breaking news

Ex amaranto in copertina: Mesto devastante, Cozza risorge

13/11/2012 19:50 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it

{source}
<object width=”550″ height=”120″ data=”dati/media/adv/banner_frascati.swf” type=”application/x-shockwave-flash”> <param name=”src” value=”dati/media/adv/banner_frascati.swf” /> <param name=”wmode” value=”transparent” /> <param name=”base” value=”/” /> <param name=”name” value=”banner_frascati.swf” /> </object> </p>
{/source}

La rubrica dedicata agli ex amaranto, messisi in luce nel week end calcistico. Questa settimana,  il debutto dell’esterno destro ed il ritorno dell’ex fantasista.


GIANDOMENICO MESTO

mestoreggina3

Nato a Monopoli (Bari) il 25 maggio del 1982

Ruolo: esterno destro

La carriera in riva allo Stretto- Cresciuto al Sant’Agata, comincia a mettersi in mostra già a 17 anni, collezionando anche 1 presenze nella squadra che, nel 98/99, porta per la prima volta Reggio Calabria in serie A. Dopo due stagioni passate a ‘farsi le ossa’ con Cremonese e Fermana, ritorna alla base nel 200/2003, cominciando ad assaporare la serie A grazie a Gigi De Canio. E’ l’inizio del vero e  proprio ‘boom’, che vede l’esterno pugliese diventare, stagione dopo stagione, un perno inamovibile dello scacchiere amaranto. Reggio diventa la sua seconda casa, l’amaranto una seconda pelle. Nel frattempo, arrivano anche le chiamate in Nazionale: il 2004 è un anno magico, che  lo porta a mettere in bacheca la vittoria del campionato europeo under 21, ed una medaglia di bronzo alle olimpiadi. Nel 2006/2007, insieme a Modesto, asfalta le corsie laterali di qualsiasi campo, risultando tra i protagonisti principali dell’indimenticabile Reggina di Mazzarri, capace di salvarsi a dispetto di 11 punti di penaliazzione. Proprio al termine di quella straordinaria cavalcata, lascia la Calabria con destinazione Udine: al suo attivo, 138 presenze ed 1 gol (realizzato sul campo del Palermo nel 2004/2005, a 2 giornate dal termine).


La copertina: Genoa-Napoli 2-4. Voluto questa estate proprio da Walter Mazzarri, trova la terza presenza in azzurro sul campo del Genoa, squadra con la quale aveva disputato le ultime 4 stagioni. Subentrato al 5′ della ripresa a Campagnaro, Mesto si rivela un’arma letale, trovando la rete dell’ 1-1 a soli 4 minuti dal suo ingresso: serpentina in area sul passaggio di Insigne, e palla scaraventata alle spalle di un incerto Frey. Una rete da fantasista puro, seguita dalla ‘non esultanza’, in segno di rispetto verso gli ex tifosi. Il calcio, si sa, in certe occasioni non può tenere conto dei sentimenti: ed allora, a 5 minuti dalla fine, Giandomenico Mesto veste anche i panni dell’uomo assist, mettendo sulla testa di Hamsik uno splendio traversone che vale il 2-3. Il Napoli rimonta e vince, mentre maestro Mazzarri ringrazia uno dei suoi discepoli preferiti…


FRANCESCO COZZA
cozzamontepulciano

Nato a Cariati (Cosenza) il 14 gennaio  del 1974

Ruolo: allenatore


La carriera in riva allo Stretto-
Oltre 230 presenze, 48 reti. Numeri che si commetano da soli, per una delle bandiere del calcio nostrano. Capitano, fantasista, goleador: Ciccio Cozza rappresenta un pezzo di storia della maglia amaranto, con la quale, tra partenze e ritorni, ha disputato 9 campionati, ottenendo 2 promozioni in A. La sua firma, spesso e volentieri, è finita sulle pagine più belle della Reggina. Chiusa la carriera a Salerno, lo scorso anno è tornato a ‘casa Sant’Agata’, come collaboratore dello staff tecnico di Atzori; quest’estate l’approdo a Catanzaro, per la prima avventura da allenatore.

