facendo bene ed occupa una posizione di classifica davvero importante. L’unica cosa che non capisco, tuttavia, è perché lo scorso anno, ad inizio stagione, di fronte agli stessi risultati non c’era l’entusiasmo di adesso. A conti fatti, dopo nove partite, questo Monopoli ha un solo punto in più di quello che allenavo io: oggi vedo grande contentezza ed un ambiente unito, un anno fa invece la gente storceva il naso ed esprimeva diffidenza, e questo, ripeto, non me lo spiego. Eppure, oltre a raggiungere l’obiettivo richiesto, abbiamo valorizzato parecchi giovani, contribuendo anche all’esplosione di Montini, la cui successiva cessione ha consentito alla società di monetizzare…

RISULTATO IMPORTANTE-Sono convinto che insieme a Massimo Mariotto, in Puglia abbiamo fatto un lavoro importantissimo. Dopo un ottimo inizio, nel girone di ritorno avevamo avuto alcune difficoltà, ma il mio esonero, e questo lo dicono i fatti, è stata sicuramente una scelta avventata da parte del club. Quando sono tornato, ho ripreso una situazione che nel frattempo si era fatta difficilissima, con una squadra che non vinceva da mesi: insieme ai ragazzi ne siamo venuti fuori alla grande, centrando una salvezza che arrivati a quel punto sembrava compromessa. Perché non sono stato confermato? Nel club c’erano almeno cinque soci, tutti con lo stesso potere decisionale, e quando si è in troppi a dover decidere si creano situazioni complesse e di sicuro incerte. Alla fine la dirigenza ha deciso di separarsi sia da me che da Mariotto, e come dicevo prima i risultati al momento sono dalla loro parte, anche se bisogna aggiungere che questa estate il Presidente attuale, nell’allestimento dell’organico, ha investito decisamente di più rispetto a quanto è stato investito nell’estate del 2016.

gagliardizaninUN GRANDE DISPIACERE…Ho avuto qualche colloquio per tornare in panchina già questa estate, ma alla fine non si è concretizzato niente. L’offerta più importante l’ho ricevuta da un club di serie A, per allenare il settore giovanile: una proposta allettante, ma ritengo che quando un allenatore inizia a guidare una prima squadra, tornare alle giovanili è una sorta di passo indietro. Il passaggio dalla prima squadra alla Primavera l’ho fatto solo per la Reggina, visti anche i rapporti con Lillo Foti, anche se poi mi sono ritrovato in serie B, insieme a Gagliardi, per provare ad evitare la retrocessione. Mi dispiace davvero tanto essere retrocesso con la Reggina, io e Gagliardi ce l’abbiamo messa tutta per raddrizzare la barca, ed all’inizio ci stavamo pure riuscendo. Si, il colpo decisivo è stato la sconfitta interna col Crotone: una partita stranissima, che per 70 minuti ci aveva visto giocare anche un buon calcio, salvo poi uscire di scena nel finale. Diciamo che quella era una buonissima squadra e di sicuro poteva salvarsi, ma purtroppo aveva pochissima personalità…

LA SFIDA DEL VENEZIANI-Monopoli e Reggina arrivano a questa sfida in grande forma. Gli amaranto sono una buona squadra, anche se forse mi aspettavo di vederli in zona playoff: se Reggina 88 - Reggina 99 Zanin e Onoratol’obiettivo è quello della salvezza, penso che verrà raggiunto senza troppi patemi d’animo. Sabato la Reggina dovrà temere la capacità del Monopoli di ribaltare l’azione, colpendo in ripartenza: da ciò che ho potuto vedere, in questo sono veramente bravissimi. Il Monopoli, viceversa, dovrà temere la qualità dei giovani di Maurizi e la loro voglia di emergere e di mettersi in mostra, con particolare riferimento a due calciatori che sicuramente possono fare molta strada, ovvero Tulissi e Bianchimano.

SENTIMENTI AMARANTO-Monopoli mi ha dato tanto a livello professionale, resterà un’esperienza che ricorderò con grande piacere, anche perché, torno a sottolinearlo, abbiamo fatto qualcosa di eccezionale, nonostante se ne siano accorti in pochi. Alla Reggina invece mi legano radici e sentimenti più profondi, visto anche il mio vissuto da calciatore. E’ sempre emozionante poter parlare di Reggio e di Reggina, saluto con immutato affetto e stima tutta la città ed auguro ai tifosi amaranto di poter realizzare ciò che il loro cuore desidera. Magari ci vorrà ancora del tempo, ma questa piazza merita di tornare grande.

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Reggina, attaccanti integralmente a segno
Reggina

Reggina, attaccanti integralmente a segno

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La gara persa dalla Reggina a Matera, nei sedicesimi della Coppa Italia di Serie C, ha visto andare in rete Claudio Sparacello e Christian Silenzi. La rete dell’ex Trapani, inoltre, risulta importante a livello statistico...
Reggina, rientra Laezza: amaranto a caccia della solidità perduta
Reggina

Reggina, rientra Laezza: amaranto a caccia della solidità perduta

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Dopo le due giornate di squalifica rimediate nel corso della trasferta di Caserta, contro il Bisceglie rientrerà Giuliano Laezza. Il rientro del difensore amaranto, utilizzato da esterno nelle prime uscite stagionali e poi...
Reggina, contro il Bisceglie iniziativa in favore del pubblico femminile: biglietti a 1€
Reggina

Reggina, contro il Bisceglie iniziativa in favore del pubblico femminile: biglietti a 1€

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
In campo per il sociale. La Lega Pro ed i suoi club aderiscono alla Giornata Internazionale contro la violenza alle donne (25 novembre), proclamata dall’ONU nel 1999, che si celebra in tutto il mondo. Dal 24 al 27 novembre,...
Locri-Siderno, vorrei incontrarVi fra cent’anni…
Dilettanti

Locri-Siderno, vorrei incontrarVi fra cent’anni…

23/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Vorrei incontrarVi fra cent’anni. Locri e Siderno, Siderno e Locri. In vetta al massimo torneo dilettantistico regionale, pronte a darsi battaglia – sportivamente parlando – su ogni centimetro dello stadio...
Reggina, il cammino amaranto fino a febbraio: torna la “cara vecchia domenica”, a Cosenza in notturna
Reggina

Reggina, il cammino amaranto fino a febbraio: torna la “cara vecchia domenica”, a Cosenza in notturna

22/11/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il girone meridionale di serie C, dalla diciassettesima alla ventisettesima giornata andrà in scena prevalentemente la domenica. A tale cambiamento, faranno eccezione solo i turni “natalizi”, previsti il 23 ed il 30...