breaking news

Viola, grinta e carattere: l’ultimo periodo è quello decisivo

Viola, grinta e carattere: l’ultimo periodo è quello decisivo
Viola
10/10/2017 10:51 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
La Viola riscatta la sconfitta di Tortona, sfoderando un ultimo quarto davvero importante e piegando un ottima Virtus Roma.

La Viola alza la testa e riscatta la brutta sconfitta di Tortona, conquistando i primi due preziosissimi punti della stagione davanti al proprio pubblico. Partita strana quella di domenica, dove i neroarancio, dopo un primo tempo equilibrato, hanno smarrito la bussola nella terza frazione, così come era accaduto sette giorni prima, uscendo momentaneamente dal match e propiziando quindi il parziale che ha portato Roma avanti di tredici lunghezze sul finire di quarto.

La svolta della gara coincide probabilmente con il quinto fallo, a distanza di pochi secondi l’uno dall’altro, dei due americani capitolini, episodio che ha galvanizzato Caroti e compagni e ha dato quel pizzico di fiducia in più per completare la rimonta ed effettuare il sorpasso decisivo a quattro secondi dall’ultima sirena. Giallorossi che hanno provato in tutti i modi ad amministrare il vantaggio, ma non hanno fatto i conti con una solida ed arcigna difesa (solo 13 i punti concessi nell’ultimo quarto) e soprattutto con un A.J. Pacher assolutamente incontenibile. L’americano ha chiuso la gara con 31 punti, 15 rimbalzi e uno strepitoso 47 di valutazione, MVP assoluto della sfida.

Vittoria che acquista un sapore ancora più dolce se si pensa che la Viola ha dovuto dovuto fare a meno di Capitan Fabi, fermo ai box per un problema muscolare, costretto in panchina a soffrire per i suoi compagni senza poter poter fare niente. Al suo posto ha ben figurato la giovane coppia Rossato-Taflaj, autentica rivelazione di questa giornata. I due hanno dato il giusto apporto di grinta e punti che fanno ben sperare per il loro futuro ma soprattutto per il futuro della Viola e coach Calvani sa che può contare su di loro anche nei momenti di maggiore difficoltà.

L’aspetto più preoccupante resta comunque quello evidenziato nella sfida contro Tortona: questa squadra sembra spegnersi all’improvviso nel corso della terza frazione per poi riaccendersi magicamente nell’ultimo quarto, ovvero nel momento decisivo. La statistica parla chiaro, i parziali subiti nei terzi quarti contro i piemontesi e i capitolini sono stati rispettivamente di 17 e 13 punti: nel primo caso i neroarancio hanno consumato troppe energie e sono arrivati poco lucidi per affrontare l’overtime nel migliore dei modi, mentre contro Roma la grinta, la cattiveria e la voglia di vittoria hanno sopperito alla stanchezza fisica e soprattutto mentale. Al di là di tutto, comunque, questa è una squadra di carattere che difficilmente si disunisce, dote fondamentale se si vuole affrontare un campionato come questo da protagonista.

Marco Iurato

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Granillo, il ricordo del Sindaco e della figlia Maria Stella: “Ha amato questa città…”
Reggina

Granillo, il ricordo del Sindaco e della figlia Maria Stella: “Ha amato questa città…”

13/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Oreste Granillo non fu solo il Presidente della Reggina per 17 lunghissimi anni. Oreste Granillo ha rappresentato tantissimo per lo sport reggino e calabrese, lasciando tracce incancellabili anche in ambito politico. Delegato del...
Causio e la Reggina: “Granillo straordinario, ma quella trattativa la sbloccò Segato”
Reggina

Causio e la Reggina: “Granillo straordinario, ma quella trattativa la sbloccò Segato”

12/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Che il talento di quel ragazzo di soli 19 anni fosse cristallino, a Reggio Calabria se n’erano accorti un pò tutti. In pochi, forse nemmeno lui, avrebbero pensato che quella giovanissima ala, così elegante da meritarsi...
L’amarcord di Regalia: “La Reggina 73/74 vittima di una combine. Granillo uomo straordinario”
Reggina

L’amarcord di Regalia: “La Reggina 73/74 vittima di una combine. Granillo uomo straordinario”

12/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Nell’estate del 1974 Carlo Regalia ha da poco compiuto 40 anni, quando entra in contatto con Oreste Granillo per guidare la compagine dello Stretto. Ospite della kermesse dedicata all’indimenticabile ex patron...
Reggina, Praticò: “Granillo mi ha insegnato tanto, lo porto nel cuore…”
Reggina

Reggina, Praticò: “Granillo mi ha insegnato tanto, lo porto nel cuore…”

12/12/2017 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
“Oreste Granillo è un uomo che mi ha insegnato tanto, porterò sempre nel cuore lui ed i suoi insegnamenti”. Così il Presidente della Reggina Mimmo Praticò, nel ricordare l’indimenticabile patron della...
Primo Premio Oreste Granillo, un tuffo al cuore nel nome della storia
Reggina

Primo Premio Oreste Granillo, un tuffo al cuore nel nome della storia

12/12/2017 | A cura di Ferdinando Ielasi
Un omaggio a chi resta sempre lì, immortale, scolpito nella memoria non solo del popolo amaranto, ma di una intera città. Il Primo Premio Sportivo Oreste Granillo, ideato dal collega Maurizio Insardà, ha regalato emozioni...