La copertina: Perugia-Catanzaro 2-4. Cozza? Non è e non sarà mai in discussione“. Parole e musica del presidente Cosentino, che anche la scorsa settimana, a dispetto di 4 ko consecutivi e del penultimo posto in classifica, aveva ribadito la totale fiducia nel tecnico della promozione. Sul campo dell’ambizioso Perugia, ‘mister Cozza’ ripaga come meglio non potrebbe gli attestati di stima del suo Presidente. Via i moduli ultraoffensivi, e spazio ad un centrocampo a cinque, che su un campo zuppo di pioggia e fango,  ribatte colpo su colpo alle iniziative umbre. Le aquile tornano a lottare, e vincono la battaglia del Renato Curi(alla fine, si conteranno 7 ammoniti e 3 espulsi) proprio negli ultimi 8 minuti, quando sembrava che gli avversari, una volta trovato il 2-2, stessero per condanarle ad un’altra sconfitta. Un autentico colpo di coda, proprio quando tutto stava diventando maledettamente difficile….

 

fer.iel.-Reggionelpallone.it



 

Redazione ReggioNelPallone.it
Testata giornalistica online Aut. Trib. di Reggio Calabria n. 11/2010 Il calcio e lo Sport nella Provincia di Reggio Calabria.

Ultime News

Tre sconfitte di fila per Bovese e San Giorgio: il primo posto è già sfumato
Dilettanti

Tre sconfitte di fila per Bovese e San Giorgio: il primo posto è già sfumato

12/11/2018 | A cura di Domenico Geria
Momento decisamente negativo per due protagoniste del Girone D di Prima Categoria, Bovese e San Giorgio, reduci entrambe da tre sconfitte consecutive che ne hanno ridimensionato in parte le ambizioni. Restano comunque ancora 21...
Un Ravagnese forte e “Vigoroso” tenta la fuga per la vittoria
Dilettanti

Un Ravagnese forte e “Vigoroso” tenta la fuga per la vittoria

12/11/2018 | A cura di Domenico Geria
Numeri straordinari per il Ravagnese capolista del Girone D di Prima Categoria. La formazione reggina, del tutto rinnovata quest’estate per tentare di riscattare le delusioni della passata stagione e recitare un ruolo da...
Under 17 Elite: il derby è della Segato, in fuga con il Taverna, il Bocale è adesso quarto
Dilettanti

Under 17 Elite: il derby è della Segato, in fuga con il Taverna, il Bocale è adesso quarto

12/11/2018 | A cura di Redazione ReggioNelPallone.it
Dopo una settimana di pausa è tornato il campionato Under 17 Elite dedicato ai migliori settori giovanili della Calabria. Gli occhi di tutti erano puntati sul Centro Sportivo Sant’Agata dove si è svolto uno spettacolare...
Locri, mercoledì riapre il Comunale per il derby con la Cittanovese
Dilettanti

Locri, mercoledì riapre il Comunale per il derby con la Cittanovese

12/11/2018 | A cura di Domenico Geria
Finalmente il Locri torna a casa. Ultimati i lavori al Comunale, la società amaranto potrà debuttare nel proprio impianto dopo aver disputato questa prima parte della stagione al “Ninetto Muscolo” di Roccella....
Palmese, colpo a San Cataldo alla vigilia di una settimana decisiva per il club
Dilettanti

Palmese, colpo a San Cataldo alla vigilia di una settimana decisiva per il club

12/11/2018 | A cura di Domenico Geria
Continua lo splendido cammino della Palmese che contro ogni pronostico prosegue la sua ascesa in classifica. La formazione di mister Franceschini, dopo aver battuto a domicilio la Sancataldese, si è portata al terzo posto della...