breaking news

Viola, il ds Condello: “Sentiamo aria strana, stop ai condizionamenti”

30/10/2014 18:01 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it

Si diffonde la seguente dichiarazione del Direttore sportivo della Viola Basket, Gaetano Condello. “I valori dello sport, verso i quali ogni giorno la Viola è protesa, passano anche da atteggiamenti rigorosi e non negoziabili. Ai nostri atleti, tutti, dai più piccini fino alla prima squadra, chiediamo rigore morale, senso di responsabilità e, soprattutto, chiediamo di evitare la ricerca di facili appigli rispetto a ciò che accade sul campo; in poche parole di non essere mai vittime di condizionamenti. Mai. E però ciò che non consentiamo a noi stessi non possiamo tollerarlo in altri, soprattutto da chi, come gli arbitri, sono i custodi massimi delle regole e dunque dell’intero sistema valoriale del nostro sport. Non saremo mai noi a criticare le loro scelte, anche quelle che si dovessero palesare come manifestamente errate, la fallacità è insita in chi opera e si spende in prima persona, ma al tempo stesso pretendiamo di giocarci le nostre carte sui parquet al cospetto di valutazioni arbitrali scevre da condizionamenti e pressioni ambientali. Abbiamo, tutti nella Viola, esperienze ultradecennali ai più vari livelli e, dunque, i sensori bene abituati a percepire quando l’aria intorno a noi diventa “strana”. E questo non possiamo accettarlo. Abbiamo vinto tante volte e perso ancora di più, sappiamo bene cosa significa perdere, sappiamo bene anche cosa significa perdere per un paio di errori arbitrali e questo lo accettiamo, è nel conto esattamente come gli errori dei nostri giocatori. Ma auspichiamo, chiediamo con forze che, ove ciò dovesse avvenire, non sia figlio di condizionamenti ambientali inaccettabili nel 2014”.

Ufficio Stampa Viola Basket
Reggio Calabria, 30 ottobre 2014

logoviolabasket

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Mercato Reggina, Bianchi-Palermo è di nuovo in stand by
Reggina

Mercato Reggina, Bianchi-Palermo è di nuovo in stand by

22/09/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Il passaggio dalla Calabria alla Sicilia stavolta sembrava davvero cosa fatta, ed invece il futuro di Nicolò Bianchi, il cui contratto con la Reggina scade a giugno 2021, è nuovamente tutto da decifrare. “Tra i tormentoni...
Qui Salernitana, calciatore ricoverato in ospedale per malore in allenamento: le ultime
Serie B

Qui Salernitana, calciatore ricoverato in ospedale per malore in allenamento: le ultime

22/09/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Mancano quattro giorni alla esordio nella stagione 2020/21 in Serie B per Salernitana e Reggina, che nella giornata di sabato 26 settembre, alle ore 14, scenderanno in campo all’Arechi di Salerno per la prima giornata del...
Mondo del calcio sotto shock, ucciso l’arbitro De Santis
Una finestra sul mondo

Mondo del calcio sotto shock, ucciso l’arbitro De Santis

22/09/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Notizia sconcertante quella appresa nella serata di ieri, relativa ad un duplice omicidio avvenuto a Lecce. Un vero e proprio dramma che, in particolar modo, ha scosso il mondo del calcio dal momento in cui una delle due vittime...
Reggina, prosegue la preparazione in vista dell’esordio di Salerno
Reggina

Reggina, prosegue la preparazione in vista dell’esordio di Salerno

22/09/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
In un Sant’Agata che continua ad essere blindato alla stampa, prosegue la preparazione della Reggina. Secondo quanto riferisce il report quotidiano diramato dalla società, “seconda seduta della settimana in vista...
Stadi chiusi, l’allarme di Gravina: “Rischio default”
Mondo Sport

Stadi chiusi, l’allarme di Gravina: “Rischio default”

22/09/2020 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
“Con i contratti firmati nel pre-Covid e i ricavi che soffrono per l’emergenza lockdown, i club si trovano in condizioni da default. Chiediamo l’intervento del Governo. L’idea della gradualità è giusta, ma 1.000...